12 maggio 2010

Occhiata in ghiotta

"Ghiotta" non è un aggettivo per definire la bontà ma semplicemente il modo che ha mia nonna di chiamarequesto modo di cucinare una pietanza.
Sicuramente questo è un nome in dialetto, quindi questa modalità di cottura ha un nome più specifico, ma sinceramente non sò quale visto che l'ho sempre chiamata così!


è un metodo di cottura molto semplice e genuino senza contare che gusto c'è nel farsi la scarpetta nel sughetto ;)


Ingredienti
in questo caso io ho utilizzato un'occhiata, un pesce di mare, ma può benissimo essere fatta con qualsiasi altro pesce ottima persino con il polpo!
un'altra precisazione che ho da fare è che qui non ho aggiunto patate, ma potete benissimo aggiungerle in cubetti e farle cuocere con il pesce... il risultato è ottimo!
vi occorrono:
un pesce a vostra scelta (meglio se di mare e non grasso)
trito di prezzemolo
2 pomdori freschi tagliati a cubetti ogni pesce (vanno bene anche i pelati)
trito di aglio e cipolla

Procedimento

soffriggete il trito di cipolla ad aglio in olio evo, quando sarnno appassiti aggiungete il pesce e fate cuocere un minuto.
aggiungete poi il pomodoro e portate a cottura, il sughetto dovrà essere abbastanza liquido quindi se serve aggiungete acqua.
servite caldo e magari con del pane abbrustolito!

Ti potrebbe interessare anche:

0 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram