5 settembre 2013

Pomodori secchi sott'olio (in 4 modi)

I pomodori secchi sono una prelibatezza.
Possono essere utilizzati in mille modi come sopra una pizza, per condire insalate di patate lesse, frullati con un po' del loro olio per ottenere un bel pesto... insomma, sono così buoni che si mangiano anche semplicemente come accompagnamento a carne o come antipasto o aperitivo.
Il mio fidanzato li adora ed è per questo che ho deciso di farne qualche barattolino :)



Per fare i pomodori asciutti è possibile utilizzare 4 metodi:
  • I° metodo: con essiccatore
se disponete di un essiccatore, controllate il programma necessario ad essiccare i pomodori e procedete con l'essiccazione.
  • II° metodo: con il forno
Potete utilizzare anche il forno come essiccatore tenendo la funzione ventilato a 20°C per circa 10 - 15 ore tenendo lo sportellino leggermente aperto: in questo caso siricreerà proprio la funzione dell'essiccatore, questo metodo però lo sconsiglio perchè ci sono dei consumi troppo alti.
  • III° Metodo: con il sole
Prendete dei bei pomodori san marzani, apriteli a metà ed eliminatene i semi, stendeteli al sole e copriteli con una retina per evitare il contatto con insetti, ogni tanto girateli: occorrerà qualche giorno.
  • IV° Metodo: con sale e sole
Prendete i pomodori SanMarzani apriteli a metà e privateli dei semi, metteteli in una scodella con una bella manciata di sale e noterete che dopo poco avranno buttato via un po' della loro acqua.
Scolateli e se occorre (assaggiate se son salati e se non lo sono) aggiungete più sale e continuate a scolare l'acqua per circa 1 oretta.
Trascorso il tempo stendeteli al sole come scritto prima così chesi asciughino ben bene: in questo caso occorre meno tempo rispetto a prima perchè i pomodori hanno già perso parte della loro acqua con il sale.
  • Una volta che avete ottenuto i pomodori secchi potete anche terminare l'asciugatura nel forno sempre ventilato, leggermente aperto ed a non più di 20°C, fino a che non saranno belli sciutti.

A questo punto procedete così:

Vi occorre del buon origano secco,
dei capperi possibilmente sottosale e di Pantelleria
Olio di semi o di oliva qb a coprire.
Mettete i pomodori secchi a strati nel barattolino(Sterilizzato in precedenza!) intervallandoli con qualche pizzico di origano e qualche cappero, coprite con olio e fate riposare in un luogo buio e fresco della casa per almeno un mesetto.

Note personali:
- IMPORTANTE!! non riempite il barattolo fino in cima ma lasciate un po' di spazio per almeno un dito di olio così da esser sicuri che copra tutte le verdure, il giorno dopo riaprite i barattoli e fate un rabbocco di olio se occorre prima di riporre definitivamente al buio.
- Per sterilizzare i vasetti: metterli nel microonde alla massima potenza da bagnati per 10 minuti, o in forno statico a 200°C per 20'.
- Potete aggiungere anche uno spicchietto di aglio o trito di prezzemolo se preferite.

Ti potrebbe interessare anche:

4 Commenti

  1. Anche a me piacciono tantissimo, sei stata molto brava ed il tuo ragazzo avrà apprezzato tantissimo.Un abbraccio.


    Ti seguo su bloglovin

    RispondiElimina
  2. Decisamente una bella idea... questi non li ho mai fatti... e con tutti i pomodori che ho... potrei anche provarli.... solo una domandina... anzi due:
    1) vanno bene anche i pomodori perini? (o devono essere per forza i san Marzano?)
    2) Per fare un vasetto tipo il tuo (diciamo quello della Bormioli), quanti pomodori servono????

    CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, per la prima domanda, vanno benissimo anche i perini, ma sono molto più piccoli dei san marzani quindi non ho idea di quanti ne sarvano, per un barattolo di quelli che ho fatto io: per quello piccolo 5 o 6 pomodori, quello più grandino circa 9 :)

      Elimina
  3. non li ho mai fatti ma sono tentata, mi piacciono molto tritati nei sughetti, danno quella marcia in più!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram