22 gennaio 2011

Spaghetti piccanti alla bottarga e... me

Certo che siamo proprio tanti, ad avere un blog di cucina intendo.
Tantissime persone che condividono con me un piacere, 
tante persone delle quali sò cosa mangiano a pranzo e a cena ma null'altro.
Guardando un blog, non si pensa mai alle persone che stanno dietro, o almeno sappiamo che c'è qualcuno che stà dietro ai fornelli, ma tendiamo sempre ad associare una persona al proprio blog come se fossero una cosa unica, almeno così è per me.
Con alcune persone poi, inevitabilmente e per fortuna, stringiamo amicizia, così il blog smettere di essere un blog ed inizia ad essere ciò che scrive tizio, caio, o sempronio (perdonatemi i nomi eheh).
Io smetto di essere il blog "Ogni riccio un pasticcio" e divento Erica.
Divento Erica non per alcuni, ma vorrei esserlo per tutti.
A questo mi ha fatto pensare un commento sul post prima di questo nel quale una ragazza mi ha detto che ciò che avevo scritto rispecchiava esattamente ciò che pensa da molto, così ho pensato che la capivo alla perfezione e che sarebbe stato bello farsi conoscere un pò meglio con tutti e conoscere un pò meglio tutti.
Per questo in questo post vi parlo un pò di me, in modo più intelligente di quanto ho fatto sulla sezione contattami magari :D.
Mi chiamo Erica e questo lo sapete già tutti, spero! eheh, Sono nata sul lago Trasimeno "nella terz'ultima finestra in alto" come mi diceva la mamma quando guardando l'ospedale mentre facevo il bagno da piccola gli chiedevo "Ma sono nata lì?!" chissà perchè... mi affascinava.
Abito in toscana però, nelle campagne di Cortona, un piccolo borgo medievale arroccato su di una montagna, Cortona mi piace perchè posso "guardare giù" e vedere tutta la vallata fino a perdere la vista, mi piace perchè è fredda e posso godermi una ciccolata calda in un bar, mi piace perchè quando avevo circa 14 anni uscivo sempre lì con le mie amiche, mi piace perchè vedo tanti volti amici mentre passeggio... mi piace perchè è piena di ricordi.
Fin da piccola ho sempre avuto uno scopo nella vita: diventare un avvocato: e detesto chi mi dice " gli avvocati sono tutti uguali" oppure "Così diventi ricca": non ho mai voluto diventare ricca, nè difendere chi non
se lo merita, ma ho sempre voluto dare la possibilità di difendersi: questa ce l'abbiamo tutti indistamente... e qui mi viene in mente la mia citazione preferita "E' strano come tutti difendiamo con più vigore i nostri torti dei nostri diritti".
Bene, se ancora state leggendo significa che non vi stò annoiando eheh, se avete già smesso di leggere.. come dice Homer... d'oh! :)
Quindi, come dicevo eccomi qui: 24 anni, studentessa, lavoratrice saltuaria (ovvero quando trovo da fare qualcosa :D), figlia, sorella, nipote e fidanzata.
E' si, credevo che sarei rimasta zitella per sempre finchè non è arrivato Lui e mi ha tirata fuori da mille discoteche, così ho messo la testa apposto e ho aperto un blog di cucina :)
Volete sapere altro di me?
Odio le gonne, detesto soffrire il mal di piedi perchè certe volte ho l'insana idea di mettermi i tacchi,mi piacerebbe potermi mettere un rossetto rosso senza sembrare un clown.
 Non sò ancora riconoscere la destra e la sinistra, quindi ho deciso di rinominarle in "di quà" e "di là".
Sono una maniaca della pulizia capace di mettermi a lucidare i bicchieri della vetrina alle tre di notte (ndr. è una storia vera!)
Soffro di vertigini anche se guardo giù da uno scalino.
Ho il terrore di saltare e paura di tantissime altre cose come degli uccellini che certe volte in primavera escono volando impazziti dal camino.
Ho una grande fede verso Dio, un pò meno verso l'istituzione ecclesistica.
Soffro il mar di mare in macchina O_o
Non sopporto l'odore della cannella, al contrario amo smisuratamente i profumi e sarei capace di stare ore in profumeria a odorare di quà e di là.
Che dite può bastare per oggi? ;)


 

Passando ad altro...non stò a dirvi di nuovo la mia idea riguardo al consumo di tonno in quant l'ho già fatto in questo post, approposito, a riguardo vi consiglio di leggere anche il post di Elena.
Cme realizzare questi spaghetti?
Per 4 persone cuocete 400 gr di pasta in abbondante acqua salata, a cottura ultimata scolateli e conditeli con del burro: aggiungete della bottarga, del peproncino e del pecorino romano ;)

P.s. volete sapere un'altra cosa?
E' una vita che sono a dieta!!! eheh ;)
Apparte gli scherzi, mi piacerebbe sapere altro su di voi, se volete potete raccontarvi in un post un pò come ho fatto io, mi piacerebbe leggerlo e credo che piacerebbe a tutti conoscersi un pò meglio :)
Approposito! questa sono io: (fammi censurare con il tag more ahah)


Ovviamente la mia capigliatura ribelle in questo caso è stata stirata a dovere eheh altrimenti non sarebbe entrata neppure nella fotografia ;)

Ti potrebbe interessare anche:

25 Commenti

  1. ciao cara, sono la prima a leggere il tuo post.. torno dal lavoro adesso, e per rilassarmi prima di dormire faccio un giretto sul pc... ho letto il tuo piacevolissimo racconto, mi è piaciuto tantissimo il modo cn cui ti sei esposta, hai un modo di fare adorabil. Raccontarti di me, la storia sarebbe troppo lunga, a quest'ora poi! alla prossima... p.s. quella pastasciuttina è buonissima... b domenica ELY

    RispondiElimina
  2. Ciao Erika. Chi ti scrive alle 4:15 ora italiana ma 1:15 ora brasiliana è un uomo, ma mi considero ancora un ragazzino di 37 anni che come te ama la cucina. Ritorno adesso da una noiosissima cena con dei clienti e pensando di rilassarmi un pò ho acceso il pc e nella mia bacheca sei apparsa tu. Che dire.....sinceramente non mi sono annoiato leggendo il tuo racconto, anzi ti sei fermata sul più bello! Fare un post su se stessi penso sia la cosa più difficile ed allo stesso tempo più facile. Perchè?? Perchè farlo significa (secondo me) spogliarsi di fronte a gente che non conosci fisicamente, ma allo stesso tempo qualcuno che ti conosce legge il tuo blog!!! Forse seguirò il tuo consiglio un giorno, perchè no, magari domani scriverò un post su di me!!!! Sei giovane ma molto matura e credi in Dio! E' una cosa bella....anche se io ci ho litigato molto tempo fa.....e ti fa onore! Continua così, mi raccomando! A presto il tuo amico (spero) Gianni

    RispondiElimina
  3. Ciao Erica, e grazie per questo bel post. Anche a me piace essere Aria per gli altri, anzi...Francesca Aria. Da oggi tu sei Erica per me, e sarà bello pensare e ricordarmi che odi la cannella, le gonne, ti piace stare in profumeria...
    Io tutto il contrario. Però scommetto che ci sono altre mille punti su cui potremmo incontrarci, primo tra tutti la sincerità!
    Provali i miei vaul au vent, eh? poi mi sai dire! e passa ancora a trovarmi, baci!

    RispondiElimina
  4. piace Erica io sono Ely quasi per tutti, solo la mia mamma mi chiama ancora Elena e mio marito, io racconto tanto tanto di me sul blog, quindi non ti "rompo" anche qui, mi piace leggere di ragazze giovani (io sono vecchina 41 quest'anno) che si avvicinano alla cucina con passione, è davvero una bella cosa, e mi piace come descrivi il tuo paese... quanto amore nelle tue parole.. è bello conoscerci anche attraverso i blog, perchè ogni volta che vado in un blog trovo la persona che c'è dietro, prima ancora della sua ricetta e questa cosa mi piace molto! buon sabato Ely

    RispondiElimina
  5. ciao Erica!!! Che bel post!!! Adoro i post in cui si parla di se stessi, delle cose che ci piacciono!!! Come te anch'io uso "di qua" e "di là", facendomi odiare da mio marito che ogni volta che gli indico una strada in macchina impazzisce!!! Nel mio blog ogni volta che faccio un post non prettamente di cucina, ma su di me lo taggo con "una scheggia", così se vuoi conoscermi un po' di più...
    Un bacione ❤

    RispondiElimina
  6. Tesorina da questo tuo post è uscita tanta di quella dolcezza che non lo immagini!!!
    Ma soprattutto: nemmeno io ho ancora imparato dove sta la destra e dove la sinistra O.o.. ^_^ pensavo di essere l'unica al mondo!!! ahahaha che bello, finalmente qualcuno che mi capisce!
    E poi.. io amo mettere le scarpe con i tacchi.. ne ho tantissime fra l'altro ;-)
    Forse un giorno seguirò il tuo esempio e scriverò un post così..
    Nel frattempo, ti ho inviato una richiesta su fb senza firmarmi ;-) ma l'avatar è questo, non puoi sbagliare!
    Un grosso bacione

    RispondiElimina
  7. Ciao Erica :o)
    Già mi piacevi prima, in particolare per questa frase che hai scritto in "Chi sono" « ...Pratico da moltissimo tempo uno sport che mi ha sempre appassionata fin dalla tenera età e che ancora oggi mi da moltissime soddisfazioni, il segreto è dedicarcisi con assoluta dedidizione: la pigrizia.» L'avevo trovata simpaticissima! E' lo stesso sport che pratica Maurizio ♥, ma anch'io non sono da meno. Mi sei piaciuta subito per come scrivi le tue ricette... per le tue fotografie.
    Ora che ci hai scritto qualcosa in più di te, mi piaci ancor di più... leggerti è un piacere :o)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Ciao Erica, come sei carina e giovane, fresca direi. E simpatica anche! bello questo post 'personale' io mi racconto spesso nel blog, in ogni post metto qualcosa di me, prima o poi ne farò un riassunto..^^ Continua così che vai forte, un abbraccio Kris

    RispondiElimina
  9. Ciao erica la vita sarà tutta una sorpresa, ti sei presentata benissimo, il segreto del web essere se stessi, complimenti per la la ricetta anche io la faccio più o meno uguale solo che aggiungo non inorridere della buccia di agrume arancia in genere con un po di limone, ciao

    RispondiElimina
  10. Sei una persona dolcissima e complimenti per il tuo stupendo piatto!!! Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  11. Quando mi hai detto pronto la prima volta ho subito capito chi eri. Si, forse ti sembrerà superficiale ma io mi fido cecamente delle sensazioni a "pelle". Non ho avuto alcuna smentita quando ho continuato ad ascoltarti e chiamarti più volte. Ho appreso della tua sensibilità leggendo il tuo blog (soprattutto il post del tonno) e guardando le foto che sembrano avere "un'anima".
    Sei l'amica, la compagna, la figlia che forse tutti vorrebbero avere, si, con i tuoi difetti, ma straordinaria così come sei. Grazie per esserti aperta. Ti stringo forte :)
    Roby

    ps. adoro gli spaghetti con la bottarga e non me ne volere :P

    RispondiElimina
  12. Cara Erica, che bel post, ne aspetto altri, anche se in ogni ricetta c'è comunque una parte di te!!
    e poi, vorrei vedere anche una foto con criniera allo stato brado!!
    un bacione
    Mirka

    RispondiElimina
  13. Bellissimo il tuo post cara Erika, che bello conoscerti meglio, sei carinissima e molto dolce!!!! Un bacione e buona serata!!!!

    RispondiElimina
  14. Erica, hai scritto un post proprio bello. Meno male che hai trovato un fidanzato che ti ha tirato fuori dalle discoteche e hai iniziato a cucinare e scrivere un blog! Un grazie al fidanzato:)Se ti può consolare anche io fatico a tenere a bada la criniera. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Ciao tesoro, questo post è davvero molto bello, è bello raccontarsi attraverso il blog e io cerco di farlo, è un piacere poi scoprire dai commenti che le amiche di blog che ti seguono si ricordano particolari della tua vita raccontati in chissà quale post...vuol dire che esistiamo anche noi e non solo le nostre ricette anche se sono convinta che i nostri blog raccontino tanto di noi a prescindere...è stato bello leggere qualcosa di te, è stato bello apprendere di non essere l'unica che ha ancora problemi con la destra e la sinistra!!!Ti abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  16. Non l'abbiamo mai provata la bottarga...ma ci è venuta voglia di assaggiarla guardando questa foto! Brava!!!!

    RispondiElimina
  17. Ma che bel post!Non hai annoiato nessuno ma anzi è un piacere poterti conoscere meglio! SAi che con il rosetto rosso anch'io ho quella strana sensazione... eppure mi piace così tanto!!!!!!!!!!
    Un abbraccio e complimenti per la ricetta!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. ma che bello questo racconto....ti sei fatta conoscere un pò di più.......ed è una cosa che trovo bellissima.....grazie mille per questo racconto.....un bacio stefy

    RispondiElimina
  19. ohohohohoh ma come siamo dolci e raffinate in quella foto ^__^
    Altro che noia,è stato davvero molto piacevole leggere un po’ di te e conoscerti meglio. Scrivi in una maniera deliziosa, e per avere solo 24 anni hai una grande maturità. Sai che mi riconosco in molti dei tuoi aspetti? Anch’io odio le gonne, ne ho due nell’armadio che fanno pezzo d’arredamento (o forse dovrei dire d’antiquariato dal tempo che l’ho comprate), sono maniaca dell’ordine e della pulizia e faccio sempre una gran confusione con “destra e sinistra”. Se mi chiedono infoemazioni per la strada sono guai!!!!!!!!!!
    Il pecorino con la bottarga mi mancava. E visto che ho sempre il vasetto da finire ti scopiazzzo l’idea...posso?
    Un bacione tesoro, buona domenica

    P.S. sei cos’ simpatica che ti “perdono” per l’odore della cannella :))))) Io la “snifferei” tutto il giorno. Vabbè, così non rischiamo di litigare ;)

    RispondiElimina
  20. Ciao Erica! Che bello sono finalmente riuscita a trovare un attimo per venirti a trovare e cosa leggo? Un post così piacevole che subito mi fa capire un po' chi sei!
    Bello bello! E bello il blog, non posso far altro che seguirti anch'io! :)

    RispondiElimina
  21. ciao Erika! che dire.... piacere!!! per me è molto difficile parlare esplicitamente di chi sono e cosa faccio, e quindi preferisco parlarne per rimandi... però ammiro il tuo coraggio! dovrei seguire il tuo esempio!

    RispondiElimina
  22. Ci hai regalato una pagina bellissima, intensa e del tutto personale....evviva!
    Se avessi scritto di più avrei continuato a leggere fino all'ultima riga....un bacione,

    Fabi

    RispondiElimina
  23. Ringrazio davvero tutti per il commento, è stato davvero bello leggerli ^_^

    RispondiElimina
  24. E io arrivo tardi! Mi è piaciuto leggerti e ho sorriso nell'immaginarti in pericoloso bilico su uno scalino... :) Grazie per aver condiviso un po' di te e grazie per questi spaghetti, 'che mio marito mi ha appena portato a casa della bottarga e non sapevo che farci ;)

    RispondiElimina
  25. Ciao Erica, è proprio bello conoscerti virtualmente così quando ci vedremo davvero saremo di già amiche..anche se ho molti più anni di te!!! :((( Comunque anche io e Claudia ancora sbagliamo la destra e la sinistra e quando siamo in macchina insieme ci facciamo sempre delle gra risate perchè indichiamo con la mano la direzione...Bacioni

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram