29 settembre 2010

Dolmades greci con avgolemono! -Ντολμάδες γιαπράκια με κιμά - Dolmades (yaprakia) me kima-

finalmente anche io assaggio i dolmades, non sò proprio come ho fatto a non assaggiarli fino ad oggi.. se consideriamo poi il mio viaggio in grecia e che a Perugia avevo una vicina di pianerottolo greca che mi preparava sempre dei piattini spettacolari.. (peccato che non avevo il blog a quei tempi :'( ) la cosa mi stupisce ancora di più.
Le cose poi mi vengono in mente sempre nei momenti meno opportuni: cioè quando le viti non hanno neppure una foglia... ma adesso è il momento buono!
E allora via! approfittando dei miei vigneti mi son fatta scorta di foglie...

Son sincera, non sempre apprezzo le cucine etniche quando viaggio anche se sono una persona aperta di vedute e che assaggia tutto.
Della grecia invece la cucina l'ho proprio apprezzata tutta ed ancora certe volte mi sogno il moussaka della mia vicina.. adesso che ci penso mi piaceva così tanto che mi feci dare la ricetta! deve essere spersa in qualche agenda ma credo proprio che mi metto alla ricerca e nei prossimi tempi la rifaccio ;)
venendo a questa ricetta posso dirvi che i dolmades (Ντολμάδες γιαπράκια με κιμά - Dolmades (yaprakia) me kima) si servono come antipasto o come accompagnamento... strano, perchè io li associavo ad un primo.
Credevo che ci volesse una sacco di tempo.. ed invece? non ci ho messo poi molto, in tutto circa un'oretta.
ma ecco come li ho fatti io :)


Ingredienti:
15 foglie di vite per gli involtini + altre 7 per il fondo della pentola n.b.! le foglie devono provenire da viti biologiche, in caso contrario potete procedere a lavarle strofinandone bene la superficie!
300 gr di carne macinata di vitella
1 cipolla (io l'ho ripassata in padella con un filo di olio evo)
200 gr di riso per risotti
menta essiccata ( io l'ho messa fresca 3 foglie)
15 gr di burro ammorbidito
prezzemolo e aneto fresco q.b.
sale e pepe q.b.
Per l'avgolemono - ovvero la tipica salsina di accompagnamento-
diluire la maizena con un pò d'acqua in una terrina. Unire i due tuorli, il succo di limone e sbattere il composto fino a che sia ben amalgamato e salate a piacere.
(io non l'ho fatto perchè non amo molto l'idea dell'uovo crudo ^_^, ma ve lo scrivo in caso qualcuno ci voglia provare!!

Procedimento:

la ricetta originale prevedeva di lasciare le foglie in acqua salata per circa 3 orette, io ho preferito bollirle per 2 minuti ciascuna in acqua salata.
una volta che avete bollito le foglie ponetele belle distese in un asciughino (possibilmente lavato senza aggiunta di detersivi!)
Adesso procediamo a fare l'impasto di riso da mettere al centro delle foglie:
unite al riso la carne, la cipolla, il burro, l'uovo la menta e le spezie.
Ponete al centro della foglia (la foglia deve essere con le nervature in alto e la parte lucida dotto, come nella foto!) un cucchiaio di riso


e seguite la procedura delle foto sotto per chiuderlo.



una volta che avete finito di chiuderli tutti sistemate il resto delle foglie nella pentola a formare un fondo,


posizionate i vostri involtini come nella foto sotto per permettere una cottura uniforme e riempite la pentola con dell'acqua fino alla metà.


fate bollire per circa 2 ore.
Potete utilizzare la pentola a pressione per fare prima: in questo caso mezz'ora dal fischio.

l'avgolemono va aggiunto a fine cottura versandolo sopra i dolmades e dandogli qualche minuto affichè si rapprenda.

Per il moussaka della vicina greca... (to be continued)!

Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

  1. Fantastica ricetta, mangiata tante volte e tante volte preparata....pensa che io abito dentro una vigna, bella fortuna no?!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram