22 dicembre 2011

Pollo impanato al mais allo zafferano e chips di patata viola

Evvai che i regali son stati fatti.
Il problema dei regali è che ormai tutti abbiamo tutto.
Così mi son messa a riflettere un attimo... certe volte mi ritrovo a pensare... e se regalassi quello?? ... ma no! quello già ce l'ha....si! però è vecchio!

E proprio su quel si però è vecchio... mi ci soffermo.
Che significa che una cosa è vecchia? 
Quando diventa vecchia una cosa? 
Se per me una cosa è vecchia non è deto che lo sia anche per l'altro... e poi io mi affezziono sempre alle mie cose vecchie...
Il punto non è neppure questo però... va bene che il Natale, come ogni altra cosa, ormai è una festa consumistica, e ci posso anche stare... ma comprare delle cose a chi già quelle cose ce le ha e che ancora funzionano giustificandomi dicendo che sono vecchie proprio non mi va bene.
1. perchè son soldi spesi inutilmente: visto che non compro nulla di utile a chi faccio un dono
2. perchè è come se costringessi quella persona a dover buttare la cosa perchè vecchia, ma ancora funzionante.. e ricordatevi che le risorse del nostro pianeta non sono infinite.

il mio post finisce qui e vi lascio la ricetta :) volevo solo darvi uno spunto di riflessione...
Io personalmente mi tengo le cose finchè non si rompono (e non si possono aggiustare) non cambio mai nessuna cosa solo perchè vecchia e fuori moda...

E fu così che in sottofondo si sentì una voce che urlò: 
tirchiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
eheheheheh :)


Era da moltissimo tempo che avevo intenzione di provare questa panatura.
In casa mia come si può leggere qui, le cose vengono impanate con un pangrattato condito in modo speciale: che deriva dalla tradizione pantesca: ovvero con trito di prezzemolo, granella di mandorle tostate, un pizzico di cannella, pepe, sale e noce moscata il tutto inumidito con le mani bagnate.
Poi un giorno ho letto non mi ricordo più dove di questa pèanatura con la farina di mais: ovvero la farina con cui fare la polenta.
U_n buon fritto deve essere croccante ma non unto: cosa che prometteva questo tipo di panatura... perchè non provare? Ed in effetti è vero: la panatura non è minimamente unta, molto croccante e ben attaccata alla carne: una panatura che mi ha conquistata al primo assaggio anche per la versatitilità con cui si può speziare :)


Ingredienti per 4 persone:
olio per friggere 
4 fette di fesa di tacchino o petto di pollo
farina di mais per polenta qb per impanare
1 albume d'uovo
Zafferano in fili qb (meno di un grammo)
Patate viola 
Aghi di rosmarino freschi
sale e pepe qb

Procedimento:
  • Impanate bene le fettine di carne con la farina di mais, poi passatele nell'albume sbattuto ed impanatele di nuovo: in modo da ottenere una doppia panatura*
  • A questo punto scaldate l'olio con due o tre pistilli di zafferano (fateli andare dolcemente in modo che non si brucino) poi toglieteli e fate alzare la temperatura dell'olio: quando l'olio sarà ben caldo friggete bene le vostre fettine impanate.
  • Ponetele su della carta assorbente prima di servirle e lasciatele riposare per 2 minuti in modo che la crosticina diventi ancor più croccante (mi raccomando NON copritele!)
  • A questo punto pelate bene le patate viola e tagliatele a fettine sottilissime (io utilizzo la mandolina Gioia della casa) poi procedete per fare le chips semplicemente mettendole nel microonde con il procedimento che spiego qui
  • Impiattate le fettine magari servendole con dei pistilli di zafferano sopra ed un pizzico di sale, aggiungete il rosmarino e le patate e servite :)

Note personali:
- Le patate possono essere preparate con largo anticipo: cosa che sconsiglio perchè se fate l'errore di assaggiarne una rischiano di non arrivare al pasto... in quel caso dovrete far fonte a tutta la vostra forza di volontà per fermarvi, lo dico per esperienza personale :)
- Delle patate viola, di dove le ho prese e molte altre informazioni ve ne parlerò in post a parte tra qualche giorno.
- Potete aromatizzare la farina di mais con delle spezie prima di impanare le fettine di carne: per es. ottimo il tandori per dare un tocco indiano.
- Potreste anche decidere di non aromatizzare per niente le voste fettine impanate ma di accompagnarle ad una salsina: in tal caso consiglio una salsina al curry
Ponete in un tegamino del trito di cipolla con una noce di burro e fate dorare dolcemente la cipolla: aggiungete abbondante curry e panna da cucina, fate insaporire bene il tutto, fate freddare e servite sopra le fettine.
- La doppia panatura è fondamentale: con una passata sola sulla farina non si otterrà una buona panatura spessa e corccante.

Con questa ricetta partecipo al contest della mia traduttrice personale ^_^ Giuly per te!!!! ^_^


Approposito...siamo quasi a Natale e non mi pare giusto essere polemica: ma avviso tutti che cancellerò commenti di inviti a contest, candy ed altro ancora: partecipo raramente e solo se ne trovo il tempo o la voglia, non sono interessata ai premi messi in palio per favolosi che siano per il semplice fatto che, lo sottolineo, partecipo solo se trovo tempo o voglia.
Trovo assolutamente MALEDUCATO questo comportamento, adesso basta: i commenti di inviti a partecipare a qualsiasi cosa verranno rimossi.

Ti potrebbe interessare anche:

14 Commenti

  1. Sfondi una porta aperta Erica, io non butto mai via niente, forse anche troppo...ma guardando una cosa mi vien sempre da pensare che anche se non e' piu' in grado di funzionare per quello per cui e' stata pensata, magari potrebbe essere utile per un'altra cosa ;-)
    e me ne frego di quelli che pensano che sia solo tirchieria...a loro dico siiiiiiii sono mooooooolto tirchia :-)))

    Ma passiamo alla ricetta...e' da un po' che voglio provare la panatura con la farina di mais ma non ne ho ancora vuto l'occasione. Certo che questo piatto e' anche bellissimo da vedere, l'accostamento del giallo delle fettine con il viola delle patate e' meraviglioso.

    RispondiElimina
  2. Tirchia, tirchietta, tirchina, tirchissima, tirchiarella, tichieretta, tirchiolina tirchiorellina.. però alla fine con un cuore grosso grosso? *_*

    RispondiElimina
  3. Ma lo sai che mi sono letteralmente innamorata di quel piatto a pois???? Troppo, troppo , troppo bellissimo! Il pollo panato con la farina di mais è squisito... anch'io la utilizzo per panare e mi piace proprio ;-) Ne approfitto per farti i miei più cari auguri di Buon Natale ^_^

    RispondiElimina
  4. mammamia, bella ricetta ma, quelle chips... sembrano petali di fiore - idea stupenda
    ...buon Natale :)

    RispondiElimina
  5. Sai che anche nella famiglia del mio moroso funzione così... hanno tutto, per cui non sapendo cosa regalarsi si regalano cose nuove e buttano le vecchie... giusto ieri han buttato tutto un servizio da 12 piatti per uno sbucciato!O.O! Se mia madre sapesse dello spreco rimarrebbe di sasso! Almeno che vengano dati in beneficenza dico io!!... va bhè...spero nella coscienza di tanti italiani e ti auguro Buon Natale!
    ps.carinissime le chips viola! :)

    RispondiElimina
  6. Complimenti per la tua ricetta! Le chips sono proprio una chicca! :) Sulla nostra bacheca il link alla tua rcetta sarà un successone!! Tanti Auguri da Ma.De.Co. (facebook.com/madecogrottedicastro)

    RispondiElimina
  7. che bella ricetta, davvero, complimenti! e buon Natale <3!

    RispondiElimina
  8. Che bella presentazione!Un pollo delizioso!Tanti auguri di buon Natale!Ciao

    RispondiElimina
  9. Che bel piatto hai preparato!!

    Tanti auguri di Buon Natale!

    RispondiElimina
  10. Erica, che dire? il tuo blog è stupendo e questa ricetta che ho appena letto mi piace tantissimo.Quest'anno patate e carote viola ci hanno fatto impazzire, come non provarle almeno una volta?!!
    da oggi ti seguo, a presto
    Valentina

    RispondiElimina
  11. Interessante la panatura al mais, quando friggerò qualcosa la proverò di sicuro.
    Bello il tuo blog! passa a trovarmi: http://nonsparatealcuoco.blogspot.com/

    RispondiElimina
  12. Interessante impanatura...e tantissimi auguri di buone feste!

    RispondiElimina
  13. ciao wowzers! scusa il ritardo, ma la ricettina l'ho inserita! grazie! good luck :-))))

    RispondiElimina
  14. molto interessante il racconto sui regali! Iose proprio sono indecisa prendo qualcosa per la casa o da mangiare: non si sbaglia! :P
    La tua ricetta mi piace molto, purtroppo non posso vedere il risultato finale perchè blogger ha nascosto tutte le immagini (e stendiamo un velo pietoso perchè oggi fa i supercapricci, e in molti miei post ho notato lo stesso problema!) però segno la ricetta perchè merita sicuramente :) baci

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram