2 dicembre 2010

Anellini croccanti di cipolla

Chi non ha mai assaggiato gli anelli di cipolla fritti alzi la mano!
credo che almeno una volta nella vita l'abbiano assaggiati tutti quanti, a meno che non si ami la cipolla.
Fatto stà che non avevo mai pensato di farli in casa... invece oggi il babbo arriva con 3 belle cipolle grandi grandi... un'idea mi si è messa in testa...


Allora, per questa ricetta partiamo dal principio: ovvero:
Potete fare la pastella in due modi, ed ognuno  ha dei pro e dei contro.. scegliete voi ;)

- o nel modo classico: quindi , almeno come la faccio io, Acqua frizzante fresca e farina di tipo 00.:
in questo modo la pastella formerà una crosticina fina fine e croccante croccante, però rischiate di bruciare le cipolle.
Allora mi è venuta in mente un altro tipo di pastella:
quello che ho utilizzato oggi per queste cipolle:
il pro di questa  è che la cipolla non si brucia, la pastella si attacca bene formando dei bei cerchietti "cicciottelli" intorno alla cipolla.. ma! non vi aspettate che siano croccanti poi :(
Purtroppo le cipolle fatte con la prima pastella non le ho potute fotografare, perchè sono sparite subito, invece le cipolle con il secondo tipo di pastella son rimaste... chissà perchè... :)
Vi dò tutte e due le ricette delle pastelle, ma se vi posso consigliare... scegliete il primo :D


I° pastella (ovvero quella croccante) dosi per 1 cipolla bella grande
200 gr di farina di tipo 00
Acqua fresca di frigorifero (o anche di terrazzo volendo :D) q.b. per ottenere una pastella abbastanza densa.

II° pastella (ovvero quella che fa sembrare gli anellini più belli, ma meno buoni secondo me)
Montate a neve 2 albumi
preparate la pastella seguendo la ricetta del primo tipo, ed amalgamate per bene i due composti mescolando dall'alto verso il basso cercando di non smontare gli albumi.

Una volta pronta la pastella potete affettare la cipolla* facendo in modo da ottenere dei cerchietti.
Portate a temperatura l'olio, immergete i cerchietti nella pastella e friggeteli.
serviteli cadi con un pizzico di sale.

* io odio affettare le cipolle!! però ho scoperto un trucchetto che da anni mi accompagna: prendo un tagliere e mi posiziono sul lavandino.
Apro l'acqua in modo tale che ne esca proprio un filo e faccio in modo tale che l'acqua cada sempre sulla cipolla dove la stò tagliando, questo funziona, provare per credere ;) 

Ti potrebbe interessare anche:

0 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram