10 ottobre 2011

Imbiancare casa da soli? è uno spasso. TUTORIAL CON FOTO

Imbiancare da soli casa ha molti vantaggi: tra i quali: 
- fate voi il lavoro quindi se non vi piace potrete rifarlo anche mille volte;
- risparmiate molto;
- è divertentissimo;
e non avete gente per casa, che a me in particolare questa cosa non piace molto.
Si pensa all'imbiancatura come qualcosa di impossibile da soli, ma credetemi non è così è per questo che hocreato un tutorial con foto ^_^
 Tenete conto che se non  avete mai imbiancato da soli dovrete acquistare quei pochi attrezzi che vi occorreranno, quindi il risparmio sarà minimo, dalla seconda volta invece avendo già gli attrezzi noterete subito quanto avrete risparmiato: e vi assicuro che è proprio un bel po'.
Inoltre potreste acquistare per esempio l'impalcatura da interno insieme ad altre famiglie per es. per il condominio, in modo da risparmiare ulterioriormente!

Quindi come prima cosa dobbiamo occuparci degli attrezzi del mestiere:


1. un impalcatura da interno: (nb. foto presa da internet) fotografare la mia è stata un impresa epica e alla fine non si vedeva bene proprio nulla quindi ho deciso di mettervi una foto più esplicativa.
Comunque è un'impalcatura che vi permette di arrivare bene in punti alti.
2. La pittura: di solito si vende in secchi, le quantità dipendono dal tipo di pittura, e dallo spazio che dovete imbiancare.
Quindi prendete le misure delle stanze che dovete imbiancare e chiedete info al rivenditore per le quantità che vi occorrono.
Esistono davvero molti tipi di pittura, cercate di scegliere quella che si adatta meglio alle vostre esigenze, per esempio per bagno e cucina sarebbe meglio quella resistente ai vapori.
ATTENZIONE: questa pittura non può essere utilizzata in questo modo ma deve essere diluita con dell'acqua: sotto spiegherò il procedimento, ma avrete bisogno di un secchio vuoto supplementare.
3.Pennelli: non risparmiate sui pennelli: scegliete i migliori che trovate e non ve ne pentirete! ne serve uno largo per le pareti, in teoria anche uno tondo per gli angoli e uno piatto con la testa ricurva come lo vedete in foto per arrivare a dipingere dietro i radiatori. 
Sotto spiegherò la manutenzione che gli deve esser fatta.
4.Teli: che possono essere vecchi lensuoli - come nel mio caso- o teli di plastica acquistati apposta per l'occasione- servono per coprire tutti quei mobili che non possono essere spostati.
Occorrono anche dei cartoni o dei teli di plastica per il pavimento.
5.Stucco riempitivo autoadesivo: vedremo dopo come si impasta, a cosa serve e come utilizzarlo.
6. Spatolina: utilizzata per lo stucco, vedremo dopo come.
7. Scotch di carta da carrozziere: ne esistono diverse dimensioni: alto per i battiscopa e basso per il resto, vedremo dopo come utilizzarlo.
8. Caccciaviti e metro: i primi posson sempre esser utili per esempio per smontare qualche mobile, il metro credetemi troverà certamento un suo utilizzo.
 NOTA BENE:
queste sono le attrezzature di base: ovvero per ottenere una stanza in tinta unita sia bianca che altro colore, non utilizzo rulli a causa di una brutta esperienza, e non vi descrivo come fare spugnature o cose del genere.
Una volta che vi siete procuparti tutta questa attrezzatura possiamo iniziare con la:
I FASE: LIBERARE LA STANZA:
dovete:
- togliere le tende,
- togliere anche i lampadari (solo se vi danno fastidio per imbiancare altrimenti copriteli con della carta, magari smontarli sarebbe ottimo per pulirli a fondo)
- Togliere quadri ed ogni altra cosa appesa alle pareti,
- Smontare le porte
- spostare tutti i mobili possibili in un'altra stanza e coprire con i teli quelli che non si possono spostare.
Insomma: dovrete trovarvi con una stanza libera nella quale l'impalcatura giri agevolmente.
Poi passiamo alla II FASE: PREPARARE I MURI
Come ben sapete i muri possono presentare delle problematiche come queste: 


Cacchio,  a vedere queste foto penserete che abito in una catapecchia ahah, ma non è così fidatevi, in ogni casa si trova una vecchia gocciatura o una crepa, il muro rovinato invece lo si trova maggiormente in vecchie case ristrutturate come la mia e bèh l'ultima foto è proprio la peggiore ed è il motivo per cui stiamo imbiancando: ovvero una perdita di acqua che ha causato un casino nel muro :( ma ecco come porre rimedio ad ognuno di questi problemi:

- Per le gocciature utilizzare della carta vetrata o la spatolina -vedi sopra n.6- e grattate "gentilmente" ovvero non scortecciate il muro eheh fino a mandarla via.
- Invece negli altri tre casi occorre lo stucco -vedi sopra n.5-
Quindi ve lo dovete preparare, ma prima di dirvi come ecco un consiglio fondamentale
non fate troppo stucco, ma cercate di farne poco per volta, cioè solo quello che vi occorre, perchè si asciuga in fretta e rischiate di buttarlo!.

.... come fare lo stucco.......


A: scegliete un contenitore che vi permetta di impastare bene ed aggiungete un pò di stucco.
B: a questo punto iniziate ad aggiungere acqua
C: impastate fino ad ottenere la consistenza che vedete nella foto D: se occorre aggiungete altra acqua o altro stucco, è importante non avere un risultato nè troppo duro nè troppo acquoso ma che sia abbastanza sodo.
(mentre lo preparate potete anche aggiungere un po' di pittura al posto di un po' di acqua in modo che venga ancor più bianco) 

Una volta fatto lo stucco si può procedere a rimediare a tutte le situazioni viste prima:
 
 Come vedete (meglio se ingrandite la foto) le gocciature se ne vanno semplicemente "grattando" come vi ho detto prima".
Per quanto riguarda le crepe vedete che sono state ripempite dall stucco (cercate di stenderlo nel miglior modo possibile aiutandovi con la spatolina, ed una volta steso passateci sopra con un pennello bagnato per allisciare bene la superficie) nella foto delle crepe lo vedete appena steso: quindi ancora bagnato,
nella foto delle perdite invece lo stucco si è asciugato e come vedete è bianco.
Nel caso della perdita ho dovuto anche togliere il battiscopa: facendo semplicemente leva con la spatolina.
Se il battiscopa è in buone condizioni mettetelo da parte: vi servirà dopo aver imbiancato per imetterlo, altrimenti buttatelo e prendetene delle stecche nuove.
 Se avete problemi di muffe: rivolgetevi a dei rivenditori che vi consiglieranno dei prodotti apposta.

A questo punto, prima di iniziare ad imbiancare dobbiamo aspettare che lo stucco sia asciutto: per questo vi consiglio sempre di stuccare il giorno prima di imbiancare.
Resta però un'ultima operazione: 
LA III FASE: SCOCCIARE TUTTO:
ovvero scocciare porte, finestre, interruttori, battiscopa e quant'altro utilizzando lo scotch apposito (n.7 sopra)

A questo punto vi troverete davanti ad una stanza preparata al 100% per essere imbiancata, ma prima dovete praparare la pittura: si entra nella

IV FASE: PREPARARE LA PITTURA
Come dicevo prima (vedi punto 2 sopra) la pittura deve esser diluita.
Ogni tipo di pittura ha una sua percentuale con la quale va diluita: fatevela dire al momento dell'acquisto così andate sul sicuro.
Le operazioni da seguire sono queste:
a:Aprite il secchio con la pittura e mescolatela bene, è molto densa quindi farete un po' di fatica ma è fondamentale che la mischiate bene.
b:A questo punto versatene circa la metà nel secchio vuoto ed aggiungete l'acqua necessaria per diluirla poco alla volta continuando a mescolare.
- Io ne ho aggiunta un po' di più della percentuale indicatami perchè risultava ancora faticoso stenderla con il pennello, prima di aggiungere acqua supplementare fate sempre la prova con il pennello: se riuscite a stenderla bene non aggiungetene altra.
Nelle foto c e d potete vedere quanto la pittura sia più liquida con la prova del filo: ovvero il filo deve essere fino fino come nella foto d deve essere continuo e non gocciolare: allora la pittura è diluita al punto giusto.
Ma per ottenere una pittura colorata?
Se volete fare dei muri colorati ci sono due modi: 
1. o guardate sul pantone dei colori, scegliete il vostro e vi fate fare la pittura in un negozio (soluzione che consiglio per imbiancare stanze intere) attenzione però: fate si che la pittura vi basti per tutta la stanza! altrimenti sarà poi difficile trovarne uguale: quindi meglio che vi avanzi che non basti!
2. aggiungete voi il colorante al secchio di pittura bianca ma lo sconsiglio per le stanze intere, semmai per piuccoli particolari come una colonna o il sopra di un camino è una giusta soluzione, in modo da non comprare un secchio ma avere la vernice sufficente senza sprechi, anche qui però cercate di farvi bastare la vernice colorata!
A questo punto si ha la V FASE: IMBIANCARE

Quindi immergete il pennello nella pittura diluita, passatelo sul bordo del secchio per eliminare l'eccesso (per le donne: fate proprio come quando mette lo smalto e passate il pennellino nel bordo del barattolino eheh) ed iniziate a passarlo nel muro.
Se muovete il pennello per verticare non passatelo mai in orizzontale e viceversa o potreste avere delle strisciate.
Per evitare le gocciature di solito uno passa il soffitto e sotto un altro passa le pareti in modo che porti via le gocciature fresche.
Tenete sempre il legno per mescolare la pittura nel secchio ed ogni mezz'oretta muovete un po' la pittura.
Una volta finito di imbiancare tutta la stanza : avete dato, come si dice, la "prima mano".
NB! per muri abbastanza sporchi o con macchie resistenti, saranno necessarie altre mani: ovvero passarci più volte, tenete comunque presente che vedrete il muro bianco solo quando la pittura si sarà asciutta.

EVENTUALE VI FASE: RIMETTERE I BATTISCOPA

Una volta finito di imbiancare se come me avete dovuto togliere il battiscopa dovrete rimetterlo.
Se quello vecchio è ancora buono non avrete bisogno di tagliare nuove strisce, se invece quelle vecchie non son più buone vi consiglio di prendere le misure e andare in un luogo specializzato in legno dove effettuano anche i tagli e farvele tagliare lì: perchè occorrerebbe una sega speciale in grado di tagliare a 45° ma quasi nessuno ce l'ha, io si, perchè di un mio zio, ma non vi conviene acquistarla.
Ci sono due modi poi per riattaccarlo: 
- uno con il silicone o altro mastice apposta: il mio metodo preferito: ovvero se utilizzate il battiscopa vecchio fate rientrare con un martello eventuali vecchi chiodini, mettete il silicone e attaccatelo al muro: teneteci però per qualche ora un peso, per esempio un mattone, che tenga ben saldo il battiscopa al muro.
- uno con dei piccoli chiodini: chiedeteli quando acquistate il battiscopa nuovo.

Una volta asciutto il battiscopa si può passare all'ultima fase:
VII FASE: RIPULIRE E RIMETTERE IN ORDINE

Bèh, qui non è necessario che vi spieghi più di molto...
Prima di pulire in casa è necessario chiudere bene la pittura con il tappo apposito per evitare che si secchi e lavare ogni utensile, se avete finito di imbiancare allora riponete tutta l'attrezzatura in un luiogo sicuro in modo tale che possiate ritrovarla con facilità la prossima volta.
Poi passate a riordinare e pulire la stanza imbiancata:
- Satccate lo scotch dalle porte, le finestre, le piastrine ecc.
- Togliete di mezzo i teli,
- Approfittate del ponte per pulire bene lampadari e sopra i mobili più alti,
- Pulite finestre e pavimenti
- Iniziate a rimettere apposto ogni mobile avendo l'accortezza di pulirlo prima di portarlo dentro la stanza imbiancata ecc.ecc.
Insomma, pulite e rimettete a posto. eheh


Ti potrebbe interessare anche:

12 Commenti

  1. Uhhh anche a me piace tanto imbiancare!! mi diverto un modno facendolo! certo il problema è pulire dopo tutto il macello -.-''

    RispondiElimina
  2. Il brutto non è imbiancare, quello è divertente...il brutto è la fase 1, liberare la stanza!!! che noia dover svuotare i mobili :(((

    RispondiElimina
  3. sono sincera non ho mai imbiancato in vita mia e mio marito dopo averlo fatto 2 anni fa ha dichiarato: " La prossima volta cambiamo casa!" magari se vede il tuo tutorial cambia idea!!!! Ciaoooo

    RispondiElimina
  4. ....Seguirà sicuramente i tuoi consigli per imbiancare.....ma poi prendo uno di questi crostini qui sotto per rifoccillarmi delle fatiche!!!!!!

    RispondiElimina
  5. io imbiancai d'azzurro e blu 7anni fa la cameretta del mio bimbo,cn tanto didtencil colorati alle pareti...adesso ho deciso di fare la cametta bianca ma riaffiorano sempre i disegni a colore da sotto...mio marito vuole rinunciarci e lasciare tt cosi!!!aiutatemi!!!come faccio a imbiancare bene dappertutto???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! ci sono dei prodotti appositi in commercio simili a quelli che servono per non far riaffiorare il fumo attaccato alle pareti, o una soluzione più pratica è carteggiare bene il muro :)

      Elimina
  6. Che problema hai avuto con il rullo? non é molto comodo, soprattutto per i soffitti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tullo, il rullo è molto comodo hai ragione, ma sul rullo non si può risparmiare, per avere degli ottimi risultati e una stesa della tinta uniforme è bene acquistarne uno di ottima qualità, ovviamente questo ha un costo e le mie esperienze passate non sono state molto positive, in compenso ho dei buonissimi pennelli così ho evitato di spendere ulteriori soldi per il rullo e ho utilizzato quelli :)

      Elimina
  7. io, sono fortunata......in questo periodo imbianchiamo tutta la casa; questo lavoro lo fa mio marito. Per ora abbiamo finito la cameretta: soffita e rimasta bianca e le pareti giallo e verde!
    IL SEGRETO STA PURE NEL SAPER MANTENERE L'AMBIENTE PULITO MENTRE SI LAVORA........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, è una cosa molto importante! così si evita un sacco di fatica nel pulire e riordinare dopo!

      Elimina
  8. Io mi ritroverò per la prima volta ad imbiancare casa da sola...dovrò organizzarmi tra bimbi e resto...Ho comprato un aerografo professionale pensando di far meno fatica....
    Uno dei miei problemi e lo spostamento di una parete libreria e di 2 armadi e dei mobili in cucina..non credo di riuscirci...si puô pitturare tutt'intorno??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ho mai spostato gli armadi grandi delle camere e il mobile della cucina ^_^ li ho semplicemente coperti con i teli e pitturato intorno :)

      Elimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram