21 maggio 2019

Tigelle velocissime senza tigelliera

Cari amici la ricetta che vi presento oggi vi permetterà di preparare delle ottime tigelle in poco meno di mezz'ora.
Per chi non conoscesse le tigelle, chiamate anche crescentine, sono delle focaccine tipiche delle zone dell'entro terra dell'Emilia Romagna e si accompagnano perfettamente a salumi e formaggi.
Sono delle focaccine di pasta lievitata cotte su una speciale padella chiamata tigelliera.
I tempi di preparazione sono molto lunghi se si considera la necessità di far lievitare la pasta, ma oggi, vi darò alcuni consigli per prepararle nel più breve tempo possibile e senza la tigelliera!


Le Tigelline non hanno la consistenza delle focaccine, proprio per il metodo di cottura risultano morbide e leggere all'interno mentre la parte esterna croccante.
Sono deliziose e piacciono tantissimo a tutti i bambini.
Inoltre sono facilissime da preparare, vedrete che i bimbi si divertiranno moltissimo ad aiutarvi.
Le tigelle inoltre sono un'idea davvero carina per aperitivi in compagnia, basterà avvicinargli salumi e formaggi ed il gioco è fatto!


La ricetta che vi propongo si differenzia da quella tradizionale soltanto per la lievitazione, difatti ho utilizzato del lievito istantaneo per torta salate, ma il risultato è stato davvvero fantastico, ci sono piaciute così tanto che abbiamo deciso di "salvare" la ricetta.


Ingredienti per 10 tigelle
160 gr di farina di tipo 00
33 gr di latte
60 gr di acqua tiepida
1 cucchiaino di strutto*
1\2 bustina di lievito istantaneo
1 pizzico di sale

Procedimento:
  • Nella spianatoia disponete la farina a fontana ed aggiungete un pizzico di sale e lo strutto.
  • A parte unite l'acqua, il latte, il lievito e versate il composto al centro della fontana di farina.
  • Impastate bene per 5 minuti fino ad ottenere un panetto bello liscio ed elastico.
  • Formate delle palline di circa 30/40 gr di peso (in base a quanto grandi desiderate le tigelle), poi lasciatele riposare sulla spianatoia infarinata coperte con un canovaccio per 30 minuti.
  • Trascorso questo tempo appiattite le palline di pasta con le mani, dovranno risultare spesse circa mezzo cm. Cercate di dargli una forma rotonda.
  • A questo punto le tigelle sono pronte per essere cotte:
  • La tigelliera può ben essere sostituita con la classica padella dal fondo antiaderente o da una piastra in ghisa dal fondo liscio, dovete fare però attenzione alla temperatura della piastra:
  • Se la temperatura è troppo alta le tigelle bruceranno fuori e resteranno crude all'interno, occorre un fuoco dolce che lasci il tempo alla pasta di cuocere.
  • Quindi: quando la padella o la piastra è ben calda mettere le tigelle, abbassate il fuoco e coprite con il coperchio per circa 3-4 minuti. 
  • Controllatele e quando sono dorate da un  lato giratele, sempre mantenendo il coperchio.
  • A cottura ultimata fatele intiepidire e sono pronte per essere farcite!
Note personali:
- Lo strutto può essere sostituito con l'olio d'oliva;
- Potete utilizzare anche farina integrale;
- Potete omettere il sale nell'impasto;

Desiderate provare la ricetta tradizionale?
Al posto del lievito istantaneo utilizzate 5 gr di lievito di birra.
Quando avete finito di impastare mettete il composto in frigo per almeno 8 ore.
Trascorso questo tempo prendete l'impasto lievitato e dividetelo in palline, fatele riposare almeno 30 minuti.
Poi procetete come sopra

Un ultimo consiglio?



numerose varianti sono preparate senza l'aggiunta di grassi o con lo yogurt, presto conto di provare!
Vi terrò aggiornati ;)  Fatemi sapere se vi sono piaciute!


Ti potrebbe interessare anche:

3 Commenti

  1. Buonissime! Pensa che ho comprato la tigelliera e ancora non l'ho usata!

    RispondiElimina
  2. Buone,bravissima e buona serata

    RispondiElimina
  3. Fantastica ricetta, proverò sicuramente a farle!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Instagram