26 settembre 2012

Pollo saltimbocca alla romana

Sempre il solito pollo?
no, dai.... in effetti il pollo è una delle carni più versatili che possano esserci, e se andate a vedere i secondi nel mio blog noterete che apparte il pesce è quasi tutto pollo eheh
Io lo adoro, mangio poca carne quindi non ho molte ricette di secondi piatti, (a differenza dei primi eheheh) ma quelle che ho cercano di essere delle ricette veloci e buone, idee diverse dal solito che possono tornare utili in qualche occasione.
E questa è proprio una di quelle idee che mi è piaciuta fin da subito... ospiti a pranzo, e cosa faccio per secondo?
Petto di pollo c'è... ma poi? Affetto un po' di pancetta del nostro fu maialino felice e prendo nel giardino qualche foglia di salvia ed ecco qui! ^_^


I puristi dei veri saltimbocca alla romana non me ne vogliano, ho solo voluto trovare un modo carino per chiamare questa ricetta, e visto che la preparazione è molto simile... ^_^
I veri saltimbocca alla romana si realizzano con lo stesso procedimento ma ingredienti diversi: vitello o manzo al posto del pollo e prosciutto cruso al posto della pancetta stesa :)


Realizzarli è semplicissimo, ed il solito petto di pollo o di tacchino diventa una cosetta un po' meno light ma molto carina e gustosa.
Io l'ho fatto per degli ospiti e ne son rimasti tutti colpiti, a dire il vero non è nulla di speciale ma il sapore della pancetta rende meno magro quello del pollo e la salvia contribuisce a creare un buon piatto, a me sono piaciuti un sacco, ed ecco come li ho fatti:


Ingredienti per 4 persone:
4 belle fettine di petto di pollo o tacchino
sale e pepe qb
1 fetta di pancetta stesa a testa tagliata molto sottilmente
due foglie di salvia fresca a testa.

Procedimento:
  • Battete le fettine per appiattirle un po' con un batticarne,
  • Conditele con sale e pepe a piacere.
  • Stendete sopra ogni fetta la pancetta,
  • aggiungete anche due foglie di salvia e fissate il tutto appuntando con uno stecchino.
  • Adesso la cottura è la parte più importante perchè contribuirà a dare sapore alla carne:
  • In un ampia padella  versate del buon olio evo, non molto, basta che sia sufficiente per cuocere, ed adagiatevi sopra le fettine di petto di pollo con la salvia rivolta verso il basso in modo che sia la prima parte a cuocersi: fuoco basso! così la salvia insaporisce l'olio che insaporirà a sua volta la carne in cottura.
  • Lasciate il fuoco basso finchè non notate che la cottura è proseguita un bel po' ed i bordi son diventati bianchi.
  • Adesso girate le fettine con delicatezzaa per trovarvi la parte con la salvia sopra e alzate la fiamma per completare la cottura.

Note personali:
- Fate molta attenzione che la carne sia cotta molto bene.
- Potete aggiungere all'olio anche uno spicchio di aglio in camicia.
- Potete prepararli anche qualche ora prima e cuocerli all'ultimo minuto mentre i commensali consumano il primo piatto.
- Io li ho accompagnati con dei fagioli in rosso alla salvia: semplici fagioli cannellini conditi con passata di pomdoro, foglie di salvia fresca e cipolla e fatti stufare per circa 20 minuti.
 - Le ho servite aggiungendo sopra delle briciole di parmigiano per dare un gusto in più e qualcosa di croccantino che mi piace sempre: sono delle cialdine di parmigiano sbriciolate!

Ti potrebbe interessare anche:

23 Commenti

  1. Molto molto buono.. quella bella salvia 'carnosa' poi è un tocco irresistibile! Io mangerei solo carne di pollo e tacchino fosse per me... quindi.. un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) ho utilizzato due diversi tipi di salvia: una a foglia larga verde accesa dal profumo meno forte e dal sapore più delicato: ottima per la salvia fritta e
      quella a foglia più stretta grigio-verde dal profumo, consistenza e sapore della salvia classica molto forte a me piace più dell'altra :)

      Elimina
  2. Senti.. chiamali come ti pare.. ma son lo stesso gustosissimi!! Io anche come te amo molto la carne di pollo!!! un baciottone.. :-)

    RispondiElimina
  3. che squisitezza...io li adoro i saltimbocca! Un bel modo per insaporire la carne di pollo, di per sè un pò scialbetta.. ;)
    Buonissima serata!

    RispondiElimina
  4. A me piace e poi il pollo è un grande classico, da ingnorante non ho mai mangiato i saltimbocca ma la versione pollo mi piace...proverò con il tacchino che mi chiama nel frigo..ma la salvia? devo rimediare!! bravissima!!buona serata

    RispondiElimina
  5. Buono il pollo cucinato cosi...e poi che dire..le foto sono spettacolari!

    RispondiElimina
  6. Ecco una ricetta che rifarò sicuramente!!BUONISSIMAAAAAA

    RispondiElimina
  7. quando ho letto del tuo fu maialino felino mi sono intristita un pochino... ma l'idea di cucinare così il pollo mi piace, adesso con la dieta poi è una carne gettonatissima!
    p.s.: posso chiederti dopo quanto tempo ti è passata la scimmia della sigaretta?
    un bacione, a presto!

    RispondiElimina
  8. una classica ricetta romana che è sempre gradita,foto splendide!

    RispondiElimina
  9. I tuoi saltimbocca non hanno niente da invidiare a quelli classici! Un ottimo modo di cucinare il petto di pollo! Grazie, ciao!

    RispondiElimina
  10. E' una squisitezza!! Mi ha fatto venire in mente dei ricordi di quanto lo mangiai la prima volta :)

    RispondiElimina
  11. Ciao Erika! Anch'io di carne ne mangio poca e quasi ed esclusivamente pollo e questa tua idea la provo di sicuro!!! Un bacione e buona serata

    RispondiElimina
  12. Ciao Erika, carinissima idea! Hai fatto bene a chiamarli saltimbocca, le tue modifiche credo non siano meno gustose della versione purista!

    RispondiElimina
  13. Ciao Erica,
    i tuoi saltimbocca devono essere squisiti...io li faccio spesso, proverò la tua ricetta! Complimenti!
    Un bacio
    Paola

    RispondiElimina
  14. capirai che essnedo ancora studente il pollo é la carne che compro di più :) quindi cerco molti nuovi modi per cucinarlo! e questo mi piace assai :) mi piace troppo il fu maialino ahahah

    RispondiElimina
  15. A me piace molto più il pollo del vitello, e mi sembra che diventi anche meno duro se si cuoce nel tegamino. Mi piace questa rivisitazione.

    RispondiElimina
  16. Una bellissima e gustosissima ricetta!

    RispondiElimina
  17. Buonissimo :-) una ricetta davvero fantastica :-)

    RispondiElimina
  18. Complimenti di questa ricetta.... questi giorni quando mi vengono gli ospiti la preparo...saluti carissimi della Bulgaria...Giulia..baci

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram