12 maggio 2010

Aspic di gamberetti con gelatina all'anice



Bhè realizzare un aspic con della gelatina in fogli o in polvere è davvero semplice.. tralaltro ho scoperto che la colla di pesce non è affatto di pesce: è no! si tratta di cotenne di maiale ed altri scarti della produzione, il suo nome deriva dal fatto che inizialmente veniva preparata in russia con del pesce…

E’ la prima volta che preparo un’aspic e devo dire che non è male! ero troppo dibattuta sulla scelta: dolce o salato? poi ho pensato: “perchè scegliere? li faccio tutti e due!” :D così per adesso vi propongo quello salato..

Fare un’aspic è semplicissimo ed il procedimento è sempre lo stesso:

- si scelono gli ingredienti da mettere dentro,
- li si sistema nel modo che preferiamo dentro uno stampo (io ho usato quello da budino)
- copriamo il tutto con della gelatina et voilà il gioco  è fatto, basterà attendere che si freddi in frigo.

Bèh l’aspic come preparazione mi affascina moltissimo, si può variare sia l’interno e tenere la classica gelatina al brodo di carne, oppure variare anche la stessa gelatina, io in questo caso ho utilizzato degl’ingredienti molto classici: uova sode, una simil insalata russa fatta in casa con delle carote dei piselli e dei fagiolini, e delle code di gambero.

Volevo dare un tocco particolare alla gelatina infatti l’ho aromatizzata all’anice, alla fine era davvero buono, ma tenete conto che l’anice non deve essere un sapore, ma un retrogusto, quindi ne dovete mettere davvero poco ;) per il resto sbizzarrite la fantasia ;)

Ti potrebbe interessare anche:

0 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram