2 gennaio 2014

Coniglio con olive e capperi

Se devo dire la verità non son mai andata pazza per il coniglio, diciamo che come carne l'ho sempre snobbata un po'.
Così visto che in casa piace veramente a pochi non lo mangiamo quasi mai.
Ultimamente però scopro cose che mi piacciono di cui prima proprio non avrei mai e poi mai immaginato: come le minestre di legumi: odiate fino a qualche anno fa, o la pasta fatta in casa o le castagne.
Così negli ultimi giorni mi è improvvisamente venuta voglia di coniglio... e mi è piaciuto.
Quanto è strana la vita... per cose che da piccoli  disdegnamo da grandi magari ci fanno leccare i baffi...

Posateria, Tessuti, Porcellane WALD

Questa è la ricetta tradizionale del "coniglio nel tegame" della mia mamma, fatto a regola d'arte proprio come lei mi ha insegnato ed era fantastico.
Provatelo e poi mi direte ;)
Magari la prossima volta vi presento la ricetta del coniglio al sedano sempre della mia mamma ;)


Ingredienti per 5-6 persone circa
1 coniglio
1\2 cipolla
2 carote
2 costole di sedano
1 spicchio di aglio
olio evo, sale e pepe
1\2 bicchiere di vino bianco
olive nere cotte in forno qb
due cucchiai di capperi sottosale dissalati
1 pomodoro fresco o un pelato
1 rametto di rosmarino e qualche fogliolina di salvia

Procedimento:
  • Tagliate il coniglio a pezzi e salatelo, aggiungete pepe, gli aghi del rosmarino e qualche fogliolina di salvia e fate riposare.
  • Nel frattempo preparate un battuto con sedano, carota, cipolla, aglio, prezzemolo e fatelo soffriggere in un filo di olio evo (potete anche tritare le verdure con il mixer)
  • Aggiungete adesso i pezzi di coniglio e fate insaporire bene a fuoco alto,
  • Quando il coniglio si sarà insaporito sfumate con il vino bianco abbassando la fiamma,
  • Quando il vino è del tutto evaporato aggiungete il pomodoro a cubetti  e chiudete con il coperchio fino a cottura aggiungendo all'occorrenza un po' di acqua.
  • Noterete che è pronto quando la carne tende a staccarsi dall'osso ed allora a questo punto aggiungete le olive ed i capperi (tenuti in acqua per circa 20' affinchè perdessero il sale) e chiudete di nuovo con il coperchio.
  • Fate riposare a fuoco spento circa 30' così che i sapori si uniscano bene: se preparato qualche ora prima e scaldato all'occorrenza è ancora più buono.
Note personali:
- Potete anche scegliere di non usare il coniglio ma del pollo, il risultato sarà ottimo lo stesso!


Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

  1. al contrario di te adoro il coniglio e questa è un'ottima alternativa alla mia solita ricetta. Grazie e buon anno!!!

    Enrica il sito l'ho cambiato da luglio!!!!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram