19 dicembre 2010

Spaghetti allo scorfano

Perdonate la foto indecente, ma ci tenevo a darvi questa ricetta.
di solito se pensiamo a fare un primo piatto con del pesce, non si pensa quasi mai allo scorfano, forse perchè lo si vede molto raramente dal pescivendolo.
Inutile dire come la freschezza del pesce sia importante e di conseguenza lo è anche il saper riconoscere il pesce fresco.
La scelta di ingredienti di prima qualità è fondamentale, è importante però capire che non sempre prezzo e qualità vanno di pari passo: è bene preferire il piccolo contadino che sarà ben felice di vendervi un pò della sua verdura e credetemi, certe volte oltre che la qualità si ha anche risparmio.
Se poi proprio volete "esagerare" esistono moltissimi siti web che vi spiegano come poter coltivare degli ortaggi anche in un piccolissimo terrazzino, oltretutto volete mettere la soddisfazione di dire "questa l'ho coltivata io?" :)
Ma credo che qui stiamo andando un pò fuori tema...


Il discorso sugli ingredienti è d'obbligo però prima di parlare di un piatto così,
Qui occorrono solo pochi ingredienti... pochi ma buoni come dice il detto.
e' un piatto che devo alla nonna, che credo sappiate ormai, se non è la prima volta che leggete il mio blog, è nata e cresciuta a Pantelleria.
Un piatto tradizionale, un piatto se vogliamo unico infatti potrete servire il pesce sia insisme alla pasta come piatto unic o separatamente come primo e secondo.
Il pesce è cotto semplicemente in un sugo di pomodoro, niente ragù di scorfano.. niente cose sofisticate, perchè una volta, quando non si aveva la disponibilità di cibo che abbiamo oggi e le famiglie erano numerose si cercava di sfruttare il pesce o qualsiasi altra risorsa nel miglior modo possibile... in quest modo, come si sul dire "si prendeva due piccioni con una fava" ovvero cn pochi e semplici ingredienti si preparava sia primo che secondo.


Ingredienti per 4 persone
** in questo caso ho preparato la pasta fatta in casa, ma potete benissimo sostituirla con dei normalissimi spaghetti.
400 gr di scorfano rosso tagliato a fette alte circa 5 cm.
olio evo
trito di cipolla
Passata di pomodoro circa 300 ml
trito di prezzemolo
1 spicchio di aglio

Procedimento
  • Prendete una padella, aggiungete olio evo e friggete lo scorfano scottandolo bene in entrambi i lati (lo scorfano non dvrà essere fritto fino alla cottura, ma si dovrà solo scottare), una volta scottato tutto lo scorfano mettetelo a parte.
  • In una pentola fate soffriggere in un filo di olio evo il trito di cipolla e lo spicchio di aglio ancora vestito e schiacciato leggermente.
  • Una volta che l'oli si sarà ben prfumato aggiungete il pomodro ed il trito di prezzemolo.
  • Fate cuocere con un coperchio per 10 minuti, dopo di chè aggiungete lo scorfano facend attenzione a lasciare le fette belle integre.
  • Fate cuocere per circa 40 minuti tenendo coperto con il coperchio, se il sugo si asciuga aggingete via via una tazzina di acqua, il fuoco deve essere leggerissimo, il sugo deve solo sobbollire dolcemente.
  • Passati i 40 minuti il vostro sugo allo scorfano dovrebbe essere pronto a questo punto cuocete la pasta, prendete le fette di scorfano e mettetele a parte, condite la pasta cn il sugo e servite la pasta con una fetta di scorfano.
ndr: in dialetto pantesco "una fetta di pesce" alta circa 5  o  6 cm si chiama "tòcco" ;)

Ti potrebbe interessare anche:

4 Commenti

  1. Un piatto magnifico, complimenti!!!

    RispondiElimina
  2. Che bontà!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  3. questi spaghetti sono fantastici...ancora niente il pacco? aspetto il post con la foto:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. @ lario3: ma scherzi!! il tuo blog è stupendo come si fa a non commentare!! :D

    @Unika: il mio pacco è stato spedito qualche giorno fa, e dovrebbe anche essere stato spedito l'altro! attendo che arrivi :D

    @Lucia: la foto è un pò brutta ma... era buono buno :)

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram