26 settembre 2010

'Mbriulata aragonese

La fortuna di aver scoperto questa ricettina la devo a dei miei parenti, appunto di Aragona, questa ricetta infatti come avrete capito è tipica di questo posto.
Consiste in un "panino sfogliato" composto originariamente da olive, macinato di maiale e cipolla stufata.
Nulla toglie però che si possano farcire con cosa più ci piace.
Mentre facevamo questi "panini" mi veniva spiegato che inizialmente era un piatto povero infatti tutto ciò che occorre per preparali ognuno lo produceva già in casa e comunque anche oggi il costo per realizzarlo non è elevato.


Perchè vi ho scritto "panini sfogliati"? bèh perchè non si tratta di un panino vero e proprio, si tratta di una sfoglia sottilissima cosparsa di conmienti e arrotolata su se stessa fino a formare un salametto.
Sarà  questo salametto a formare il "panino" arrotolandolo come meglio credete (la tradizione vuole che si schiacci con le mani ai due lati fino a raggiungere la forma che desiderate.
Otterrete delle sfoglie croccanti all'esterno e morbidezza all'interno...

Insomma avete capito che son una cosa da provare? per una volta potreste utilizzare l'impasto della pizza in modo alternativo ;)
 ecco come:


Ingredienti
Per l'impasto:
80 gr di farina a testa (60 gr di oo e 20 gr di rimacinata)
acqua q.b. per ottenere un impasto bello sodo, quindi aggiungetene un pò alla volta.
14 gr di lievito di birra (ogni 4 persone)
Per il ripieno:(io ho utilizzato)
1 salsiccia a testa
1\2 cipolla stufata a testa
circa 6 o 7 olive a testa
olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento:
imapstate gli ingredienti per l'impasto lavorando bene il composto in modo da ottenerne uno bello sodo, non dovrà essere elastico come quello per la pizza, altrimenti non riuscirete a stenderlo finamente.
Fate lievitare l'impasto per circa 2 o 3 ore coperto con un canovaccio.
Dividete la pasta in palline di circa 30 gr l'una e stendetela più finemente possibile( dovrà essere davvero sottilissima con uno spessore addirittura inferiore ad 1 mm!)
a questo punto cospargete di olio extravergine di oliva utilizzando le mani, lungo tutta la superfice, facendo ben attenzione ad ungere per bene tutti i bordi altrimenti si brucerebbero in cottura.
A questo punto aggiungete qua e là gli ingredienti che avete scelto per il ripieno.
Adesso iniziate ad arrotolare la pasta su se stessa fino a formare un salametto.
Arrotolate come meglio credete il salametto ed infornatele a forno preriscaldato a 180°C fino a cottura, all'incirca 20 o 30 minuti.
E... buon appetito ^_^

nota: possono essere congelate dopo la cottura e scaldate in forno saranno come appena fatte.
Si possono consumare anche fino a 2 giorni dopo se conservate in una busta di carta in frigo.
Sono utilissime in caso di pik nick :D

Ti potrebbe interessare anche:

3 Commenti

  1. mamma mia che meraviglia!!!! :-O
    complimenti!

    RispondiElimina
  2. Che delizia, mi viene l'acquolina in bocca di primo mattino!!

    RispondiElimina
  3. e tu come fai a conoscere questa ricetta? :)
    Mio papà è proprio di Aragona, per cui l'mbriulata è una preparazione tipica dei raduni siculi della ns famigghia (noi utilizziamo pero molto meno lievito e molto più pepe).
    Domani dimostrerò la sua preparazione ad un corso di cucina, adattando gli ingredienti a ciò che si trova in quel di Torino.
    Grazie per aver dedicato spazio ad una ricetta così poco conosciuta!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram