13 maggio 2010

Panna cotta si... ma senza panna!


Ok, ormai oggi giorno dobbiamo tenere ben presente l’apporto calorico, ma come poter rinunciare al sapore intenso e alla cremosità della pannacotta?
Così ieri ho optato per un dessert light… ero al supermercato quando ho pensato che un dolce a fine pranzo ci stava benissimo… quindi mi son diretta nel reparto del latte, lì ho avuto la mia illuminazione! un dolce con lo yogurt!
“evvai magari posso provare a fare la torta simil cameo che era tantissimo che la volevo provare a fare…) ma anche lì per la base serve del burro.. poi si aggiungono i biscotti… quindi ho scartato l’idea…
Mi sono ricordata che in congelatore avevo una conserva di more di rovo fatta d’estate aromatizzata alla menta proprio nei casi estremi di ospiti all’ultimo minuto da utilizzare con una veloce pannacotta… invece ha fatto la sua fine su questo mio dessert light.
Ho deciso di comprare dello yogurt magro senza aggiunta di zuccheri poi a casa avrei pensato a come organizzare il mio dessert.

La conserva di more è semplicissima da realizzare, basta unire in un pentolino 50 gr di zucchero per 200 gr di more in un pentolino e portare ad ebollizione per un minuto, aggiungere due foglie di menta se piace per aromatizzare e congelare ;)
E’ inutile dire che questa “panna cotta” può essere aromatizzata come l’altra: potete farne mille varianti, al cioccolato, al caramello, al caffè… persino utilizzare sciroppi.. insomma decidete voi ;)
Ecco come si realizza!


Ingredienti
500 gr di yogurt  magro senza zucchero aggiunto
1 bustina di “colla di pesce”
1 e mezzo bicchiere di latte scremato
1 cucchiaio di maizena
essenza di vaniglia o 1 bustina di vanillina

Procedimento:
mettete in un pentolino il latte ed aggiungete uno ad uno i fogli di gelatina, girate utilizzando una frusta finchè i fogli non si saranno completamente sciolti,
il latte non deve arrivare a bollore, aggiungete a questo punto la mizena e quando il latte si sarà un pò addensato spengetelo
Con questo passaggio diamo cremosità al latte, la cremosità che poi ritroveremo nella consistenza del dolce finito, senza maizena non otterremo la consistenza della pannacotta ma più quella di un budino ;)
Aggiungete a questo punto lo yogurt ed amalgamate bene il tutto.
aromatizzate come più vi aggrada, io in questo caso ho utilizzato vaniglia.
e versate il composto nello stampo, mettete in frigo a freddare per qualche ora finchè non sarà ben solidificato ed è pronto ;)

Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. Ciao! Un ottimo suggerimento, grazie! Anche io sono sempre alla ricerca di dolci "alleggeriti", perché essendo golosissima non posso rinunciare a un po' di dolcezza dopo il pasto o a merenda, però la bilancia è sempre in agguato... la tua panna cotta senza panna è un ottimo compromesso ;)

    RispondiElimina
  2. Bellissima idea!!! Provata...e da riprovare :-)

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram