20 novembre 2015

Risotto al kiwi e grana


La ricetta che vi presento oggi è il frutto di una lunga attesa, quale?
Quella della maturazione dei Kiwi!
Se siete diffidenti  dovete provare: infatti, il kiwi ha un leggero gusto aspro che rilascia freschezza al risotto e dona cremosità grazie alla sua consistenza, accanto a dei formaggi grassi e stagionati, ben saporiti come il grana esprime il meglio di se perchè i due gusti si compensano a vicenda.
E' un risotto diverso dal solito ma tenetelo presente anche per cene tra amici, li stupirete!



Questo risotto nasce nelle vacanze estive, in provincia di Latina più precisamente a Cisterna, nelle Terre di produzione del Kiwi Latina IGP


Latina è infatti la terra che in Italia maggiormente produce questo frutto, dappertutto si possono notare i bellissimi impianti a tendone dei kiweeti che in estate già danno bella mostra dei loro frutti.
Tuttavia questi maturano più tardi delle altre varietà nel mese di Ottobre, quindi, sebbene li avessi "addocchiati" ho dovuto attendere un bel po' prima di poterne avere di  maturi.

Kiwi di latina igp

Il kiwi di Latina è l'unico ad aver ottenuto la certificazione di qualità IGP.
Si tratta di un frutto davvero benefico per la salute, è ricco di vitamina E e C che lo rendono molto antiossidante, aiuta il sistema immunitario e rallenta l'invecchiamento cellulare.
E' anche adatto a chi segue un regime dietetico ipocalorico, infatti si compone per l'84% di acqua e contiene solo il 9% di carboidrati. 
Contiene anche molte fibre che contribuiscono a diminuire il livello di colesterolo nel sangue e regolarizzano l'assorbimento degli zuccheri.
Nelle foto sottostanti potete vedere la classica coltivazione a tendone:

Cisterna di Latina kiwi

Dopo avervi introdotto brevemente l'elemento principe passiamo alla ricetta!

Ingredienti per 4 persone
400 gr di riso carnaroli
2 noci di burro
150 gr di grana grattugiato
2 kiwi
1\2 cipolla cubettata finemente
brodo vegetale qb

Procedimento:
  • In un tegame dal fondo spesso ed i bordi larghi fate appassire a fuoco dolcissimo la cipolla fino a che non risulti trasparente.
  • Quando la cipolla sarà pronta aggiungete il riso e fate tostare per qualche minuto poi aggiungete il brodo.
  • Proseguite la cottura come si fa solitamente con i risotti aggiungendo poco brodo all'occorrenza.
  • Quasi a termine cottura aggiungete i cubetti di kiwi e terminate di cuocere.
  • Una volta pronto spengete il fuoco e mantecate con il grana.
  • Servite caldo e guarnite con triangolini di kiwi.

Note personali:
- Scegliete kiwi non del tutto maturi ma ancora duri al tatto in modo che non si sfacciano in cottura.
- L'agro del kiwi si compensa con il grasso del formaggio ed il risultato è un abbinamento spettacolare, il grana può ben essere sostituito con altri tipi di formaggio anche se consiglio di avitare quelli freschi dal sapore cremoso ma di scegliere formaggi ben stagionati dal sapore intenso.

Kiweto

Inoltre, una piccolissima precisazione sul Kiwi:
Potete scegliere kiwi del grado di maturazione che preferite, tuttavia io preferisco kiwi un po' meno maturi sia perchè in cottura non si sfanno, sia perchè il gusto acidulo è quello che bilancia la cremosità e la grassezza del formaggio.
Se non siete sicuro che gradiate l'accostamento vi consiglio di fare cubettini piccolissimi in modo da rendere il kiwi meno evidente.


Inoltre, sapevate che a Latina vengono coltivati non soltanto i Kiwi verdi ma anche quelli gialli?
Il Golden Kiwi che conosco da molti anni ormai e con il quale ho preparto questa confettura di Kiwi gialli.
Questi sono prodotti in Italia da ormai molti anni ma non molto comuni nel mercato nazionale perchè esportati per quasi la totalità in Nuova Zelanda. 
ultimamente ho iniziato a vederli qualche volta anche al supermercato, provateli che sono buonissimi.

kiwi verde e kiwi giallo - Golden kiwi

Eccone le principali differenze:
All'aspetto:
  •   kiwi giallo: molto più piccolo di quello verde, senza la peluria esterna. Si presenta con una forma ovale abbastanza regolare con una piccola protuberanza nel fondo, l’attaccatura del picciolo è differente dal frutto verde in quanto più piccola e meno pronunciata, il suo profumo è molto intenso, se molto maturi, hanno delle note molto forti, ha inoltre una consistenza meno dura del kiwi verde!
  •  kiwi verde: consistenza abbastanza soda anche da maturo, si presenta come più grande e di colore più scuro del kiwi giallo e di quest’ultimo ha anche più semi. la sua buccia è protetta da una peluria.
Al sapore:
  •   kiwi giallo: ha una consistenza più morbida, il sapore è molto dolce, non si ritrova nessuna nota aspra del kiwi verde, ha un profumo molto intenso 
  • kiwi verde: consistenza più soda della polpa, sapore aspro, il suo profumo ne ricorda il suo sapore, quindi ha sempre una nota aspra.








Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. No!!!! Che buono deve essere!!! Lo voglio provare anche io!

    RispondiElimina
  2. Adoro i kiwi!!!!!!!!!! E amo alla follia esaltare i prodotti nostrani. Bravissima Erica, splendido articolo e deliziosissimo piatto. Non ci avevo mai pensato. Complimenti!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram