11 gennaio 2011

Piccoli canapè con bottarga

Per Natale sono venuti a trovarci dei parenti da Trapani.
Perchè ve lo stò raccontando? bèh come ben saprete Favignana l'isola famosa per le mattenze dei tonni è proprio vicinissima a Trapani.
Cosa avrebbero potuto portarci in dono se non del "salame di tonno", tonno affumicato e bottarga di tonno?
bèh dovrei essere stata felice di questo dono, e lo sono, sinceramente, perchè a caval donato non si guarda mai in bocca, ma soprattutto perchè ogni pensiero che altre persone hanno avuto per noi dovrebbe renderci felici.
Però c'è un MA! ebbene si, anche io ho dei principi :) e se avete mai notato, nel mio blog , almeno da quando ho avuto conoscenza della scarsa sostenibilità della pesca di questa povera specie non mi sono più azzaradata ad acquistare ed utilizzare del tonno.
Credo che il consumatore possa fare la differenza: è inutile continuare a comprare scatolette o tonno in qualsiasi altra forma pensando "tanto ormai è morto" oppure "almeno non si rende vano il suo sacrificio"! continuando ad acquistare entrate a far parte di un giro economico che favorisce le grandi multinazionali che della biodiversità del nostro pianeta se ne sbattono proprio.
Posso solo consigliarvi di non acquistare tonno e magari di preferire altri pesci che possono essere magari anche più sani, sia per voi che per i nostri oceani, solo non comprandolo più si diminuiranno le pesche feroci verso questi poveri pesci.
Non smetterò mai di consigliare la visione di questa puntata di Report.
Ok, potete stare tranquille adesso il pippone è davvero finito!


Ma.. aspetta.. cosacosa? dopo il super-mega-pippone ci metti una ricetta con del tonno?! direte voi.
Ho pensato molto se inserire nel blog questa ricetta oppure meno, ma ho optato, come vedete per il si, pensando di potervi dare uno spunto di riflessione su un argomento che mi interessa in partciolar modo.
Inoltre non avrei mai acquistato bottarga di tonno, ma mi è stata donata, gettarla via a questo punto non solo è davvero rendere inutile il sacrifio del pesce, ma è anche primo: ingrato verso chi me l'ha regalata e secondo uno schiaffo alla fame nel mondo.
Cosa avrei potuto fare allora?
Questi canapè sono realizzati con del semplice pancarrè tagliato in 4 triangoli, imburrato con sopra della bottarga.
Se proprio desiderate riprodurli vi consiglio di utilizzare bottarga di muggine, che almeno credo*, ancora sia una specie sicura...
* non sono riuscita a trovare questa specie neppure nella guida del WWF quindi se magari siete a conoscenza della sua situazione potete dirmelo? :)

Ti potrebbe interessare anche:

23 Commenti

  1. Prima di tutto grazie infinite per il tuo commento e piacere di consocerti. Mi ha fatto enormemente piacere leggerti e sapere che anche altre hanno dei meravigliosi ricordi di nonne e zie indaffarate a fare il pane, le riserve cosa quasi impensabile oggi impastare tante quantità di pane...a mano :-) poi...complimneti per il tuo blog, ben fatto, preciso e ricco di cose buone per cui ti inserisco subito anche bella mia bacheca. Poi ancora la bottarga di muggine io ce l'ho nel frigo, ben conservata nella cera, comprata qui con mia grande sorpresa e ostosissima come puoi immaginare, cmq ancora da provare. Quella di tonno la conosco ma nei piccoli barattolini ridotta in polvere che non so se sia attendibile. Mi é stata regalata e ogni tanto la cospargo sulla pasta a me piace il suo gusto forte ma non vedo l'ora di assaggiare qualla nella cera. la domanda che poni é sulla bottarga di tonno?...scusa forse sono un po' ancora assonnata!

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Ora mi vengono gli scrupoli di coscienza! Di scatolette di tonno ne consumo una qt!!! Al solito, nel mio esser "fuori dal mondo" non sapevo nulla! Per il muggine non so se puo esserti utile dare un'occhiata qui.
    Grazie delle informazioni, un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
  3. i "pipponi" sono sempre ben accetti. Purtroppo ci fermiamo troppo poco a ragionare di queste cose, ma è chiaro che le nostre piccole scelte quotidiane hanno un ruolo nel mercato e conseguentemente nelle sorti del nostro pianeta!
    un bacio
    Shade

    RispondiElimina
  4. Inanzitutto è un regalo molto pregiato quindi un pensiero molto delicato, non il consumo occasionale che genera un consumo negativo, il problemi più gravi riguardano il tonno rosso che viene venduto il 95% in Giappone. se solo i giappnesi rinunciassero al consumo del 20% di tonno garantirebbero almeno cento anni di vita in più a questa specie marina, senza complessi di colpa per un consumo occasioanle e complimenti per la preparazione

    RispondiElimina
  5. Tesoro condivido in pieno il tuo pensiero... è il consumatore che fa la differenza e la deve fare!
    Un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
  6. Ti scrivo per la lasagna
    fidati che la carta forno fa miracoli in tutti i sensi è resistente e soprattutto evita di sporcare eccessivamente la besciamella al microonde da quando l'ho scoperta non ne faccio più a meno e il medoto tradizionale l'ho proprio bandito.
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  7. Cndivido quello che definisci pippone, ma che io chiamo consapevolezza :) un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Sai, la penso esattamente come te, ho visto diversi documentari che parlano di questa pesca e ho ancora le immagini atroci nella mia mente quindi mi perdonerai se non apro il link...

    Hai fatto benissimo a consumarlo e non buttarlo perchè avresti dato una sofferenza a quel tonno .. sarebbe finito negli inceneritori e questo non è giusto.

    Complimenti per il piatto che hai preparato

    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Anche io ho praticamente smesso di acquistare tonno. Lo compro raramente e guardo sempre bene che ci sia la scritta "amico del mare" o cose simili e revitare la pesca indiscriminata. Purtroppo non credo che valgano molto ormai anche queste diciture (se non a farti pagare il tonno di più)
    Per la bottarga però ti dico, per me l'originale è solo quella di muggine!!
    Detto questo però sono pienamente in accordo con te. Ti è stata regalata e quindi andava usata. Anche io a volte mi trovo a dover consumare prodotti donatimi che non avrei mai comprato.
    Credo sia un modo anche questo per non sprecare cibo. E comunque ottimi tuoi canapé!!

    RispondiElimina
  10. Mi manca la bottarga! :-(
    Oddio si trova anche a Stoccolma, ma costa meno prendere un charter per Alghero e affittare la macchina per andare a Cabras.

    RispondiElimina
  11. Non è un mega pippone, è uno spunto interessante sul consumo di tonno. Ha ragione Gunther, pensa che i Giapponesi vengono a pescare il tonno in Sicilia per portarlo in Giappone. Non è certo la nostra scatoletta che fa la differenza, anche se sono d'accordo sul consumo sostenibile e soprattutto locale.
    Buoni i tuoi canapè. Grazie per lo spunto di riflessione.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Si si, lo so che è un'atrocità la pesca del tonno, non voglio vedere quelle sceno che purtroppo conosco. Comincerò a comperare altre cose, confesso che il tonno mi piace molto. Ho rinunciato a tante cose per amore e rispetto verso gli animali, ora aggiungerò anche il tonno.....troverò qualcos'altro.
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. Anche io ho deciso di non mangiare più tonno, non che possa servire a qualcosa ma almeno scendo dal treno dei ciechi e contenti, i miei nipoti probabilmente non conosceranno questo pesce e io prendo le distanze da un mercato che non mi corrisponde eticamente.... Ciao un abbraccio !!!

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Erica! Questo tuo post mi sta facendo riflettere, e penso che seguirò il tuo consiglio, preferisco stare fuori dal "giro" quindi niente più scatolete di tonno!
    E penso che proprio non potevi sottrarti a utilizzare ciò che ti è stato regalato!
    P.S. Ti ringrazio immensamente per il commento che mi hai lasciato nel blog, mi ha fatto davvero piacere! Come te sono certa che prima o poi il pane verrà con dei bei buconi, chi la dura la vince! E se me lo permetti i complimenti te li voglio fare anche io, il tuo blog è bello ed elegante e tu anche molto simpatica!

    RispondiElimina
  15. sono d'accordo col non buttarlo altrimenti davvero sarebbe stato un sacrificio vano.

    RispondiElimina
  16. Ciao Erica! ho fatto visita al tuo blog : è molto carino ed elegante! Ho trovato tante cosine carine nella cucina etnica..che presto proverò a cucinare qualche cosa!!

    RispondiElimina
  17. mmmmmmmmmmm..........che buoniiiiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  18. condivido il tuo pensiero...ma visto che c'era..
    sarebbe stato davvero uno spreco buttarlo..
    hai fatto degli ottimi canape'
    bacini
    Enza

    RispondiElimina
  19. Non sono una amante della bottarga ma mi fanno venire l'acquolina!!! Sono comunque moooolto vicina alle tematiche che hai esposto!!!Sei una grande!!Smack!!

    RispondiElimina
  20. Ciao carissima, ottimi questi canapè..leggevo quello che hai scritto e penso di essere daccordo con gunther. A me piace il tonno e continuerò ad acquistarlo sempre moderatamente.

    RispondiElimina
  21. @Patrizia: sono davvero felice che sei passata ^_^ ti ho scritto nel blog ^_^

    @Federica: purtroppo neppure li ho trovato nulla! :( noon devono venirti i rimorsi di coscenza! ^_^ adesso lo sai! :)

    @shade: allora son felice che il mio "pippone" ti sia piaciuto :)

    @Gunther: sapevo anche dei giapponesi ed hai ragione in ogni cosa che hai detto, purtroppo mi sono dimenticata di scrivere anche di questo nel post. ti ringrazio per averlo scritto nei commenti!

    @Marifra79: esatto! il consumatore fa la differenza!

    @Fortu: i consigli per la tua lasagna light? e chi se li scorda più :D

    @Reb: consapevolezza: la parola giusta ^_^

    @Claudia: se hai già visto delle immagini capisco perchè non vuoi aprire il link tranquilla ^_^

    @Zia Elle: sono daccordissim con te per quanto riguarda le diciture sulle scatolette.

    @/Alessandro: O_O che cosa economica!! eheh

    @Elena: dopo aver letto il tuo post dovo slo ringraziarti di nuovo ^_^

    @Viola: una scatoletta gni tanto non fa la differenza quindi potrai sempre comprarlo, un coonsumo di questo tipo è molto più consapevole ^_^

    @Rossella: io sono esattamente come te :)

    @Tania, grazie per i tuoi complimenti... prima o poi la missione pane coon i buchi arriverà a buon fine e allora verrò a dirtelo sicuramente ;)

    @Gina: esatto.. se lo avessi buttato davvero non sarebbe stato giusto...

    @Myriam: ti ringrazio per i complimenti al blog ^_^

    @Federica: grazie per essere passata ^_^

    @enza e Puffin: grazie per i complimenti... alla fine la "ricetta" non è nulla di chè ;)

    @ Ambra: Ciao tesoro!! che bello! leggere i tuoi commenti mi fa sempre un sacco piacere ^_^

    @Roberta: Il consumo moderato può anche andare bene è il consumo selvaggio che non lo è mai.. comuqnue non fredo che tu riesca a fare un consumo selvaggio di tonno eheh :) a presto Roby un abbraccio!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram