15 aprile 2020

10 consigli per un pranzo in giardino davvero al TOP

Carissimi amici, purtroppo quest'anno abbiamo trascorso le festività Pasquali a casa, lontani dai nostri affetti e con l'impossibilità di spostarci.
Come sapete, la mia famiglia abita in una casa in campagna, siamo fortunati: abbiamo tanto spazio verde in giardino per poter godere della natura e questo ci ha permesso di poter organizzare per Pasquetta un bel pranzo all'esterno.
Ci siamo davvero molto diveriti, per questo ho deciso di fare un articolo a doc con i miei 10 consigli per un pranzo in giardino davvero TOP


1. Scegliete un bel posto all'ombra per posizionare la tavola
E' importante stare bene e pranzare in pieno sole nelle ore più calde della giornata di certo non aiuta.
Se avete un gazebo apparecchiate sotto a questo, se avete degli alberi che fanno ombra sfruttatela.

2. Evitate di apparecchiare vicino a fiori che attirano api
Anche se i fiori contribuiscono ad avere un'atmosfera davvero meravigliosa in questo periodo le api ne sono molto attirate.  Per questo potreste essere disturbati dalle api attirate dall'odore del cibo durante il vostro pranzo.
 


3.  Creare una zona relax con lanterne, coperte e cuscini
Oltre che dedicarvi all'apparecchiatura ed alla decorazione della tavola cercate di rendere più piacevole tutto il contesto, basta davvero poco!
Posizionate due lanterne, una coperta con dei cuscini da esterno e la zona relax è pronta!
Se è sera potete pensare a delle candele o delle luci da esterno.


4. Un Cocktail con frutta non può mancare!
Preparare dei cocktail sia alcolici utilizzando vino o prosecco che analcolici con succhi di frutta non possono davvero mancare per rendere l'atmosfera giusta.
Io ho deciso di prendere del vino rosso di nostra produzione (va bene ogni tipo di vino) ed ho aggiunto fettine di mela e di arancia, un pizzico di cannella e due cucchiai di zucchero.
In 5 minuti ho preparato un aperitivo fruttato che ha messo tutti di buon umore! 
Potete sorseggiarlo prima di pranzo facendo 4 chiacchiere in giardino, o mentre accendete il fuoco per la brace: la parola d'ordine è la convivialità!


5. Apparecchiate per bene
Un'altro aspetto per me importantissimo è la giusta apparecchiatura della tavola. 
Io ho scelto dei piatti con dei fiori per richiamare il tema della natura, i calici di cristallo che adoro.
Volevo dare un tono fresco ma comunque importante a questa tavola.
nella parte centrale ho sistemato un grandissimo tagliere in legno che adoro perchè ha sempre un grande effetto scenografico e su di questo tutti gli antipasti.
Non è detto che si mangia in giardino si debba utilizzare stoviglie usa e getta (che tralatro sarebbe bene non usare mai), cretemi, apparecchiare bene la tavola fa davvero sentire coccolati! 


6. Centrotavola con i fiori per abbellire
Altro aspetto collegato all'apparecchiatura è il centrotavola.
Senza il centrotavola secondo me la tavola non sarebbe stata così bella. Sono dell'idea che sono i dettagli a fare la differenza.
Il mio centrotavola è stato realizzato per il Pranzo di Pasqua con erbe spontanee, fiori di campo ed iris selvatici.
Per la base ho utilizzato materiali di riciclo: una bustina di carta riciclata dal panettiere, un nastrino di raso e dentro una garaffa con acqua: in sostanza ho ottenuto un favoloso mazzo di fiori a costo zero divertendomi anche ad andare a cercare i fiori!


7. Decorare la tavola con i segnaposto
Un altro dettaglio che adoro nelle tavole delle feste sono i segnaposto.
In questo caso li abbiamo realizzati io ed il mio nipotino Francesco con materiali di riciclo tenendo sempre a mente il tema della campagna.
Quindi abbiamo utilizzato tappi di sughero, delle targhette in cartoncino, lo spago da cucina ed un po' di rosmarino appena raccolto.
Abbiamo impiegato poco più di 30 minuti per 7 segnaposto, divertendoci e rendendo la nostra tavola davvero unica.


8. Carne alla brace: ottima soluzione conviviale
Il vero segreto del pranzo in giardino è la convivialità: un drink fruttato mentre si apetta di pranzare, 4 chiacchiere nella zona relax che avrete creato oppure intorno al bracere dove avrete acceso il fuoco per la cottura del pesce o della carne.
Secondo me la cottura alla brace è uno dei modi più conviviali di cucinare: ci si riunisce attorno al fuoco per controllare la cottura e si prendono le cose con calma. 
Inoltre permette a tutti di stare fuori e di godersi la tranquillità senza che nessuno debba stare in cucina a cucinare per il resto dei commensali.


9. Taglieri e cibi freddi
Proprio per permettere a tutti di godere del piacere del pranzo in giardino vi consiglio di prepare cibi che possono essere cucinati in anticipo e che possono essere serviti tiepidi o freddi: in questo modo nessuno dovrà stare in cucina da solo, ma tutti saranno ugualmente felici di poter stare spensieratamente in giardino! 
Inoltre i taglieri aiutano la tavola del pranzo in giardino ad essere assimilata ad un picnic: sono comodi e belli!

10. Musica con casse portatili
Se proprio volete essere perfezionisti portare la musica in giardino è un'ottima idea che contribuisce a creare un'atmosfera divertente e rilassata.
Oggi esistono numerose tipologie di casse portatili, che non hanno neppure un costo eccessivo, e che basta collegare ad un cellulare per avere la musica sempre in ogni luogo, pensateci!

Spero che i miei 10 consigli vi siano stati di aiuto!
Noi ci siamo molto divertiti a preparare la tavola, abbiamo trascorso una piacevole mattina.
Tenete presente il pranzo in giardino magari per il pranzo della domenica, i bambini ne saranno felicissimi!


Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

  1. Grazie Erica, mi hai fatto sognare con queste foto, mentre sono chiusa in un appartamento milanese nell'attesa che tutto finisca...
    Un abbraccio forte, a presto!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Instagram