13 maggio 2010

Gnocchi brutti di zucca


Oggi dopo molto tempo che progettavo di farli finalmente… li ho fatti! E’ si… i miei gnocchi alla zucca son stai ben accetti da tutti i membri della mia famiglia, persino dal mio fidanzato che alla zucca neppure si avvicina.. mi ha detto che erano davvero ottimi e come li ho conditi gli è piaciuto molto, infatti il piccante si combina benissimo con questo piatto… ma vi dirò dopo ;)

Devo dirvi perchè li ho chiamati proprio gnocchi “brutti”: eravamo a tavola e aspettavo il verdetto finale di mio padre con il fiato sospeso visto che lui è molto critico e selettivo in quello che mangia.. quindi se lui dice che son buoni lo son davvero… gli ho servito i gnocchi e lui li ha guardati con aria sospettosa… la stessa aria che ha continuato a tenere finchè non ne ha messo uno in bocca.. e dopo 2 secondi eccolo il mio giudizio: “Mh! Son buoni!!! … un pò bruttini… ma buoni!” e li allora mi son sentita soddisfatta :D

Così eccomi qui a scrivere la ricetta per questi gnocchi di zucca brutti ;) certo la presentazione conta molto.. ma pur essendo brutti vi assicuro che fanno la loro figura, senza contare che io ho utilizzato due cucchiaini come vi descriverò tra poco.. invece con una sac a pochè otterrete un risultato molto migliore: dei gnocchetti quasi uguali in dimensioni ;)
Mi son informata un pò prima di fare questi gnocchi ed ho scoperto che
è un piatto tipico del nord italia, e che il modo in cui possono essere serviti varia moltissimo: dal classico burro e salvia fino a farli divenire un dessert freddo con ricotta e zucchero ;) Questa è la mia versione:

Ingredienti
1 kg di zucca quelle verdi tutte “gobbose” fuori e arancione vivo dentro: inutile dirvi che la bontà dello gnocco finale dipende moltissimo dal gusto della zucca
400 gr di farina
2 uova
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di cannella in polvere
150 gr di parmigiano grattugiato
sale q.b.
Per condirli ho utilizzato olio extravergine di oliva non volendo appesantirli con burro e le spezie che si usano per fare la spaghettata cospargendo il tutto con un buon formaggio grattugiato….

Procedimento:
Pulite bene la zucca tagliatela a fette di circa 1 cm, foderate una teglia da forno con carta stagnola o carta da forno e infornate per circa mezz’ora a 180°C.

Questo passaggio ha lo scopo di ridurre la quantità di acqua che altrimenti resterebbe nella zucca e richiederebbe una maggiore quantità di farina per arrivare alla fine alla giusta consistenza rendendoli troppo duri e indebolendo il sapore delicato della zucca. Vi consiglio inoltre di utilizzare una paletta di legno per tenere leggermente aperto il forno: questo vi aiuterà a far uscire l’umidità in eccesso ;)
Se pensavate come me: “io la cuocio in pentola e faccio prima”… vi conviene per questi motivi abbandonare l’idea… ;)

Trascorsa la mezzora controllate se riuscite a rompere la zucca utilizzando una forchetta: se lo fate è pronta! quindi sfornatela, a questo punto noterete nella teglia un pò di acqua che hanno prodotto le fette di zucca: cercate di mettere a parte la zucca senza raccogliere l’acqua e mettetela a freddare in uno scolapasta in modo da eliminare l’acqua il più possibile.
Quando sarà fredda passatela con il passapatate come ho fatto io, o lavoratela con una forchetta finchè non avrete ottenuto una crema.
A questa crema aggiungete le 2 uova, il parmigiano grattugiato, la cannella e la noce moscata.
Salate ed aggiungete anche la  farina.

A questo punto devo dirvi che io son rimasta un pò sbalordita quando mi sono informata su come si facessero.. infatti avevo l’idea dei gnocchi tradizionali di patate che si tagliano con il coltello… insomma di una consistenza abbastanza solida.. invece in questo caso non è così: la consistenza è molle ed è impossibile tagliarli prima, quindi non vi preoccupate se la consistenza non è solida ma abbastanza “collosa” infatti se immergete un cucchiaino notate come il composto vi resti attaccato per poi tendere a colare giù di nuovo.

Vi consiglio di preparare l’impasto almeno 20 minuti prima di cuocerlo così la farina avrà tempo di “legarsi” bene alla zucca ed il composto risulterà un pò più facile da cuocere e saporito.

Una volta fatto questo avete finito di preparare l’impasto per i gnocchi: adesso non resta che cuocerli!
Mettete a bollire abbondante acqua in una pentola abbastanza larga e salatela, quando sarà a bollore potete fare i vostri gnocchi in due modi: o utilizzare una sac a pochè con un coltello per tagliare i vostri gnocchi oppure come ho fatto io e vi verranno più imprecisi con due cucchiaini: prendete un pò del composto con un cucchiaino e aiutandovi con l’altro lo fate scivolare nell’acqua bollente.
A questo punto i gnocchi son pronti quando salgono a galla, io però li lascio un minuto in più in modo che prendano più consistenza.
E’ ovvio che non li potete togliere tutti insieme quindi ci vorrà un pò di tempo ma non molto, non vi preoccupate! io ho finito in 10 minuti…
Scolateli quindi con una schiumarola via via che vengono a galla, io ho evitato di metterli subito nel vassoio ma li ho passati prima nello scolapasta in modo da evitare di avere troppa acqua in eccesso poi sul vassoio dove li ho conditi.
A questo punto son pronti! conditeli come più vi piace e.. buon appetito!

Ti potrebbe interessare anche:

0 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram