14 giugno 2013

Come rinfrescare la pasta madre

La Pasta madre o Pasta acida è  una pasta lievitante ottenuta dalla fermentazione dell'impasto di acqua e farina dovuta ai batteri presenti nell'ambiente e negli ingredienti stessi.
E' una pasta che si conserva per anni e anni se ben curata, certo, ha bisogno di nutrimento ed è per questo che viene "rinfrescata".
Rinfrescare la pasta madre dona ai microorganismi che fanno lievitare i vostri preparati nuove sostanze con cui nutrirsi e fa si che questi prolifichino belli e forti: in poche parole: una pasta madre ben rinfrescata vi permette di avere risultati migliori, se non la rinfrescate ucciderete i microorganismi.


Piccole note da seguire:
- Tenete da parte una ciotolina in plastica o in vetro per i rinfreschi e lavateli sempre senza sapone;
- Evitate il contatto della pasta madre con il metallo;
- Per la manutenzione del barattolo di vetro: lavatelo con sola acqua calda una volta ogni 15 giorni al momento del rinfresco.

Vi occorreranno:
- 1 bilancia di precisione
- una ciotolina in plastica dove impastare
- un cucchiaio di legno o di plastica per prendere la farina o per toccare la pasta madre
- un contenitore per versare l'acqua.

Farlo è molto semplice:
1. Come prima cosa dovete togliere dal frigo il barattolo di pasta madre e farlo riposare a temperatura ambiente un oretta circa.
2. Dopo di che prendete la quantità che di solito mettere da parte: io ne prendo sempre 100 gr dal barattolo e metto il resto della pasta madre da parte: questa essendo pasta lievitata è pronta per poter essere utilizzat: presto vi mostrerò gli esperimenti che ho fatto fino ad ora.


3. Al peso della pasta madre si aggiunge UGUALE quantità di farina: arriviamo così a 200 gr:
Attenzione! La farina deve essere la zero: no manitoba, no 00!


4. Adesso non resta che aggiungere LA META' del peso della pasta madre in acqua: 100 gr : 2 = 50 gr


5. A questo punto non vi resta che impastare fino a formare una bella palla liscia:


6. Ponete la palla che avete ottenuto in un contenitore di vetro con tappo a chiusura ermetica e riponete in frigo fino al prossimo rinfresco.

Ricapitolando:

TOT gr di pasta madre + UGUALE gr di Farina 0 + META' gr di acqua

Ogni quanto devo rinfrescare la mia pasta madre?
Circa ogni 6 - 7 giorni se non la dovete utilizzare, altrimenti rinfrescatela la sera prima dell'utilizzo.

Come faccio a capire quanta pasta madre devo conservare?
Io ne conservo sempre 100 gr che una volta rinfrescata arriva a 250 gr (peso non lievitato), ma se avete in programma di utilizzarla potreste anche rinfrescarne una maggior quantità.

Presto innaugurerò la mia rubrica sulla pasta madre ^_^ Stay Tuned!



Ti potrebbe interessare anche:

3 Commenti

  1. ottima descrizione!!! io ho una dipendenza da Pasta Madre!!!! aspetto le tue ricette su come utilizzarla!

    RispondiElimina
  2. vorrei tanto provare a fare la pasta madre
    ma gia ho provato a farla due volte ed è stato
    un vero e proprio disastro -.-'

    ti seguo :)
    baci

    http://lemonchicbeautyfashion.blogspot.it/

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram