30 agosto 2014

Cestini croccanti di patate

Quella che vi propongo oggi non è vera e propria ricetta degna di nota ma un idea proprio carina per servire anche un insatatina e renderla un piatto particolare.
Il cestino realizzato con le patate rende carine molte preparazioni perchè può essere utilizzato ad esempio anche per degli straccetti di carne o per dei primi, pensate carino che sarebbe servirci degli gnocchi ai vostri amici, li lascereste di stucco ^_^

Ricetta cestino croccante di patate

Per realizzare questi cestini occorre un attrezzo apposito: io l'ho preso su Casalighi Shop Morandini:
Costa solo circa 8 euro ed è in acciaio.

Come fare i nidi di patate

Praticamente si tratta di due "colini" di acciaio dove tra di essi si schiacciano delle patate grattugiate e si friggono in modo tale da creare il cestino.
E' semplicissimo, non costa tanto, ed i cestini possono anche essere preparati con un po' di anticipo.
Un piccolo trucco è quello di grattugiare le patate, immergerle in acqua ghiacciata per fargli perdere l'amido, scolarle benissimo asciugandole con un canovaccio pulito, condirle con sale, un filo di olio e metterle in congelatore per 10 minuti affinchè prima della frittura siano proprio freddissime ed il cestino diventi bello croccante :D, una volta ben fredde mettetele sul cestino più grande e chiudete con quello più piccolo, adesso non vi resta che immergerlo in olio bollente fino a che non sarà bello dorato!
Una volta pronto il cestino vi basta servirlo con  ciò che più vi piace, fico no? :D



Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. Ma quanto sono carini!!
    Ho anche io quell'attrezzino, mi spiegheresti perchè le patate mi restano tutte attaccate alla retina???
    Ho letto il barbatrucco dell'acqua fredda, riproverò presto seguendo le tue indicazioni.
    Un caro abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  2. bello davvero e poi il "cestino" non sembra essere troppo grande, quindi le porzioni di cibo contenute al suo interno non dovrebbero far ingrassare.... a patto di mangiarne uno SOLO ;-)

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram