La frittura araba con ricotta di Roberto Murgia

... o chiocciole di carnevale come le chiama Anna Moroni.
Dai, l'ultima tentazione!
Avete mai fatto caso che i buoni propositi per la dieta si presentano in periodi ben precisi?
Ovvero:
dopo Natale e durano fino al massimo alla fine di Gennaio: sapete quando si dice.. "uh! devo mettermi a dieta che nelle feste ho mangiato come un porcello"? Ecco.
Ed un altro arriva adesso quando si realizza: tra circa 4 mesi devo andare al mare e mi scambieranno per un tricheco... non male!
Il tempo delle diete stà arrivando di nuovo già me lo sento, diamo tempo al carnevale di passare e son sicura che i rimorsi di quelle quelle dolcezze fritte si faranno sentire...
Parlando della dieta... non è tanto la parte della tavola che mi frega, infatti tutti dovrebbero capire che si può mangiare da re anche mangiando con attenzione alla nostra salute.
Ma la parte dello sport... porca paletta, quella mi frega eccome.
Sullo sport ho sempre calssificato le persone in:
1. maniaci:
essi non solo si svegliano alle 5:00 tutte le mattine per andare a corrore prima di andare al lavoro, ma vanno in palestra nella pausa pranzo e si fanno gli addominali dopo cena O_O qui non ho mai saputo che pensare a riguardo... mi vien in mente solo "che vita triste... mai un panzerotto eheh"
2. appassionati:
Questi non solo si praticano uno sport, ma ossessionano tutti quelli che hanno vicino "sai ti farebbe bene..." , "è bellissimo perchè non provi..." ...bla.bla..bla... in tv si vede solo sport... la gazzetta si legge ogni giorno e ci si ricorda a memoria tutte le formazioni dal 1925 ad oggi della squadra del cuore (!!!)
Roba che un "Ma te levi de torno!!!!" esasperato ci vuole.
3. quelli del dico bene ma razzolo male:
Questi sono i portatori della bandiera con su scritto "lo sport fa bene" vanno in palestra e si prendono 20 integratori al giorno per la salute sai com'è... 
e qui no comment... poi ci sono quelli come me: 
4. i "lo sport no!"
sò che sbaglio, ma piuttosto digiuno un mese ma lo sport proprio no...
infondo dopo aver studiato, lavorato, pulito, cucinato, fatto il bucato e stirato la mia parte l'ho fatta, ecco.
e per finire la categoria che odio:
5. i fortunati:
coloro che mangiano come maialetti all'ingrasso, non fanno un filo di sport ma non ingrassano mai!!!
Le fortune sempre agli altri ...    u.u"
Queste chiocciole invece sono dedicate alla categoria "non mangio sennò ingrasso" .... e toglietala na soddisfazione!! eheh
E voi? in che categoria siete?



No, dico, vi ho mai chiesto niente? :D
ah no?? ok! lo faccio adesso:
Vi chiedo di provare a farle!!!!
Una volta assaggiate potete star sicure che non abbandonerete più questa ricetta. ^_^
AGGIORNAMENTO
ho scoperto grazie alla gentilissima Giulia che questa ricetta è di Roberto Murgia, anche Anna in trasmissione lo ha giustamente sottolineato, ma mi son persa questa parte, forse come ho scritto anche a Roberto perchè ero immersa nel mio piatto di spaghetti eheh.
La ricetta originale la trovate qui sul blog di Roberto! vi cnsiglio inoltre di fargli visista perchè è davvero molto bravo ^_^ e le sue ricette meritano, lo dimostra questa meraviglia qui ^_^

Ingredienti: 
-riporto quelli della ricetta originale, io ho dimezzato le dosi ed ho ottenuto circa 15-20 girelle-
1 kg di farina di manitoba
400 gr di ricotta
650 gr di latte tiepido
50 gr di vodka
25 gr di burro fuso
25 gr di zucchero  40 gr
3 uova
15 gr di sale
35 gr di lievito di birra
2 bustine di vanillina Estratto di vaniglia
5 arance grattugiate 
2 fialette di aroma rum
zucchero per guarnire
Olio di semi per friggere q.b. 

Procedimento:
  • Ponete la ricotta con lo zucchero nella planetaria, lavorate il composto ed aggiungete metà latte previsto.
  • L'altra metà del latte mettetela a scaldare in un pentolino, non appena sarà tiepido aggiungetevi il lievito di birra e mescolate in modo da far sciogliere bene.
  • Nella planetaria aggiungiamo poi la vodka, un pò di farina ed il latte con il lievito.
  • Continunado a lavorare aggiungere ancora farina e un uovo alla volta, non aggiungendone altri fino a quando il composto non avrà ben assorbito l'uovo precedente.
  • A questo punto si aggiunge il burro a tocchetti, il sale e la farina rimanente.
  • Per ultima si aggiunge la buccia grattugiata delle arance.
  • Si lascia nella planetaria per 10 minuti e poi si mette a lievitare in un luogo caldo della casa e ben coperta per circa 1 ora e mezza.
  • Il composto deve risultare abbastanza "molliccio" e appiccicosino...
  • Trascorso il tempo di lievitazione, mettete l'impasto in una sàc a poche e formate le girelle direttamente nell'olio caldo.
  • Fate attenzione: si bruciano in fretta quindi non fatene mai più di due o tre per volta, a cottura ultimata mettetele in carta assorbente e giratele nello zucchero ^_^ adesso assaggiate!!!
La puntata della prova del cuoco da dove ho preso la ricetta è andata in onda il 24 febbraio 2011 ^_^

30 commenti:

  1. Ho visto la puntata nella quale hanno preparato questa ricetta e mi sono fatta tante di quelle risate per il pasticcio che hanno combinato!!!! Ma se vedessero le tue ...Sono venute benissimo, non sono facili da fare , complimenti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  2. Dici che val la pena di ingurgitare calorie?? Sono davvero così buone?? Allora ti credo ^_^
    Io sono un po' nella categoria "sport no grazie", sono pigra, pigrissima.. fino a che (come in questi giorni) mi rendo conto che i pantaloni stringono e allora faccio fioretto: dieta (per modo di dire) e movimento....... eheheh considero le pulizie di casa un buono sport in effetti.. quindi oggi.. si lavoraaaaaaa!!!
    Baciotti

    RispondiElimina
  3. Ohi, m'hai messa in crisi con la domanda! Mi classificherei come "appassionata" visto che in palestra vado quasi ogni giorno, ma che evito di fare opera di convincimento, se c'è sport in TV cambio canale e la gazzetta dello sport so a malapena che è di colore rosa! Però so benissimo che se avessi davanti queste chioccioline allungherei subito la mano ;) Poi lunedì smaltisco in palestra :))))) Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  4. Che delizia!!! da mangiarsele subito. Io comunque a quelli del punto 5 non credo, sono in genere quelli che davanti a te mangiano come dei disperati e poi digiunano per giorni a casa, chi mangia più calorie di quelle che consuma ingrassa, non c'è nulla da fare. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Decisamente sono della categoria "sport no grazie".....anche se ne avrei veramente bisogno! Queste girelle sembrano veramente una delizia e quindi me le segno! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  6. Veramente supergolose...ti sono venute proprio bene!!! Un bacio e buona domenica...

    RispondiElimina
  7. che fameeee ne divorerei una dozzina posso??baci

    RispondiElimina
  8. Ohhhhhhhh...meraviglia....
    Sto sbavando qua sulla tastiera...e sono a dieta, sigh!

    RispondiElimina
  9. ecco hai detto bene.. .quelli che lo sport no! io! in prima fila!!!! e sono pure cicciotta... mi piace camminare quello si, sia in pianura che in montagna questo è l'unico sport che mi concedo! e rubo due di queste meraviglie... così poi cammino per una settimana intera :-) baciii

    RispondiElimina
  10. Ma sono golosissimi questi dolcetti!!
    Nella classifica simpatica che hai dato ti sei scordata la mia "categoria"! E' un pò di tutte quante...non faccio sport,quando mi accorgo che sono all'ingrasso mi butto senza misure sulla ginnastica! Questo spirito ginnico però mi dura solo qualche giorno, mi stanco, mi distraggo...abbandono la ginnastica e torno ad abbuffarmi e lo spirito ritorna quando mi ritrovo con qualche kg in più! :D come mi classificheresti? Molto costante??:D
    Baci!
    Martina

    RispondiElimina
  11. che bontà!! i dolci fritti sono gli unici che non faccio, mi accontento di guardarli da qui o di mangiare quelli che mi da la mamma!!
    io sono della categoria pigrissima anche se per qualche anno un po' di sport l'ho fatto... per fortuna ho il cane da portare fuori, faccio sempre le scale e scendo sempre ad una fermata di bus dalla destinazione... non è tanto ma sempre meglio di niente! bravissima e simpaticissima come sempre!!

    RispondiElimina
  12. Si, le ho preparate anch'io qualche tempo fa, prima che ne parlasse in televisione perchè sono di roberto di Alghero del blog My Art! Per fortuna la Moroni ha citato la fonte :))) E? la Frittura Araba Con ricotta, buonissime!!!

    RispondiElimina
  13. questo è un dolce a mio avviso delizioso,solo guardando la foto mi è venuta l'acquolina !!! che fame..

    RispondiElimina
  14. La mia categoria è 'mangia e fregatene della dieta' però per fortuna non sono molto golosa di dolci. Certo un paio di queste frittelle le mangerei subitissimo! Ciao Kri

    RispondiElimina
  15. Ciao!
    Ho appena pubblicato i premi del contest...
    Se ti va passa a dargli un occhio!!!
    Buona Domenica
    Un bacio

    RispondiElimina
  16. Anche noi abbiamo visto la puntata del 24 febbraio, e possiamo dirti che le tue sono di gran lunga migliori di quelle della Moroni, bravissima!
    Buona domenica! Alda e Mariella

    RispondiElimina
  17. @ Giulia: mi ricordo della tua frittura araba!!! la misi nelle "ricetta da fare" adesso che l'ho assaggiata è meravigliosa, sono subito andata sul blog di Roberto che già conoscevo a fargli i miei complimenti ed adesso prvvederò a modificare il post ^_^

    RispondiElimina
  18. E brava Erica!! Complimenti ! Sono contento che vi siano piaciute come del resto sono piaciute ad Anna!!
    Quando friggete però fate delle spirali molto più lunghe senza fermarvi al 2° giro..
    La frittella dovrebbe riempire la padella :-)(e fa anche rima jajaj)
    Ciao ciao e a presto!
    P.S. grazie per avermi citato !!

    RispondiElimina
  19. Davvero deliziosa. Non conoscevo questa ricetta. Grazie per la dritta. Buona domenica

    RispondiElimina
  20. io le faccio più o meno simili a treccine.. vuoi sapere di me? Non mi faccio mancare niente, mangio di tutto nel giusto... esagero nei dolci..cammino volentieri solo in piano! un tempo ero magra ora sono normopeso tendente al rotondetto.... ma lavoro tanto e mi muovo tanto! baci ELY

    RispondiElimina
  21. Ecco, queste mi mancano, non le ho mai fatte ma devo rimediare prima o poi.

    baci

    RispondiElimina
  22. che buoni e che belli! io adoro i dolci fritti...e faccio parte della categoria di quelli che fanno sport perché così possono divorarsi mille di queste girelline :))))

    RispondiElimina
  23. io non sono maniaca, odio le palestre ma lo sport quello che diverte mi piace tanto...
    sul tricheco lassamo perdere va...
    queste chiocciole meravigliose!!

    RispondiElimina
  24. MMMh...porbabilmente sarei nella prima categoria...non è che sia maniaca ma causa i sensi di colpa per le mega-abbuffate nel weekedn i rimanenti cinque giorni lavorativi li passo andando in paelstra nella pausa pranzo! E visto che a domenica non è ancora finita che ne dici di portarmene subito una?! Mi fanno troppa gola!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Complimenti è a dir poco spettacolare! Complimenti anche per tutto il tuo delizioso blog: mi sono iscritta tra i tuoi sostenitori, così non rischio di perdermi le tue prossime preparazioni!

    RispondiElimina
  26. io lo sport NO!!!però queste ciambelline sììììììì!!!

    RispondiElimina
  27. Ehm...io sarei per l'ultima, togliendo il non iniziale :-D
    Già...cerco di fare un pò di corsetta ogni giorno, ma non sempre mi riesce...diciamo che il pensiero c'è però ^_____^
    Bellissima questa fritturina!!! :-D

    RispondiElimina
  28. Erica, sei stata troppo carina a modificare il post, soprattutto perchè Roberto merita. Bacioni

    RispondiElimina
  29. Anch'io "lo sport no!" e mi dispiace. Sono diventata molto pigra negli ultimi anni.
    Questo dolce prima o poi lo faccio... mi tenta troppo! Buona serata Erica :)

    RispondiElimina
  30. io ingrasso facilmente ma te ne rubo uno lo stesso, complimenti

    RispondiElimina