23 luglio 2018

Mermellata di susine senza zucchero

Cari amici oggi vi presento una ricetta davvero speciale: marmellata di susine senza zucchero.
La particolarità di questa ricetta, come è chiaro, è che non ho utilizzato nè zucchero nè altro sostituto dello stesso per la preparazione.
Il motivo è semplice: ho un albero di susine, queste sono maturate direttamente sulla pianta e sono dolcissime.

Proprio perchè la frutta di partenza è davvero dolce ho ben pensato che lo zucchero in esse contenuto naturalmente sarebbe potuto bastare e così in effetti è stato.
Devo dire che questa ricetta mi ha davvero entusiasmata, avevo seri dubbi sulla sua  riuscita ed invece ho ottenuto sia la giusta consistenza che il giusto sapore. 


Partiamo dal concetto di base: questa ricetta è molto versatile, se la frutta che volete utilizzare è già molto zuccherina, come uva, fichi, susine, albicocche o pesche molto dolci questa ricetta va assolutamente bene.
Opterei invece per un'aggiunta di zucchero nel caso in cui si utilizzi frutta poco dolce come nel caso di agrumi.


Comunque, si, lo ripeto, di questa ricetta vado estremamente fiera.
Se avete alberi da frutto che producono in gran quantità  o se avete vicino un contadino da cui poter acquistare della buona frutta maturata direttamente nell'albero... provateci.

La fatica verrà ripagata da una confettura che non è paragonabile a nessuna di quelle in commercio.
In più, il maggior vantaggio di questa confettura è che è realmente priva di zuccheri aggiunti a quelli contenuti nella frutta, e questo la rende adatta anche a chi segue un regime dietetico ipocalorico.


Ah, altro vantaggio? non si usa la pectina artificiale.
Infatti la consistenza è data dalla pectina che è contenuta naturalmente nella buccia della mela.
Si, lo so che siete scettici, lo ero anche io, ma fidatevi di me.

Ingredienti per 2 vasetti da 250 ml (circa 350 gr l'uno)
700 gr di prugne ( o altra frutta zuccherina)
1 mela golden* preferibilmente un po' vecchia
1 limone

Procedimento:
  • Lavate bene la frutta e privatela del nocciolo centrale poi riducetela in piccoli pezzettini.
  • Tagliate anche la mela a piccolissimi pezzettini ed unitela alle susine tagliate in precedenza.
  • Aggiungete il succo di mezzo limone e mescolate bene. 
  • Chiudete con il coperchio e fate riposare almeno 1 ora coperto.
  • Trascorso il tempo di riposo accendete la fiamma più piccola che avete al minimo, il composto dovrà soltanto sobbollire leggermente, il bollore deve essere appena accennato.
  • Proseguite la cottura coprendo con coperchio e mescolando di tanto in tanto per circa un ora.
  • Quando notate che il composto ha assunto un bel colore uniforme e non distinguete più i pezzettini di mela alzate leggermente la fiamma e fate restringere per 10 minuti.
  • A questo punto la marmellata è pronta: se la gradite grossolana, altrimenti date qualche colpo con il minipymer fino ad ottenere la consistenza desiderata.
  • Fate la prova piattino poi imbottigliate nei vasetti sterilizzati in precedenza, chiudete con coperchio ermetico e fate freddare il barattolo a testa in giù avvolto in un canovaccio da cucina.
  • Prima di utilizzarla fate trascorrere almeno 10 giorni.

Come si conservano i vasetti di marmellata? 
Se i vasetti sono chiusi si conservano in un luogo buio e fresco della casa, mentre invece se il vasetto è aperto va conservato in frigo.

Per quanto tempo si conservano i vasetti di marmellata? 
 I vasetti chiusi si conservano anche per mesi, mentre quelli aperti direi di consumarli entro 5 giorni.

Come sterilizzo i vasetti?
Il metodo più veloce di sterilizzare i vasetti è quello di bagnarli con della semplice acqua e poi metterli in microonde alla massima potenza per 2 minuti. (i tappi invece vanno bolliti per 10 minuti)
Altrimenti i vasetti possono essere bolliti in acqua per almeno 10 minuti.
 
Posso arricchire la marmellata?
Certamente, potrai arricchirla con spezie come cannella o noce moscata oppure frutta secca.
Come si fa la prova piattino?
Al termine della cottura prendete un piatto, metteteci una goccia di marmellata, se questa mantiene la posizione senza scivolare via la consistenza è perfetta.




Ti potrebbe interessare anche:

0 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram