3 gennaio 2015

Pastéis de bacalhau - Polpette portoghesi di patate e baccalà

 La ricetta che vi propongo oggi appartiene alla cucina portoghese, si tratta di polpette di patate e baccalà. E' stata la mia mamma a prepararle per la prima volta prendendo  ispirazione dalle cartoline sulla "cucina del mondo"che venivano regalate in un supermercato qualche tempo fa.
Il risultato ci è piaciuto così tanto che da quella volta le prepariamo spesso


In sostanza si tratta di polpette di patate e baccalà impanate e fritte: le pastéis de bacalhau in lingua originale.
Realizzarle è facilissimo e piaceranno di sicuro anche ai bambini che non amano il pesce!


Ovviamente di fondamantale importanza è il baccalà, che dovrà essere completamente dissalato quindi se lo acquistate già ammollato potrete utilizzarlo subito, se invece lo acquistate sottosale avrà bisogno di almeno 30 ore di ammollo in acqua fredda.
Ingredienti per circa 25 Pastéis de bacalhau
500gr baccalà dissalato
300 gr patate
1 cipolla
1 uovo grande
2 cucchiai di prezzemolo tritato
noce moscata, sale e pepe qb

Procedimento:
  • Bollire le patate con un pizzico di sale, poi passarle con lo schiacciapatate.
  • Bollire il baccalà, scolarlo e privarlo della pelle,farlo raffreddare.
  • Soffriggere la cipolla tagliata fine e quando è imbiondita aggiungere il baccalà, far insaporire qualche minuto.
  • Frullate il composto di baccalà e e mettetelo in una terrina con il prezzemolo,le patate, il sale e pepe, noce moscata e un uovo.
  • Impastate bene fino ad ottenere un impasto omogeneo e formate delle crocchette.
  • Passate le crocchette nel pangrattato ed friggetele fino a che non saranno ben dorate in entrambi i lati.
Note personali:
- La ricetta tradizionale prevede la frittura come abbiamo fatto questa volta, ma abbiamo provato anche a cuocerle in forno: buonissime, informatele a 200°C per almeno 15 minuti mettendo la funzione ventilato per gli ultimi 5 minuti.




Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

  1. baccalà e patate è un matrimonio perfetto! in tutte le lingue del mondo, certo se poi ci metti anche la bellezza come in queste polpette beh.... è il massimo! che bontà....

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram