26 maggio 2011

Uova marmorizzate... le uova al thè

Credo che per la prima volta scriverò la ricetta prima della foto, si, vi dico subito la ricetta perchè il motivo per cui la scrivo è molto più importante e lo trovate qui sotto;
è una cosa a cui tengo particolarmente, vi prego fermatevi e riflettete.

Venendo alla ricetta di queste uova marmorizzate, che era una vita che volevo fare... eheh, posso dirvi che occorre un bel pò di tempo, ma che di lavoro manuale sono meno di due minuti.
Prendete le uova, e bollitele fino ad avere delle uova sode.
A questo punto rompete dando dei piccoli colpetti il guscio, cercate solo di incrinarlo non di aprirlo! ed evitate di dare dei colpetti nella parte alta e nella parte bassa.
A questo punto portate a bollore in una pentola capiente dell'acqua ed aggiungete del thè nero in foglia .
Aggiungete le uova al thè e fate sobbollire a fuoco dolce per 1 ora.
Spengete il fuoco e fate riposare altre 2 o 3 ore prima di sbucciarle.. e son pronte :)
** nota personale: di solito si aggiungono altre spezie come la cannella o anche della salsa di soia, io non mando particolarmente i sapori molto speziati non li ho utilizzati.
Le uova son perfette per essere servite come qualsiasi altro uovo sodo, ma son molto più carine non dite di no! eheh ^_^


Come ben sapete sarebbe megli prenderele uova direttamente dal contadino che alleva delle belle galline nell'aja nutrendole con prodotti biologici come i scarti della frutta ecc... (come mia nonna xD)
Però non tutti hanno questa opportunità quindi è bene saper leggere il codice che trovate sulle uova al momento dell'acquisto.
Se non acquistate dal contadino di fiducia, vi consiglio di diffidare delle uova sfuse, secondo me non offrono adeguate garanzie al consumatore.Come scegliere le uova in modo corretto:
Ovvero saper leggere il codice delle uova:
Esempio di codice:
1 IT 044 AR 066
- La prima parte ovvero il primo numero indica il tipo di allevamento delle galline:
0: uova da allevamento biologico, con galline all'aperto
1: uova da allevamento all'aperto: le galline quindi possono gironzolare liberamente almeno per qualche ora all'aperto.
2: uova da allevamento a terra: significa che le galline sono a terra ma non all'aperto, ovvero chiuse in capannoni.
3: uova da allevamento in gabbia o batteria: ovvero fino a galline in una gabbia (il chè è disumano.)
E' quindi preferibile scegliere uova con codice 0 e 1!
- La seconda parte "IT" indica lo stato di produzione
- La terza parte "044" indica il codice ISTAT del comune di produzione
- La quarta parte "AR" individua attraverso la sigla la Provincia
- La quinta parte "066" individua il numero distintivo dell'allevamento.

E se ancora pensate che il tipo di allevamento non sia importante guardate qui...

NON SMETTERO' MAI DI DIRLO: FATE SCELTE CONSAPEVOLI!

Ti potrebbe interessare anche:

34 Commenti

  1. ma che idea particolarissima...bravaa.. vedo che anche te hai problemi con le foto in bacheca.. bacio simmy

    RispondiElimina
  2. Hai ragione sono molto coreografiche ; )
    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. Belle le uova così, io mi faccio un piccolo vanto di usare sempre uova delle galline felici, a volte mio marito mi prende in giro ma bonariamente .. comunque io ho anche le uova del suocero.. delle sue galline intendo ^^
    Baci Kris

    RispondiElimina
  4. Erica ma che carine queste uova!! ma sanno di thè? o si mangiano come uova normali??
    mi sono accorta ora che gli uccellini nell'header hanno le forchette sotto le alette!! :)))

    RispondiElimina
  5. Quante cose interessanti in questo post. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  6. ho guardato i due video... è veramente orribile e sconcertante e mi sembra impossibile che non ci siano altri modi per avere una produzione di uova... come è possibile che le leggi permettano tutto ciò? sono ingenua forse, anzi, sicuramente... ma allora come faccio a sapere se le uova che comprerò non saranno il frutto di queste assurde torture?...

    RispondiElimina
  7. Ma che meraviglia!!!!!!! complimenti!!! Olga

    RispondiElimina
  8. Avevo visto la ricetta di queste uova su un libro di cucina orientale! Personalmente le trovo bellissime! Dopo aver visto il tuo video mi sono convinta ancora di più che le uova vanno comprate assolutamente dai contadini! Bacioniiiiii

    RispondiElimina
  9. quello delle uova è una argomento che sento molto,e difatti non compro mai uova che non siano da allevamento biologico all'aperto.in ogni caso compro solo uova di categoria 0 o 1.meglio spendere due lire in più (ma poi è così vero?)
    queste uova marmorizzate sono carinissime!io non le avevo mai viste ma le proverò di sicuro!!!

    RispondiElimina
  10. la classe non è acqua e da oggi non si potrà più dire "non sai nemmemo fare due uova sode!"
    non mi riferivo a te ovviamente che sei bravissima e seguirti è sempre un piacere

    RispondiElimina
  11. @Mirka: basta che quando le compri guardi il codice che hanno sopra! come ho scritto sopra il codice 0 oppure 1 sono rispettosi verso le galline ^___^
    bellissima la mail che mi hai mandato grazie!!!

    RispondiElimina
  12. Ma quanto sono carine!!
    grazie di tutte le spiegazioni su come leggere le uova, sono sempre molto utili

    RispondiElimina
  13. Ma che spettacolo queste uova!! Complimenti cara! Un bacione.

    RispondiElimina
  14. Un modo diverso ed elegante di servire due "semplici" uova sode! E poi le galline felici fanno le uova più buone!

    RispondiElimina
  15. Erica, sono favolose. Bellissime e perfette e chi più ne ha più ne metta. Bella la ricetta che ci regali e poi nel té io ci vivrei (a mo di sirena, immersa) per cuo approvato 10 e lode!

    RispondiElimina
  16. molto belle le uova così, danno un tocco più di classe al semplice ovetto sodo. Complimenti! Un abbraccio e mi aggiungo ai tuoi follower

    RispondiElimina
  17. Tesorina, più che farti i complimwenti per la ricetta voglio farti i complimenti per l'intero post.... sono sensibile all'argomento, e pur sapendo che sarei stata male ho visto i video... purtroppo non tocca solo alle galline la violenza, d'altro canto non mi sento di diventare vegetariana.. ma l'informazione è sempre una cosa giusta...
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. Ma sono stupende!!!Complimentissimi :))) proprio una bella idea per rallegrare le uova!!!

    RispondiElimina
  19. Il secondo video fa passar veramente la voglia di mangiarle le uova!!! Poi ho riguardato la foto delle tue uova...e le devo assolutamente provare! Un bacio....e sei perdonata...anche se con la barzelletta hai rischiato il linciaggio....hihihihi!

    RispondiElimina
  20. Sono d'accordo, le scelte consapevoli si possono fare e Devono essere fatte. Le uova marmorizzate sono carinissime, un giorno ci proverò anch'io. Ciao, buona serata ;)

    RispondiElimina
  21. Ti faccio i complimenti anch'io per le uova, che sono da copertina da quanto sono belle, e per l'argomento che hai sollevato...purtroppo non si è mai abbastanza informati su queste questioni; occorre sempre che si mettano di mezzo trasmissioni come le Iene o Striscia la notizia (per citarne qualcuna) per denunciare certe cose!

    RispondiElimina
  22. Ciao Erica,bellissima idea!
    Anna Maria

    RispondiElimina
  23. E' vero quello che scrivi anche io uso le uova biologiche da anni e dopo aver letto il libro di Jonathan Safran Foer la mia scelta cade sempre consapevolmente laddove gli animali vengono trattati come essere viventi non come mero mezzo di nutrizione e soddisfazione per noi umani. Il fatto spesso è che siamo noi che abbiamo in mano il potere di decidere e indirizzare la grande distribuzione: NON scegliendo più di comprare certi alimenti che comportano enormi sofferenze per gli animali. E malattie per noi stessi, perchè una gallina che vive in uno spazio uguale a quello di un foglio A4 vicina ad altre migliaia, che per l'inedia e la mancanza di aria e luce becca le vicine e viene imbottita di antibiotici, che tipo di uova può produrre non certo salutari per il nostro benessere. E quindi...ma è un discorso lungo e sono contenta di trovare questi articoli come il tuo. un caro saluto consapevole!

    RispondiElimina
  24. http://iotestopositivo.blogspot.it/2013/03/scambiamoci-una-ricetta-blog-evento-di.html arrivo da questo evento.. buonissima ricetta complimenti

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Ma é una bellissima idea quella delle uova marmorizzate! Condivido con te l'attenzione per quello che acquistiamo, anche io leggo sempre i codici sul cartone delle uova prima di decidere quali acquistare. Abbiamo uno strumento e va usato in modo consapevole! Grazie per aver partecipato alla mia iniziativa, é un onore averti in cima all'elenco!

    RispondiElimina
  27. Bellissima questa ricetta! ^__^ molto sceniche le uova marmorizzate, mi piacciono e ti copierò! :) sono tua nuova follower, arrivo dall'evento http://iotestopositivo.blogspot.it/2013/03/scambiamoci-una-ricetta-blog-evento-di.html

    RispondiElimina
  28. Ricetta originalissima e soprattutto facile. Grazie,la proverò presto!

    RispondiElimina
  29. Ciao vengo dall'iniziativa http://iotestopositivo.blogspot.it/2013/03/scambiamoci-una-ricetta-blog-evento-di.html, molto bella questa ricetta, mi sono unita al tuo blog, passi da me? http://antoportalerecensioni.blogspot.it/2013/04/oggi-voglio-inserire-una-ricetta-che.html

    RispondiElimina
  30. Complimenti per l'idea...la voglio sfruttare appena possibile! Ho visto il tuo link su iotestopositivo.blogspot.it nel post per lo scambio di ricette! Io ho messo le "banali" zeppole di San Giuseppe al forno...è stata l'ultima cosa che sono riuscita a cucinare prima dell'arrivo del piccolo Paolo in casa ;) appena mi lascia tempo libero mi rimetto ai fornelli..anche e sopratutto per lui! Interessante anche le info. sul codice delle uova...non lo sapevo! Se ti va di fare un salto da me sono qui: www.mammaorachefaccio.com/2013/03/ricetta-per-le-zeppole-san-giuseppe-al.html spero ti piaccia..intanto ho iniziato a seguirti ;)

    RispondiElimina
  31. Ciao Erica!
    Conoscevo questo tipo di uova ma non mi sono mai applicata! ...mi hai fatto venire voglia di provarci. Non credo sia poi così...semplice! Sei stata brava tu! :)
    Ho visto questa tua ricetta su iotestopositivo... ma già ti seguo su tutti i fronti (lettori fissi, google+, nwb etc.)!
    Se ti va di venire a trovarmi ti lascio il link della ricetta che ho postato http://lericettediziabianca.blogspot.it/2012/12/caponata-di-melanzane-passo-passo.html
    A presto
    bianca

    RispondiElimina
  32. Hai fatto venire voglia anche a noi di provarci.
    Sono arrivata quà attraverso l'iniziativa iotestopositivo, mi sono unita al tuo sito.
    Se ti va passa da noi.. www.familyfood.altevista.org

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram