20 marzo 2011

Olio da spalmare

Certe volte vengo assalita da delle voglie assurde.
Dopo aver letto questo articolo del grandissimo Dario Bressanini, mi son detta "ci devo provare".
Non vi preoccupate, non servono ingredienti strani.. ma semplice acqua, olio e fogli di gelatina... ingredienti che si trovano sempre in ogni casa!
L'olio da spalmare può essere utilizzato come alternativa al burro in certi tipi di dolci...
Purtroppo non sò dirvi quanto duri perchè è la prima volta che lo faccio, ma vi aggiornerò meglio ^_^



Come realizzarlo?
1.Pesare 80 gr di olio
2.Far sciogliere in 200 ml di acqua calda 3\4* di foglio di gelatina (comunemente chiamata colla di pesce... prossimamente tenterò anche con l'agar agar!)
3.Porre in frigorifero sia l'olio che la soluzione con la gelatina finchè non saranno freddi: come spiega anche Dario non va bene la differenza di temperatura! l'emulsione è aiutata dalle temperature basse!
4.Pesare 20 gr di soluzione ed aggiungerli agli 80 di olio.
Utilizzando un minipymer su questa miscela in 3 secondi facendo su e giù noterete che l'olio passa ad una consistenza gelatinosa!
La consistenza ed il colore sono simili a quelli della maionese.
* ho provato due volte prima che mi riuscisse... la seconda volta ho aumentato le dosi di gelatina da quelle della ricetta originale (1\4 di foglio) ai 3\4 così non ho avuto assolutamente problemi!
 Annotazioni personali!
l'olio avrà sempre la stessa consistenza, non abbiate paura che si divida dalla componente acquosa.
Un'imporatante annotazione che devo darvi circa la quantità di gelatina da utilizzare nella soluzione è che: non dovete utilizzarne troppo: non andrà bene se il liquido in frigo si solidifica! deve restare liquido!
Con la quantità che ho indicato potrete andar sicuri!

Ti potrebbe interessare anche:

49 Commenti

  1. ricetta davvero molto interessante! non sapevo nemmeno dell'esistenza dell'olio spalmabile!

    RispondiElimina
  2. i post di Bressanini sono sempre molto interessati :) chissà cosa si può fare con questo olio da spalmare! a vederlo così ricorda proprio la maionese..

    RispondiElimina
  3. Quest'olio è davvero interessante, grazie per avercelo proposto!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  4. Vedo che il Bressanini ha colpito anche te ! ciao carissima ci devo assolutamente provare anche io !!! Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. Bressanini per me è un mito e te ne sei stata da meno a prendere spunto. Mi hai messo una gran nbella tentazione di provarci visto che ho una confezione di colla di pesce che penso non userà mai!!! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Interessante, ma non ho ben capito poi a cosa serve? un abbraccio, buona serata.

    RispondiElimina
  7. Brava che ti è uscita bene e per aver seguito il mitico bressanini!!:)complimenti!

    RispondiElimina
  8. @ mariacristina: ci son delle preparazioni dolci nelle quali non si può sostituire il burro con l'olio perchè occorre una certa consistenza, in questo modo lo puoi sostituire ^_^
    Inoltre l'ho assaggiato, ed è buonissimo ^_^ aggiungendo magari delle spezie può essere un'idea carina per delle bruschette un pò originali... boh ancora devo decidere anche io cosa farne! eheh

    RispondiElimina
  9. brava che esperimento, è interessante proprio per uso alternativo in cucina

    RispondiElimina
  10. Ma grazie!!!! Chissà che riesco a sostituire il burro ;))

    RispondiElimina
  11. Bella e interessante ricetta!! me la segno!!
    brava
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  12. sempre sul pezzo cara Erica!!
    aspetto ricette con questa nuova trovata!!
    baci
    Mirka

    RispondiElimina
  13. ciao erica... ho visto questa che per me è una novità, vediamo cosa sviluppi con questo olio, sono veramente curiosa... un bacione ELY

    RispondiElimina
  14. Molto interessante....ora aspettiamo qualche applicazione :D
    Sei stata bravissima a cimentarti in questa preparazione, sono sicura che potrebbe tornare molto utile. Un bacione

    RispondiElimina
  15. particolarissima questa ricetta e molto interessante. è da provare!

    RispondiElimina
  16. che idea grandiosa, così non si usa il burro, provaaare ^_^

    RispondiElimina
  17. Ma brava la nostra Erica!!! Che curiosissima ricetta! Bressanini a sto giro me l'ero perso! Grazie della dritta... mi tornerà perecchio utile data la recente scoperta di intolleranza ai latticini del mio piccolo! Ottima l'idea di sostituirlo al burro! Grazie mille ^____^ Any

    RispondiElimina
  18. Aspetta, devo capire meglio, perché io sono un po' lenta... Prima di ogni cosa 3/4 di foglio di colla di pesce, da quanti grammi? Perché io ho comprato i fogli della pane angeli che sono da 2 grammi e poi un'altra marca che non ricordo e son 4 grammi... Seconda domanda: riscaldi tutta l'acqua e fai sciogliere la gelatina, oppure prima la metti in ammollo in acqua fredda e poi la sciogli nel resto dell'acqua? Terza domanda... e degli altri 180 grammi di acqua con gelatina, cosa te ne fai? Quarta domanda: e poi usi la stessa quantità di questa emulsione, con uguale quantità di burro?
    Troppe domande?
    Figurati che ho dimezzato! ;)
    Baci

    RispondiElimina
  19. @ Fantasie: son tutte domande giustissime ^_^
    Allora: per 3\4 di foglio di colla di pesce intendo quelli da 2gr della paneangeli!
    ho semplicemente tirato direttamente calda dal lavandino 200 ml di acaua e ho sciolto con le dita la gelatina senza metterla in ammollo.
    Per il resto della gelatina praticamente non ci fai nulla, in effetti adesso che ci penso si potrebbero anche ridurre le dosi di acqua e gelatina per non avere sprechi, ma visto che bressanini diceva così.. ed era la prima volta... ho seguito le sue indicazioni ^_^
    Per l'ultima domanda dovrai attendere un pò perchè devo ancora testare eheh ^_^

    Se ne hai altre non ti preoccupare a chiedere ;)

    RispondiElimina
  20. ciao Erica, grazie per il commento, e i complimenti
    mi mandi una mail che volevo fare due chiacchiere su una cosa che hai detto, ma siccome è un bell'OT preferivo parlarne in privato? :)

    per contattarmi puoi servirti dell'apposito modulo all'estrema sinistra (linguetta stile segnalibro-powered by pax) oppure scrivermi all'indirizzo che trovi nella sezione "About"
    http://aneres-tentarnonnuoce.blogspot.com/2009/01/iochi.html

    così dopo ho anche io il tuo indirizzo email :)

    RispondiElimina
  21. Ciao post molto interessante, da provare ora però rimango in attesa per sapere della durata, eventualmente si può variare la quantità per non avere sprechi.
    Buon lunedì

    RispondiElimina
  22. Cara Erica questo post è molto interessante e ne ho preso nota ma ora perchè non prepari un dolce per farci vedere il risultato?
    Attendo speranzosa!
    Mi dispiace molto per tuo padre, mi auguro che la guerra finisca presto ma non ci conto molto!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. stranissimo, mai sentito!!! forte, ma con cosa lo abbini? curiosità curiosità :)

    RispondiElimina
  24. Particolare questa ricetta grazie per l'idea e voglio anche farti i complimenti per la ricetta dei lumachini di mare è da tempo che non li mangio ciao ♥

    RispondiElimina
  25. Ma che sfizio! Ci provo, mi ha incuriosito parecchio sia il tuo tentativo riuscito che l'articolo ^_^
    Grazie per la dritta, secondo me quest'olio da spalmare è perfetto per i crostini *_*

    RispondiElimina
  26. Ne avevo sentito parlare, grazie per avere postato il procedimento, aspetto l'utilizzo di questo olio e poi forse mi cimento anch'io!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  27. mmmh ne so un'altra? egrazie!
    :)
    che bei ricci nuovi*
    cla

    RispondiElimina
  28. Grazie Erica, bellissimo post, molto interessante! Buona settimana cara!

    RispondiElimina
  29. Erica che scoperta che sei! Per non parlare dell'olio spalmabile!!! Grandioso!
    Sembra proprio che la primavera sia iniziata col gusto giusto!!! Buona giornata!

    RispondiElimina
  30. E' sorprendente e ne immagino un utilizzo "a crudo" come sostituto della maionese :D

    RispondiElimina
  31. Post veramente interessante....mi sono letto anche quello di Dario con le provette! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  32. Quando mi fai il piccolo chimico ti adoro!!!Sono fenomenali i tuoi esperimenti!!!Un bacio tesoro!

    RispondiElimina
  33. Ma pensa un po' non ci avevo mai pensato, bell'idea

    RispondiElimina
  34. Non avevo mai sentito parlare di questo "olio da spalmare", grazie per aver inserito questo post.

    Baci

    RispondiElimina
  35. Questo olio non l'avevo proprio mai sentito.......ma deve essere una delizia....un bacino e buon appetito la stefy

    RispondiElimina
  36. Io Bressanini non lo conosco mica. Devo andare a documentarmi per evitare figuracce! In ogni caso ricetta interessante, aspetto gli sviluppi per capire cosa ne farai! :-)

    RispondiElimina
  37. Buon pomeriggio, ti disturbo solo per dirti di dare un'occhiatina qui:
    http://lemienuvoledipanna.blogspot.com/2011/03/il-mio-primo-premio-versatile-blogger.html
    ho riservato un premio per te!
    A presto

    RispondiElimina
  38. Mai provato ma decisamente utile! Me lo segno e ti ringrazio!

    RispondiElimina
  39. Non conoscevo questo olio,sono curiosa di vedere come si può utilizzare.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  40. abbiamo appena scoperto il tuo blog e ne siamo già dipendenti! continua cosi!
    e rieccta irresistibile=)
    baci e passa trovarci!
    MMM
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  41. ma pensa un pò....interessantissimo quest'olio da spalmare!!!!=)

    RispondiElimina
  42. Interessante davvero anche quest'olio spalmabile!Quando provi con l'agar facci sapere,perchè io sono vegetariana e la colla di pesce non la uso più!baci

    RispondiElimina
  43. meraviglioso!!! Io però aspetto l'esperimento con l'agar agar ;)

    RispondiElimina
  44. Che idea, segno subito il post ;)

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram