27 agosto 2012

Tabbouleh Parve

Interrompo le ricette cinesi per pubblicarvene una Araba eheheh, anche di qui ne vale la pena!
La storia di come ho scoperto questo piatto è lunga ma interessante, così ve la racconto ^_^
Qualche giorno fa sono andata al supermercato e nel reparto delle offerte o delle cose che ci sono per periodi limitati ho visto il bulgur (apparte gli spaghetti di doia di cui ho fatto scorta! eheh).
Il bulgur... e cos'è questo Bulgur?
Non lo sò, ma è un cereale, la curiosità ha la meglio e lo prendo.
Al ritorno a casa inizio ad informarmi meglio su cosa sia questo bulgur.
così scopro che altro non è che grano cotto al vapore e poi spezzettato: è integrale ed è buonissimo.
Fa molto bene alla nostra salute ed il nostro corpo ci ringrazierà.
Perfetto per la mia dieta.
Poi mi chiedo... Come si cuoce il Bulgur?
In alcuni siti scopro che si fa bollire in acqua salata per poi scolarlo e condirlo, in latri invece leggo che basta farlo rinvenire con dell'acqua bollente come il cous cous precotto.
Così chiedo su facebook sove Sara, Fabiana, Eleonora e Michela mi forniscono tutte le info necessarie: occorre farlo rinvenire con acqua calda.



Ma non si fermano qui, bensì mi indicano anche la ricetta tradizionale che si fa di solito con il Bulgur, ovvero, il tabboulè.
Adesso, per la moda di dare nomi strani ai piatti che prepariamo molte volte ho letto tabboulè anche su una semplice ed italianizzata insalata di cous cous... non mi pare giusto utilizzare il nome di un piatto così tradizionale in modo così distorto, ma è una mia opinione, ognuno resta libero :)
E' un piatto che fa parte della tradizione araba, ne esistono molte versioni e quella che vi propongo è quella vegetariana: Parve come mi ha detto Michela.

Ho seguito la ricetta spiegatami con precisione da Michela e la ringrazio davvero molto per essere stata tanto dettagliata nelle sue spiegazioni :)

Ingredienti per 4 persone:
4 tazze di bulgur
4 tazze di acqua bollente
1 cetriolo cubettato piccolissimo
1 bella manciata di prezzemolo tritato finemente
1 bella manciata di menta tritata finemente
1\2 cipolla tritata finemente - che io ho omesso perchè il papà sennò storce il nasino eheh-
2 pomodori belli  rossi e sodi privati dei semi e poi cubettati
la scorza ed il succo di un limone
Sale meglio se marino ed integrale
Olio extravergine di oliva
Pepe nero macinato al momento a piacere

Procedimento:
  • Lavorate il bulgur con un filo di olio evo in modo che poi sia molto semplice sgranarlo.
  • Adesso si procede come un normale cous cous precotto: ovvero deve essere reidratato: aggiungete l'acqua bollente, girate con un cucchiaio di legno, aggiungete il sale e chiudete con il coperchio per circa 30 minuti.
  • Trascorso questo tempo conditelo con tutti gli ingredienti sopra indicati e ponetelo in frigo a macerare per almeno 3 ore, meglio se una notte.
 Note personali:
- Un piatto freschissimo adatto con questo caldo ^_^
- Potete reinventarne gli ingredienti includendo carne o pesce.
- Potete utilizzare spezie
- Potete utilizzare verdure diverse da quelle indicate
Insomma... potete liberare  la fantasia :)

Ti potrebbe interessare anche:

17 Commenti

  1. non conosco il bulgur , molto interessante e bella la ricetta fresca adatta alla stagione, ciao a presto!

    RispondiElimina
  2. Io il bulgur lo conosco e mi piace tanto! Ne ho appena comprato uno integrale e credo lo userò per provare la tua ricettina :) Buonissima come sempre! un bacione!

    RispondiElimina
  3. Bulgar? non lo conosco che ignoranza ragazze...ma questo piatto lo trovo interessante, colorato, e sicuramente fresco aspetto da non sottovalutare... a presto Giovanna

    RispondiElimina
  4. Mai sentito e non so il perchè dato che io adoro i cereali e per adesso vivo mangiando farro e orzo continuamente. Grazie per averci fatto conoscere il bulgur e un modo eccellente per impiegarlo. Sempre bravissima!

    RispondiElimina
  5. Bravissima, Erica! :) Tra qualche giorno ti passo una "variante sul tema" ancora più gustosa. Non più parve (né carne, né latte, nella cucina ebraica), ma halavì (di latte). Un bacione

    RispondiElimina
  6. Io il burgul lo conosco e devo dire che, ohimè, non mi fa impazzire! Però amo molto la cultura araba e anche la cucina, quindi ti faccio i complimenti per gli esperimenti:)
    Un bacione, a presto:**

    RispondiElimina
  7. Che buono deve essere, non l'ho mai provato ma mi hai incuriosita parecchio e rimedierò al più presto! Grazie per la spiegazione chiarissima e per l'ottima ricetta, la salvo subito! ;) Complimenti e buona serata!

    RispondiElimina
  8. sei meravigliosa, io lo amo, ed il tabulè l'ho mangiato in un po' di locali libanesi ed è buonissimo. Nello versioni che ho mangiato io c'era sempre tantissimo prezzemolo (era verde!!) e menta. Un bacione

    RispondiElimina
  9. Mai provato, però mi incuriosisce!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  10. L'ho preparato un paio di volte il bulgur, e mi è piaciuto molto. Ideale col caldo, è ottimo sia con le verdure che col pesce.
    Mi piace molto il tabulè, ottimo il tuo.
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Cina, arabia, mamma mia come si viaggia di gusto sul tuo blog

    RispondiElimina
  12. Anch'io l'altro giorno al super l'ho visto.... mannaggia a me che non l'ho preso!

    RispondiElimina
  13. adoro il bulgur, proverò anche la tua ricetta, è veramente sfiziosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. L'ho assaggiato poco tempo fa e il bulgur è buonissimo, a mio avviso meglio del cous cous. Piatto buonissimo con tutto il sapore dell'estate! Ciao

    RispondiElimina
  15. siamo proprio in sintonia con i cibi arabi:-) tu ci hai fatto conoscere il tabbouleh che provero' io ho fatto questa ricetta come promesso per la tua raccolta di panini...
    http://dolcemeringa.blogspot.it/2012/08/panino-saporito-con-pane-arabo.html
    spero vada bene.
    un bacio

    RispondiElimina
  16. non l'ho mai assaggiato ma mi incuriosisce, una bella preparazione la tua!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram