30 luglio 2011

E facciamoci un ghiacciolo!

Ieri sera riflettevo sul sorriso.
Piangere può significare solo tre cose:
1. si è tristi,
2. si è felici,
3. si finge di esserlo.

Invece il sorriso nasconde un sacco di emozioni:
c'è quello di convenienza: quando un sorriso non serve ma lo si fa,
c'è quello che si fa per non piangere: e qui non servono spiegazioni,
c'è quello di imbarazzo: quando non si sà cos' altro fare,
c'è quello di educazione: quando si vuol essere gentili,
c'è quello falso: quando mentre sorridendo all'interlocutore gli si augura una forte dissenteria
c'è quello forzato: quando non si vuol far dispiacere qualcuno che ha raccontato una barzelletta che non fa ridere,
c'è quello di incomprensione: quando si sorride all'interlocutore pensando "ma questo che cacchio stà a dì?!" (... sperando che non faccia una domanda eheh)
c'è quello di tenerezza: che si ha guardando bambini o cuccioli,
c'è quello di stupore: magari guardando una cosa che ci appassiona come un film,
Ce ne sono ancora mille tipi ma il migliore ed il più raro rimane 
quello di gusto: quello che sfocia in risata.
Una risata bella, lunga, che da quanto è forte ti fa venire le lacrime agli occhi, il mal di guance ed il singhiozzo.

Son poche le persone che mi han fatta ridere fino alle lacrime e queste sono le persone a cui tengo di più.
Il mio fidanzato, la mia migliore ed il mio migliore amico e la mia famiglia: e sono anche coloro che riescono a capire ogni mio sorriso.
E' a loro che oggi offro un ghiacciolo ^_^


Avevo già parlato di quanto sia facile fare il succo di frutta in casa con il succo di frutta alla pesca bianca.
Ma ve ne parlo ancora perchè secondo me è un ottimo modo di smaltire la frutta in eccesso e chi, come me, abita in campagna, sà bene che ci soono periodi dell'anno in cui la frutta abbonda così tanto da non riuscire a finirla.
Un'altra soluzione potrebbero essere delle confetture ma occorre tempo, e poi c'è chi non ne consuma un gran che come me, quindi il succo di frutta rimane la soluzione migliore.
Un'altro vantaggio del succo di frutta fatto in casa è che è senza mbra di dubbio più buono e salutare di quelli che si comprano che sono spesso e volentieri ricchi di zuccheri aggiunti.
Questa volta ho pensato ai bambini:
è ovvio che preparare in casa il loro succo di frutta è una scelta molto meno veloce ma molto più consapevole, inltre.... fategli fare dei ghiaccioli!


Lasciate che ognuno scelga il proprio ghiacciolo... al naturale come ho fatto io con solo succo di pera, o bicolore con acqua e menta e succo di pera o anche aggiungendo cubettini di frutta fresca come ho fatto io con le more di rovo!
I più buoni sono stati però i classici ghiaccioli al thè: utilizzando del semplice thè  che però non ho neppure fatto in tempo a fotografare eheh
Ne uscirà una merendina fresca, salutare e divertente ^_^
E in più... potrete sbizzarrire la fantasia!

Ingredienti per 2lt di succo di frutta
1, 7 kg di pere sbucciate e ridotte a cubetti
il succo di mezzo limone
1 lt di acqua
4 cucchiai di zucchero (Più o meno a seconda dei gusti e della dolcezza della frutta)

Procedimento:
  • Ponete tutti gli ingredienti in una pentola e portate a bollore, fate bollire per circa 10 minuti.
  • Spengete il fuoco e frullate bene il tutto con il minipymer.
  • Il succo è già pronto, non resta che farlo freddare e berlo o conservarlo.
Per conservarlo?
- se decidete che lo consumerete nei prossimi 2 o 3 giorni può conservarsi benissimo in frigo in bottiglie di vetro,
- se lo volete conservare sottovuoto: - 3 o 4 mesi- sterilizzate le bottiglie con tappo a chiusura ermetica (io ho utilizzato quelle riciclate della passata di pomodoro ;) ) e versateci il succo ancora bollente dentro, chiudete e capovolgete a testa in giù coprendole con un canovaccio aspettando che si raffreddino: in questo modo metterete il succo sottovuoto e si conserverà per un mesetto.
- se lo volete conservare per 1 anno allora dovrete procedere alla pastorizzazione: procedete come il punto precedente e poi bollite le bottiglie con il succo per circa 30 minuti immerse in acqua.

Ti potrebbe interessare anche:

12 Commenti

  1. Perché non abito in campagna???

    RispondiElimina
  2. eh, già, perchè non chiedo a mio padre di mettere anche una pianta di pere e una di pesche?
    Che buono, a volte lo faccio col bimby e nn c'è bisogno di sterilizzare o pastorizzare nulla;)) finisce prima!

    RispondiElimina
  3. che belli che sono e anche buoni,io ho la frutta ma non ho i bambini a cui dare i ghiaccioli:(
    ciao buon sabato

    RispondiElimina
  4. Come stai diventando saggia mia cara... passami un ghiacciolo, va!

    RispondiElimina
  5. Ciao, buoni i ghiaccioli!Complimenti!
    Se ti va passa da me.

    RispondiElimina
  6. Dovrò provare a farli ai miei cucciolotti!!
    ciao e buon we loredana

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea!! E sagge parole...
    xoxo
    G

    RispondiElimina
  8. bellissime parole!!! a vedere questi ghiaccioli spunta sicuramente un sorrisone!!! ;)

    RispondiElimina
  9. Che brava, che bei ghiaccioli freschi e buonissimi hai preparato!
    Io ultimamente sto sforzandomi di sorridere di più, ci sono giorni in cui mi sento davvero delusa e triste a causa di certe persone...
    Buona domenica, un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Idee interessantissime per una mernedina davvero fresca.


    Anche per me le persone che mi hanno fatto ridere a crepapelle sono le più importanti soprattutto se ci riescono quando sono giù.. guadagnano un posto speciale nel mio cuore.

    Un sorriso è per te ora :)

    RispondiElimina
  11. Si, si facciamoci un ghiacciolo, uno a me please...CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  12. Ciao Erica! :-) che bella questa ricetta per fare il succo di frutta in casa! ho una cassetta di pere da smaltire e voglio proprio provare la tua ricetta! :-)
    grazie!

    Laura

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram