7 ottobre 2010

I cantucci o biscotti di Prato con il vinsanto

Come dice proprio il nome si nota come anche questa sia una ricetta toscana, credo che sia importante, valorizzare le ricette tradizionali, mi piace molto quando giro per blog vedere ricette tipiche di altre parti di Italia.
Apparte questo come credo che sappiate già tutti i cantuccini son dei biscotti secchi che vanno inzuppati in vinsanto -meglio se toscano- e poi mangiati... ma avete mai provato ad inzupparli nel caffè?? o in un vino rosso bello corposo come il Brunello di Montalcino?? bèh lasciatevelo dire... son divini.

 

Questa però non è la ricetta tradizionale originale, il sapore resta comunque lo stesso, l'unica differenza stà nel procedimento, infatti nella ricetta originale si prevdeva una seconda tostatura dei biscotti in forno dopo aver tagliato i "panettini", in questo caso invece basterà tagliarli e farli raffreddare, è insomma, un metodo alternativo e più veloce, senza però rinunciare alla croccantezza ed al gusto tipico di questi biscotti :)


Ingredienti
500 gr di farina
500 gr di zucchero
4 uova intere
225 gr di burro a temperatura ambiente
1 bustina di lievito per dolci
450 gr di mandorle non sbucciate
Alcuni aggiungono anche pinoli e canditi all'impasto, scegliete voi.

Procedimento:
  • Setacciate la farina, aggiungete la bustina di lievito e lo zucchero.
  • A questo aggiungete poi il burro e le uova iniziando ad impastare formando un bel panetto ove andranno aggiunte anche le mandorle.
  • A questo punto prendete un bel foglio di carta da forno per me quella riutilizzabile Tescoma e sistemateci dei filoncini che avrete ottenuto con l'impasto larghi circa 3 cm alti circa 2.
  • Cospargeteli di zucchero a velo (passaggio a piacere)
  • Cercate di mettere carta da forno anche tra i filoncini ed infornateli a 170°C per 25 -30 minuti.
  • Quando saranno pronti, prendeteli da ancora caldi e con un coltello ben tagliente fate dei tagli netti in trasversale in modo che i cantucci assumano la forma tipica: a questo punto avete ottenuto i biscotti.
  • In altre ricette adesso si dovrebbero rimettere a tostare in forno, per questa invece vi assicuro che basterà farli freddare ad aria aperta.
Si conservano benissimo anche per un mese in credenza chiusi dentro una scatola di latta ;)

Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. Da pratese posso dirti che sono super invitanti! Io li tosto dopo averli fatti, ma anche non tostati, vanno benissimo!! e altro che vin santo, i biscottini stanno bene con tutto!! ^__^

    RispondiElimina
  2. Tesoro, hai ragione da vendere, valorizziamo le nostre ricette regionali, che rischiamo di perderle! Anche a me piace trovarle nei blog, così posso sempre imparare qualcosa di nuovo no? Beh, nel caso dei cantucci.. credo li conoscano in tutto il mondo, sono buonisssssimi!!
    Mi manca però l'inzuppo nel caffè..
    Un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram