Alici marinate - Home made & differenze tra alici, acciughe e sardine

Che cos'è il pesce azzurro?
Sapevate che "pesce azzurro" è una denominazione generale ma che non corrisponde ad una specie definita scientificamente? 
Siamo soliti richiamare il pesce azzurro per i suoi effetti benefici sul nostro organismo, uno dei maggiori pregi infatti è la quantità di omega3 e la grande bontà dei filetti.
"Si definiscono azzurri quei pesci dalla colorazione dorsale blu scuro (ma spesso è presente anche un po' di verde) e ventrale argentea. Generalmente abbondano nei nostri mari e questa prerogativa li rende decisamente economici. 
Tra questi rientrano pesci come l'aguglia, l'alaccia, l'alice, il cicerello, la costardella, il lanzardo, il pesce sciabola, la sardina, lo sgombro, lo spratto e il suro. Inoltre possono essere considerati azzurri per la loro colorazione, anche molti pesci che, per dimensioni e forme, non hanno nulla in comune con "gli azzurri" più conosciuti. 
Tra questi troviamo l'alalunga, l'alletterato, il biso, la lampuga, la palamita, il pesce spada e il tonno."

 ASPETTA,  ASPETTA!!!!
perchè non c'è l'acciuga in questa lista?!

Mi son sempre chiesta una cosa:
Le differenze tra acciughe ed alici quali sono?
Ho cercato davvero molto nel web insoddisfatta dalle risposte che trovavo... in effetti la versione secondo la quale si chiama Alice il pesce vivo ed Acciuga il pesce salato a dir il vero non mi convince proprio... ed in effetti non è proprio così...
Posso dire che siano la stessa cosa in periodi diversi del proprio ciclo biologico.
Si parte dai bianchetti: questi sono il novellame del pesce azzurro (quindi anche, ma non solo delle acciughe) quando hanno dimesioni inferiori ai 3 cm;
Per passare poi alla fase di Alice: quando l'acciuga è ancora abbastanza piccola ovvero intorno ai 6-8 cm;
Per finire poi nella fase di Acciuga: quando il pesce raggiunge la sua età adulta e raggiunge delle dimensioni che vanno dai 15 ai 18 cm.

E le differenze tra Acciughe e Sarde?
Innanzi tutto dobbiamo sfatare un mito:
non è vero che le sarde son più grandi delle acciughe: infatti anche queste raggiungono al massimo i 18 cm.
Sono leggermente più panciose, si distingue dall'acciuga perché ha la bocca in posizione mediale, mentre quella dell'acciuga, quando è chiusa, è rivolta verso il basso.
sono inoltre leggermente più grasse delle alici!

Direi che per stasera mi son tolta  un grande interrogativo ^_^



Per me è sempre stato naturale mangiare delle alici marinate home made (come lo è sempre stato per le sarde sottosale delle quali parlerò in un altro post..)  molte persone però non pensano che è possibile farsele in casa e che è veramente semplice e veloce.
Vogliamo parlare del gusto? Ovvio che si tratta di tutt'altra cosa.... ^_^
Inoltre potete anche scegliere se aromatizzarvele per esempio con aglio e origano, o con del peperoncino, o con del rosmarino... erba aromatica che di solito viene un pò dimenticata quando si parla di pesce, ma che è veramente ottima... insomma scegleiete voi se nature come le mie o un pò più particolari!


Ingredienti
500 gr di alici deviscerate e deliscate aperte a libro
Aceto di vino q.b. - circa 1 lt-
sale marino
olio evo

Procedimento:
  • Prendete le alici che avete pulito e disponetele aperte a libro in una ciotola.
  • Salatele e copritele di aceto.
  • Il tempo che occorre per cuocere le alici dipende da quanto l'aceto che utilizzate è forte.
  • Io ho impiegato mezz'ora, le vostre alici saranno pronte quando diventeranno di colore bianco.
  • Quando notate che sono bianche toglietele dall'aceto, scolatele bene e disponetele su un'altra ciotola.
  • A questo punto aggiungete olio evo fino a coprirle.
  • Si possono mangiare anche subito!
NOTE:
La marinatura con l'aceto cuoce l'alice, MA! non elimina il rischio di Anisakis, fate molta attenzione e congelatele prima se acquistate del pesce che non è mai stato congelato!
"Infatti l'anisakis e le sue larve muoiono se sottoposti a 60 gradi di temperatura, 
oppure dopo 96 ore a -15° C, 
60 ore a -20° C, 
12 ore a –30° C, 
9 ore a -40° C"

35 commenti:

  1. ma che bellezza!
    e brava brava brava per il blog.. ti seguiamo!
    passa da noi se ti va=)
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci
    MMM

    RispondiElimina
  2. Posso io, burro e ALICI non amare questa ricetta? OTTIMA spiegazione delle confuse definizioni...

    RispondiElimina
  3. Le famose alici marinate,buone.
    Un saluto e una buona serata.
    Ciao,Fausta

    RispondiElimina
  4. Grandissima Erica, questo post è veramente interessante! Le alici sempre le prepara mia moglie ed una volta cotte le prepara con olio Evo ed aglio! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  5. Caspita che bella spiegazione!!! Molto buone le alici home made...me le faceva sempre la mia mamma, io non le ho mai fatte! Chissà dopo questo tuo post forse mi viene la voglia...un bacio e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  6. Interessante come sempre! E ottima la nota finale, meglio esser prudenti!

    RispondiElimina
  7. sono una delizia!! io solitamente uso il limone e nemmeno tanto poi, perchè non mi piacciono aspre... che bella spiegazione , brava , un bacio ELY

    RispondiElimina
  8. una ricetta semplice e veloce ma tantissime notizie utili per la nostra salute. Buon lunedì

    RispondiElimina
  9. Interessante, utile e gustoso questo post. La mia mamy faceva spesso le alici marinate quend'ero piccola ma io non ci ho mai provato. Con il pesce che trovo qui non è che mi fidi tanto. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Le alici marinate sono una che piace fare a mio marito! Ottima la tua ricetta, un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Ohh finalmente hai fatto chiarezza anche tra i miei dubbi, io amo molto le acciughe fritte che da noi si chiamano 'sardoni' gnammissimo mi hai fatto venire una vogliaaaa! bacioni Kri

    RispondiElimina
  12. Post molto utili, grazie.
    Adoro le alici marinate e queste anno un aspetto davvero invitante.

    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  13. Ma quante ne sai??!! So solo che adoro le alici marinate!!!Baciotto!

    RispondiElimina
  14. Ciao cara!!!
    Sei invitata a partecipare al mio primo contest:
    COSA SFORNO OGGI?
    Iscriviti e passa parolaaaaaaaaaaa!!!
    Un bacione!
    Dada ^.^
    http://lericettedellamorevero.blogspot.com/2011/03/cosa-sforno-oggi-primo-contest-delle.html

    RispondiElimina
  15. Le alici marinate sono la nostra passione, grazie per averci spiegato come prepararle!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Piacciono tantissimo a mio marito ^_^
    bellissimo piatto
    un baciottolo ^____^
    anna

    RispondiElimina
  17. Molto interessante questo post, grazie ERica!!!! Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  18. ciao Erica, quante notizie interessanti che hai scritto, non sapevo le varie differenze che hai elencato. La ricetta invece corrisponde a quella che fa anche mia suocera e confermo che sono buonissime. Molto brava come sempre!!

    RispondiElimina
  19. Molto interessanre Erica. Grazie per tutte queste informazioni. I tuoi dubbi li avevo anch'io. Ora non più :D
    Deliziose le alici marinate. proverò a farle a casa, saranno divine. Un bacione

    RispondiElimina
  20. Ed ecco qui la mia Erica che ci insegna le differenze fra alici e acciughe.. in effetti me lo sono sepre chiesto anche io quale fosse la differenza!! Grazie, sei sempre preziosa!!!

    RispondiElimina
  21. Ps: ma quante volte cambi veste al blog??? ahahahha
    sempre più carino.... baci baci ^_^

    RispondiElimina
  22. Grazie delle interessanti informazioni e complimenti per l'ottima presentazione della tua marinata di alici!!!

    RispondiElimina
  23. Brava brava bravissima e complimenti per le informazioni, io dovrei mangiarne un pò di più ;)
    Bacino Angela

    RispondiElimina
  24. Niente da dire sulla chiarezza... finalmente!
    Complimenti per il nuovo vestito del blog, molto molto carino. a presto

    RispondiElimina
  25. ma io dov'ero mentre tu curavi questo bel blogghettino? ti metto subito nel blogroll, un abbraccio e grazie ancora per aver aderito alla petizione! a presto!

    RispondiElimina
  26. Bellissimo post Erica, utilissimo!
    Io vado pazza per il pesce azzurro!
    Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  27. Quante informazioni utili :-) Mi sono tolta qualche dubbio!

    RispondiElimina
  28. Che buoneeee!!!!
    E complimenti per tutte le informazioni che hai messo a nostra disposizione!!!

    RispondiElimina
  29. Finalmente!!!! effettivamente non ci ho mai capito niente...e finalmente adesso so quali sono le differenze. Ma aspetto anche la ricetta delle sarde sotto sale....ce ne ha regalato un barattolone un'amica di famiglia ma erano talmente buone che sono già sparite...e adesso voglio provare a rifarmele in casa!!!

    RispondiElimina
  30. Un saluto al volo! E' da troppo che non passo, devi scusarmi!! Un abbraccio e complimenti sempre più brava!

    RispondiElimina
  31. Grazie mille della spiegazione.....sempre utilissima....un bacino e buona notte...la stefy

    RispondiElimina
  32. CIAO ...el pescado marinado esta buenisimo ..esta receta la hacia mi nonno ..muchas veces ..estupenda ..BACI MARIMI

    RispondiElimina
  33. Losai che erano il mio piatto preferito quando ero incinta?? E che a dirla tutta non avrei neppure potuto mangiarle??? Mi hai fatto venire voglia, bacioni!!!

    RispondiElimina
  34. Questo piatto è uno dei miei preferiti, ma non mi viene mai bene le alici mi vengono sempre molliccie, devo provare con la tua ricetta le alici sembrano molto sode
    ,complimenti!

    RispondiElimina
  35. Brava, mai capita la differenza! Che donna colta!!! ;)

    RispondiElimina