25 novembre 2010

Estratto di vaniglia home made

Solo ieri mentre scrivevo la ricetta del risolatte, ho pensato a condividere con voi questa ricetta.
Non ho mai pensato di parlarvene per il semplice motivo che ho realizzato questo estratto quando neppure avevo aperto il blog.
Vi avverto ci vorrà un bel pò di tempo, ma la ricetta è sicuramente una garanzia essendo di Tuki, chi non la conosce?, l'autrice di La ciliegina sulla torta.


Mi ricordo che mi entusiasmò moltissimo il suo post e capitò proprio nel momento adatto, essendomi stati regalati molti baccelli di vaniglia da una zia che tornava da un viaggio, purtroppo non mi ricordo neppure più da dove.. (smemorata :D).
Ero emozionata, ammetto che prima di allora non sapevo neppure come fosse fatto un baccello di vaniglia (ignorante) e mi ricordo che pensai che molto probabilmente erano andati a male visto che erano morbidi, unti, e per lo più chissà perchè avevo la convinzione che dovessero essere duri.. invece quelli si piegavano...
Solo leggendo il post di tuki mi resi conto che invece erano ottimi, quindi provai e credetemi, come dice anche lei, il risultato "supera di gran lunga anche il miglior estratto industriale".
Per quanto riguarda il procedimento ho seguito alla lettera il suo, non avendolo mai fatto prima e avendo solo quei baccelli a disposizione non potevo sbagliare :D
ecco come l'ho realizzato


Occorre
della Vodka liscia che contenga circa il 40% in alcool
per ogni 1\2 lt di vodka circa 60 gr di baccelli di vaniglia

Come fare?
  • Procuratevi una bottiglia di vetro di colore scuro
  • incidete i baccelli per lungo e poi riduceteli in piccoli pezzi lunghi circa 2 cm
  • unite la vodka e i baccelli nella bottiglia scura e date una prima bella agitata al tutto
  • Riponete la bottiglia in un luogo fresco e buio della casa
  • Per i primi 15 giorni agitate la bottiglia una volta al giorno
  • Dopo una volta o 2 a settimana o quando vi ricordate.
  • Sarà pronto per l'uso dopo 6 mesi 
  • Tuki ha specificato che per arrivare al massimo si può arrivare anche a far rimanere la vaniglia in estrazione per 1 anno, più passerà il tempo, meno si sentirà la vodka (che già io con 6 mesi non ho sentito!) e più il profumo di vaniglia.
  • Comunque dopo 6 mesi ho filtrato il tutto utilizzando un panno pulito non lavato con sapone e imbottigliato in piccole bottigliette.
Io ovviamente non mi posso ricordare le quantià che usai, ma mi ricordo che vennero fuori circa  5 o 6 bottigliette dei succhi di frutta.
questo estratto non ha una scadenza e con il tempo può solo che migliorare.

Ti potrebbe interessare anche:

9 Commenti

  1. Io in questo momento lo tengo in dispensa al buio. Aspetto che migliori per postare la ricetta. Grazie per avermi fatto vedere come deve essere. Chissà che profumo!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. non conoscevo questa preparazione grazie per avermela fatta consocere vedo se riesco a usarla anche subito

    RispondiElimina
  3. Appena riesco a procurarmi la vaniglia che DICO IO.... lo preparo!!! Avevo già adocchiato questa ricettina, grazie comunque per averla riproposta!!!

    RispondiElimina
  4. non sai da quant'è che lo voglio fare!Dev'essere davvero superlativo!!!Complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. Cavolo. Non avevo ancora visto la ricetta. Passo di qui a dirti di un dono per te e poi scopro che lo hai fatto tu a me, postando la ricetta di un aroma totalmente home made. Grazie :D

    RispondiElimina
  6. complimenti per il tuo blog! possibile che me lo ero perso?
    sei brava! e la preparazione di questo estratto lo conferma! a presto!

    RispondiElimina
  7. Ciao Erica, grazie della visita al mio blog cosi' ho scoperto il tuo che mi piace molto! complimeti al tuo ragazzo per la grafica e a te per i contenuti! Mi registro e ti seguo!

    /Alessandro da Stoccolma

    RispondiElimina
  8. scusa ma lo sciroppo di vaniglia si può consumare anche così com'è ? altrimenti quali sono i suoi utilizzi ? me ne potresti indicare qualcuno per favore ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! no.... non è uno sciroppo :) non è dolce è solo taaaanto profumato, si utilizza in tutti i modi in cui vengono utilizzati aromi di vaniglia come la vanillina, quindi in tutti i dolci. apparte i dolci è possibile aggiungerlo anche a liquori per ottenere il profumo di vaniglia, o magari al gelato quando lo fai in casa utilizzandolo come ingrediente... o magari anche in qualche preparazione salata se la ricetta lo prevede... ma per intenderci non è uno sciroppo simile a quello alla menta o altri :)

      Elimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram