12 settembre 2010

"La pasta degli ziti"

Ovvero come venivano chiamati circa 60 anni fà i maccaroni panteschi.
E' si, mia nonna pantesca doc, mi racconta che questa pasta veniva fatta nelle occasioni speciali, e solo in queste perchè occorre  una grande manodopera ( e una pazienza da ... da.... ok una grande pazienza :D ) ma non dilaghiamo!
Il condimento più pregiato per questa pasta indovinate un pò cos'era? sugo di pollo (ovvero un bel pollo ruspante delle campagne delle famiglie tagliato a pezzi e cotto dentro un bel pò di passata di pomdoro, detto così non sembra un gran chè.. ma credetemi è ottimo!)
così come si suol dire qui da me "prendevano due piccioni con una fava" sia il condimento per la pasta che il secondo... e se la famiglia era benestante magari ci scappava di poter infilare anche due o tre belle patate intere nel sugo, così da ottenere persino un contorno :D


Sapete come la preferisco io questa pasta? condita con del semplice sugo al pomodoro e riscaldata la sera in padella con un filo d'olio... aaaaaah quanto son buone le cose che fanno ingrassare :D 
Io per adesso vi dico solo come farla, decidete voi come mangiarla (ottima anche in forno.... BASTA: è la mia coscenza che parla... "smetti di pensare ad un bel piatto di maccheroni... smettiiiiiii" )
ATTENZIONE! CREANO DIPENDENZA :)
ma insomma la volete la ricettina? allora...


Ingredienti per 4 persone
500 gr di farina di tipo 00
250 gr di acqua tiepida
un pizzico di sale
N.b! per dargli la classica forma con il buco nel mezzo non si possono utilizzare dei spiedini, altrimenti non riuscireste a tirare via il maccherone, vi occorrerà un ferretto: mia nonna da brava ricilatrice usa dei ferretti presi da vecchi ombrelli rotti, questa misura è perfetta, ovviamente non vi dovete mettere a massacrare un povero ombrello, basterà procurarsi dei ferretti simili.(è inutile che vi dica che dovranno essere puliti perfettamente!)

Procedimento:
  • Unite alla farina il sale e disponetela a fontana in un piano di lavoro.
  • Aggiungete a poco a poco l'acqua lavorando l'impasto continuamente, l'impasto non risulterà di facile lavorazione in quanto dovrà essere molto sodo
  • Lavoratelo finchè non otterrete una bella palla liscia
  • A questo punto possiamo iniziare a formare i nostri maccheroni:
  • dividete l'impasto in circa 8 parti uguali.
  • Prendete una sola parte e le altre copritele in modo che l'impasto non si asciughi
  • Stendete il pezzettino di impasto per formare un serpentello simile a quello che si fà nella preparazione degli ognocchi e come in questa preparazione tagliatelo a tocchettini lunghi circa 1,5 cm
  • Prendete il tocchettino di pasta e posizionateci al centro (nel centro anche del ferretto) il ferretto.
  • Adesso con un movimento avanti-dietro delle mani cercate di allungare la pasta lungo il ferretto.(la pasta dovrà circondare il ferretto)
  • L'ultima cosa che dovete fare è sfilare via il maccherone dal ferretto e sistemarlo in modo che non tocchi con nessun altro maccherone  come nella foto ;)

Ti potrebbe interessare anche:

7 Commenti

  1. mmmm magari che oggi a pranzo potrei mangiare un piatto di ziti cosi'!!!!
    Bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. Fantastico il tuo angolo delle ricette pantesche, amo talmente quest' isola che mi incanto ogni volta che ne leggo qualcosa...

    RispondiElimina
  3. la pasta fatta in casa è una meraviglia

    RispondiElimina
  4. oh mamma mia... hai proprio ragione: che pazienza!
    però è una bella soddisfazione poi ;-)
    complimenti.

    RispondiElimina
  5. Fantastica !! Ma quanta pazienza, però che soddisfazione!!!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia e che pazienza!!

    RispondiElimina
  7. sara' pure stancante..ma vuoi mettere dopo..
    la soddisfazione di vedere il risultato..
    e che risultato...bravissima!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram