20 aprile 2016

Come fare in casa i carciofini sott'olio - Ricetta della nonna con foto passo-passo

I carciofini sott'olio sono un contorno gustoso che si prepara con facilità anche in casa.
Solitamente i carciofini sott'olio vengono serviti non solo come contorno, ma anche come sfiziosità per arricchire un antipasto di mare o di terra.
Preparare i carciofini sott'olio è facilissimo ed occorre poco tempo.
L'ingrediente fondamentale ovviamente sono i carciofi: occorrono quelli piccoli: i carciofini, che sono gli ultimi fiori della pianta del carciofo, per questo sono molto più piccoli dei carciofi normali e sono privi di gambo.
Il periodo perfetto per prepararlo è proprio questo: Aprile.


Non occorrono molti altri ingredienti: vino bianco, aceto, olio extravergine di oliva ed erbe aromatiche a piacere.
Occorre un po' di pazienza per pulire i carciofini ma credetemi che ne verrete senza alcun dubbio ripagati, perchè non c'è paragone con quelli comprati: questi sono mille volte più buoni!



Si conservano per molti mesi : fino anche ad un anno in un luogo buio e fresco della casa.
Una volta pronti devono essere risposti e non possono essere consumati prima che sia trascorso un mese. Quando li mangerete vi consiglio di mangiarli al naturale, accanto a qualche salume, così potrete gustarveli al 100%. Nessuno vi vieta, però,  di utilizzarli anche in altre preparazioni come per guarnire crostini di tonno o sopra la pizza.


Per un barattolo come quello in foto:
600 gr di cariciofini
1\2 limone
1\2 bicchiere di vino bianco
1\2 bicchiere di aceto di vino bianco
1 cucchiaio di sale
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
2 bicchieri di acqua
Erbe: 1 foglia di alloro, timo ed origano fresco
Opzionale: 1 spicchio di aglio

Procedimento:
  • Private i carciofini delle foglie più esterne, arrivate fino a quelle interne più tenere poi privateli della punta delle foglie e pulitene il gambo.
  • Immergeteli immedietamente in acqua fredda dove avrete spremuto il succo di limone: questo farà si che i vostri carciofini non si anneriranno.
  • Quando avrete finito di pulire i carciofini portate a bollore l'acqua con il sale, il vino e l'aceto. Aggiungete i carciofini e da quando l'acqua riprende il bollore contate 6 minuti.
  • Trascorso questo tempo scolateli, adagiateli su di un telo da cucina e fateli asciugare bene lasciandoli all'aria per almeno 24 ore: Questo passaggio è fondamentale perchè l'acqua contenuta nei carciofi, se non fatta ben asciugare, potrebbe far irrancidire il prodotto finale.
  • Quando i carciofini sono ben asciutti disponeteli nel barattolo alternandoli con le erbe aromatiche.
  • Una volta disposti aggiungete l'olio fino a coprire i carciofini: fate attenzione questi devono essere coperti completamente dall'olio: sbattete leggemente il barattolo sul tavolo in modo da eliminare le bolle di aria e fatelo riposare aperto per almeno 4 ore: trascorso questo tempo aggiungete ancora olio se occorre.
  • A questo punto chiudete il barattolo e riponetele in un luogo buio e fresco della casa: saranno pronti per essere consumati dopo 30 giorni. 
Note personali:
- Potete aggiungere anche olive e capperi ad arricchire i vostri carciofini.
- Se non avete erbe fresche aggiungetene pure di essiccate come origano e rosmarino.




Ti potrebbe interessare anche:

5 Commenti

  1. Mi piaccionoda matti.. ma ammetto di comprarli già pronti.. Son troppo pigra per prepararli in casa! Quel tuo vasetto te lo ruberei allungando una manina hihihi.. baciotti e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  2. Sono molto sfiziosi i carciofini sott'olio! e il tuo vasetto è davvero delizioso! piacerebbero tantissimo anche al mio papà! e poi sai che aperitivi sfiziosi...già immagino! :) a presto Erica

    RispondiElimina
  3. I carciofini sono un peccato di gola al quale io non so rinunciare!!!
    Una preparazione che mi salvo subito, sicuramente sono buonissimi e molto sfiziosi, complimenti!!!
    A presto
    Flora

    RispondiElimina
  4. Ma seriamente esisti dal 2008 e ti scopro solo oggi? Non amo i carciofi, ma... che foto fantastiche!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie per questa utilissima ricetta... annoto subito! Un abbraccio e buona Pasqua!!!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram