28 gennaio 2013

Strufoli di carnevale - Ricetta toscana

Si può dire che son appena terminate le feste natalizie e... già è Carnevale, mi piace!
Dai, a chi non piace il carnevale?
E' sempre divertente e quest'anno mi son ripromessa di andare a vedere o quello di Venezia o quello di Viareggio, qualcuno di voi ci è stato?
Qual'è il migliore per voi?
Va bene, oltrepassando, vi vorrei parlare dei strufoli: non struffoli, ma proprio i strufoli, quelli toscani, quelli con il vinsanto negli ingredienti.
Per me i strufoli son sempre stati questi e solo dopo aver aperto il blog ho scoperto la ben più famosa versione napoletana.
Sono buoni entrambi ma questi proprio non potete lasciarveli sfuggire...



Sono delle frittelle tonde e dolci, con il dentro morbido e l'esterno croccante di solito accompagnato da miele,
Adesso... sicuramente a qualcuno il carnevale non piace... e ci stò, ma i strufoli metton sempre tutti d'accordo! ;)

Ingredienti:
400 gr di farina - io per dolci Molino Rosignoli-
6 cucchiai di zucchero  - io di canna D&C
30 grammi di burro
1/2 bicchiere di vinsanto
1 bustina di lievito
zeste grattugiato di 1 limone
3 uova di gallina felice

Preparazione:
  • Con la planetaria: versate tutti gli ingredienti insieme e fate lavorare bene, dopo poco trasferite sulla spianatoia e finite di lavorare un po' a mano.
  • A questo punto mettete l'impasto in una ciotola, copritelo e fatelo risposare per circa 1 ora.
  • A mano: disponete, sul piano di lavoro, la farina a fontana, al centro tutti gli altri ingredienti e lavorate energicamente fino ad avere una bella palla morbida.
  • A questo punto mettete l'impasto in una ciotola, copritelo e fatelo risposare per circa 1 ora.
  • Trascorsa l'ora portate l'olio ad un alta temperatura: state attente a non portarlo al punto di fumo altrimenti otterrete una frittura troppo veloce con il risultatao di non cuocere bene  i strufoli e annerirli all'esterno (friggere sullo strutto sarebbe ottimale).
  • Procedete a formare delle palline con l'impasto che non siano più grandi di 2 o3 cm di diametro e friggetele fino a doratura.
Note personali:
- assaggiatene una appena fritta e ditemi se non è il paradiso! eheh
C'è chi le accompagna con del buon miele versato a filo sopra, o chi le rotola nello zucchero granulato, a me piacciono senza nulla con un po' di cocco disidratato.
*Per le zeste di limone prendetene uno bio o se non siete sicuri lavate bene la buccia con uno spazzolino strofinando bene!


Ti potrebbe interessare anche:

12 Commenti

  1. questi non li conoscevo , ma adesso si io li arrotolerei nel miele e nello zucchero ^__^
    lia

    RispondiElimina
  2. A venezia per carnevale non si sono mai stata ma a Viareggio si ed è bellissimo!!! strufoli deliziosi e golosi!gnammy! buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ma ci credi se ti dico che non li conoscevo? E per il carnevale... Viareggio! Quello di Venezia è diventato troppo un evento fashion!

    RispondiElimina
  4. Appena fritte devono essere spaziali!!!
    Brava

    RispondiElimina
  5. Io non amo molto il carnevale forse perchè da noi non si festeggia più di tanto, gli strufoli non li ho mai fatti dove trovo le uova della gallina felice?????Hahahaha!!!! Mi segno la tua ricetta

    RispondiElimina
  6. carnevale è dolce fritto...queste palline sono slurpose!

    RispondiElimina
  7. Buonissime , davvero sfiziose. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  8. Mmmmm, che buone, ho l'acquolina! Ma non dovrei, sono a dieta :(, oh, well, what the heck, le proverò ;)
    A presto! Mary

    RispondiElimina
  9. Anche mia nonna preparava auesti dolci per carnevale ed avevano un sapore...di infanzia e guivinezza... le tue ricette e la loro presentazione sono fenomenali
    a presto
    simonetta

    RispondiElimina
  10. Di aspetto somigliano alle castagnole, devono essere buonissime!

    RispondiElimina
  11. noi le chiamiamo "fritole " e al posto del vinsanto mettiamo la grappa, sono buonissime ! Buona domenica, un bacione !

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram