28 febbraio 2017

Zuppa maremmana di ricotta e spinaci

Sapete che adoro i piatti tradizionali, quelli delle nonne. E questo è proprio uno di quelli.
Gli ingredienti sono pochi e poveri, presenti in ogni casa contadina della maremma di circa 100 anni fa.
Insomma, vi sto parlando di un piatto davvero poverissimo, ma talmente delizioso che una volta assaggiato sono più che certa che lo ripeterete all'infinito.
Inoltre  questa zuppa è perfetta anche per chi segue un regime dietetico ipocalorico dato che ingredienti principali sono ricotta e spinaci.
Ed è pure gluten free!


La prima volta che ho assaggiato questa zuppa è stata all'Hostaria del Ceccottino, a Pitigliano (GR) e me ne sono talmente tanto innamorata che la prendo ogni volta che ci andiamo.
Si tratta di una ricetta tradizionale quindi ogni famiglia ha la sua versione: c'è chi fa la base con la cipolla, chi con il porro. Chi aggiunge crostini di pane e chi invece no. Addirittura ho visto alcune versioni con aggiunta di pomodoro e chi no.
La mia versione mira ad essere il più possibiloe simile a quella assaggiata: quindi non aggiungo nè pane, nè pomodoro ma un pizzico di noce moscata ed un pizzico di cannella.
Prima della ricetta alcune piccole premesse:
- La ricotta: deve essere fresca (vietato prendere quelle a lunga conservazione dal banco frigo!) e di pecora.
- Gli spinaci: meglio se freschi, ma fate attenzione a lavarli davvero tantissime volte perchè tendono a trattenere la sabbia in cui vengono coltivati.
- Porro o cipolla? quello che più vi piace, io opto per la cipolla bionda.

Ingredienti per 4 persone
350 gr di ricotta fresca di pecora
300 gr di spinaci freschi
1\2 cipolla bionda
1 pizzico di sale
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di cannella 
3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Procedimento:
  • Tritate finemente la cipolla, deve essere molto sottile e fatela soffriggere a fuoco dolcissimo con l'olio: dovete ottenere una cipolla quasi trasparente, non bruciata, identica a quella che occorre per i risotti.
  • Quando la cipolla è pronta aggiungete due cucchiai di ricotta e fate sciogliere con un po' di acqua.
  • Fate insaporire ed aggiungete gli spinaci tagliati sottilmente.
  • Aggiungete acqua a coprire il tutto e fate cuocere per almeno 1 ora.
  • Trascorso questo tempo aggiungete anche la ricotta rimanente e fate sobbollire ancora 20 minuti.
  • Aggiungete la noce moscata, la cannella (pochissima! dosatela piano piano assaggiando) e regolate di sale.
  • Il piatto è pronto: potete servirlo con dei crostini di pane a parte se gradite.
Note personali:
- io per farla più leggera metto a crudo cipolla e spinaci con acqua e faccio cuocere evitando il soffritto. 
- Non metto brodo vegetale ma acqua perchè altrimenti il brodo andrebbe a coprire i sapori.



Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. Non avevo mai visto una zuppa fatta così, con la ricotta. Ora sono molto curiosa

    RispondiElimina
  2. Che buona zuppa! Dopo i bagordi carnevaleschi, ora è tempo di mangiare sano!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram