10 giugno 2011

Olio aglio, peperoncino e... foglie di ravanello!

Avete mai fatto caso che ad ogni gusto si associano delle sensazioni?
Dolce: per le cose da noi amate, le cose che ci piacciono;
Acido: qualcosa che ci disturba, che ci irrita;
Salato: qualcosa di saporito, qualcosa di bello intenso;
e Amaro: qualcosa di veramente spiacevole.
Avevo questo pensiero prima, sò che non è nulla di nuovo ma ne son rimasta colpita.
Il fatto è che pensavo al modo di dire "Amara sconfitta", io odio la sconfitta, questa è una delle peggiori cose per una persona come me... lotto fino all'ultimo minuto e non mollo di fronte a nulla ma quando neppure il possibile e fra pò anche l'impossibile basta.. la sconfitta va ammessa.
Ecco: devo imparare a dichiarare la sconfitta, devo capire che non c'è nulla di male se per una volta non arrivo al mio intento, l'importante è aver fatto il possibile...
SI. Lo devo capire. 
Ma sicuramente non lo capirò oggi.... oggi mi girano troppo le balls per capire qualche cosa...
#niente esame intero di commerciale ma solo esonero... le società toccherà rimandarle a Luglio così passerò il mio compleanno a studiare le spa. Bello. ç_ç 
Meglio passare alla ricetta altrimenti sarei in grado di iniziare con il pippone "machimel'hafattofaredistudiare!" eheheheheh ^___^


Quest'anno la mamma ed il babbo hanno seminato una quantità indescrivibile di ravanelli... con il risultato che in casa mia ad ogni pasto se ne possono sgranocchiare un pò, io li adoro quindi non si pone il problema.
l'unica pecca è vedere tutte quelle belle foglie andate buttate tra le fauci delle felici caprette tibetane eheh
Non me ne vogliano le caprette ma ho deciso di informarmi su la commestibilità di questa parte del ravannello e come sospettavo ho scoperto che non solo si cucina ma che sono anche buonissime, cosa di cui mi sono anche resa conto assaggiandole :D
Quindi ecco che ve le propongo come contorno alternativo.
Il sapore delle foglie è abbastanza amarognolo, ho utilizzato aglio e peperoncino proprio perchè sapori forti che si accostavano bene ^__^


Realizzarle è veramente semplicissimo basta avere taaaaaante foglie di ravanello, circa 500 gr per 4 persone.
Fate soffriggere uno spicchio di aglio vestito in olio evo, quando l'olio sarà ben profumato aggiungete peperoncino tritato a piacere e le foglie ben lavate dei ravanelli.
Chiudete con un coperchio e fate appassire le foglie, prolungate la cottura aggiungendo acqua per circa 13- 1 minuti e son belle pronte da servire, o utilizzare per qualche gustosissima torta salata ^_^


Ti potrebbe interessare anche:

37 Commenti

  1. Ma allora anche tu sei una cancerina come me?! ;-) Beh, mi sa di si visto che pure io sono così testarda e orgogliosa che le socnfitte non riesco mai ad accettarle! Però dai, consoliamoci conq eusta ricettina, presentata benissimo come sempre...è davevro invitante e golosa!

    RispondiElimina
  2. Si mangiano???????
    Non lo sapevo!! Grande Ericaaaaaaaaa!!
    Grazie x l'info, un bacio e buon weekend!

    RispondiElimina
  3. Wow le foglie di ravanello??ma che bella idea sembra davvero saporita e poi diversa dalle solite verdure ripassate!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. Anche io cancerina e testarda.....ti capisco benissimo che rabbia quando non si riesce a prendere una materia...però a luglio vedrai che andrà benissimo!!!!
    Grazie per l'informazione, non lo sapevo che anche le foglie sono commestibili!
    Buon w.e.

    RispondiElimina
  5. l'esame andrà benissimo, la rabbia ti darà l'energia necessaria e il peperoncino ti manterrà bella piccante fino all'incontro con il caro prof!!!!

    RispondiElimina
  6. ma che bella l'idea ...sai che nn lo sapevo ? passo subito parola al resto della truppa salentina..purtroppo qui in città i ravanelli me li sogno ...ma già sono d'obbligo sulla tavola..

    RispondiElimina
  7. Grandeeee bravissima Erica non lo sapevo!!
    Icomplimenti per tutto i tuoi post sono troppo forti!!
    Buon fine settimana Anna

    RispondiElimina
  8. Interessante l'idea delle foglie di ravanello...ricettina da prendere in considerazione!

    RispondiElimina
  9. sai che non ho mai, mai, mai, dico mai (ho detto mai?) mai, mangiato un ravanello!! tantomeno le foglie, che sapore ha? è il caso che lo assaggi?
    le sconfitte fortificano più di mille vittorie, vedrai i risultati alla prossima sfida ^__^
    forza siamo tutte con te ^_____________^

    RispondiElimina
  10. Io le foglie più tenere qualche volta le ho aggiunte nell'insalata mista ma non ho mai pensato di cuocerle, ottima idea! Baci

    RispondiElimina
  11. Erica purtroppo all'uni di disavventure se ne vivono, io mi ricordo di un prof che a chi voleva lui faceva fare un esercizietto extra di chimica potendo anche utilizzare il libro per alzare la media del voto...quello le balls le fa mulinare taaanto.
    La ricettina è molto particolare, io i ravanelli li ho sempre mangiati ma le foglie no, mi incuriosisce il gusto per cui proverò

    RispondiElimina
  12. Dai non prendertela, in questo modo non devi sgobbare tutto insieme e poi hai il timore di dimenticare qualcosa.

    Anche io ho sempre buttato le foglie di ravanelli ma vedo che si cucinano come gli spinaci, devo provare.

    Baci

    RispondiElimina
  13. Quando le cose non vanno come abbiamo pensato, c'è sempre una grande frustrazione, ma mi sembra tu sappia reagire benissimo, anche inventandoti questa preparazione...ora ho scoperto che anche le foglie dei ravanelli si possono mangiare e ne sono felice,grazie a te.
    buon we ^____^
    ciao loredana

    RispondiElimina
  14. Da cancerina cocciuta e testarda come un mulo capisco benissimo la sensazione. La sconfitta è dura da mandare giù, ma dopo la rabbia iniziale vengono fuori una grinta e una combattività che buttano giù qualunque ostacolo. Vedrai cha a luglio sbanchi tutto ;)
    Ma io neanche sapevo che si mangiassero le foglie di ravanello! A dire il vero anche i ravanelli sono quasi sconosciuti nella mia cucina. M'hai messo una curiosità adesso...Bacioni tesoro, buon we

    RispondiElimina
  15. Son le sconfitte che ci fortificano e ci danno la spinta per fare meglio!!!! Non dimenticare... Intanto mangiamoci questo primo.. condito con foglie di ravanello che mi incuriosiscono semrpe di più.. smack :-D

    RispondiElimina
  16. Simpatica questa ricetta con le foglie di ravanello recuperate da un triste destino !!! Complimenti ! ma tu quest'estate capiti a Pantelleria ? un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  17. Wow, che bello il tuo blog! Mi piace molto questo stile pulito e curato, ora do anche un'occhiata alle ricette :)
    Ovviamente ti followo ;)
    A presto
    Agnese

    RispondiElimina
  18. Ciao Erica, è una forza questo post, bravissima!!!
    bello proprio tutto il blog!!! Un bacione carissima!! cortona è bellissima, se venisse fuori un po di caldo si potrebbe fare metà strada per uno e vederci al lago per un gelato!!! Un abbraccio!!
    M.Luisa.

    RispondiElimina
  19. ti seguo con grandissimo piacere anche io! hai un blog bellissimo, luminosissimo!!!! e poi anche tu sei simpaticissima! bella e originale la tua ricettina con le foglie dei ravanelli!! peccato per le caprette! alla prossima!

    RispondiElimina
  20. Questa me la segno subito e la provo!!!! Grazie Erica, sempre bravissima e originale!

    RispondiElimina
  21. eccomi qua.....sono venuta a trovarti....molto carino anche il tuo blog e la tua descrizione la dice lunga su di te....ogni riccio un pasticcio???...non oso immaginarti ai fornelli,allora!!!...hihiiihiii(scherzo,naturalmente!)....in quanto a pigrizia anch'io lo adoro come "sport"...potrei esserne la campionessa universale ma ahime' marito, tre figli, cane e gatto non me lo permettono!!!!
    Grazie per essere passata da me e di essere diventata una mia sostenitrice :D questa e' una delle tante soddisfazioni che puo' dare il mondo dei blog....ti tengo stretta...a presto!!!!bacibaciotti

    RispondiElimina
  22. Foglie di ravanello.... geniaccio !!!!

    RispondiElimina
  23. Ma è davvero originale. Bravissima. Ti invito in cioccolateria dove puoi gustare dei dolcetti e leggere un libro. Ciao
    http://lesalonduchocolatdimerisefrancesca.blogspot.com/

    RispondiElimina
  24. Grazie del passaggio e...ricambio molto molto volentieri: ora sono dei tuoi ;-)
    Sui gusti hai prprio ragione, non ci avevo mai pensato. Di sicuro, il dolce e' il mio preferito!!
    E comunque, dai, coraggio per l'esame: in bocca al lupo!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  25. Ricettina davvero originale!!! brava Erica...per l'uni non te la prendere, purtroppo i prof se ne approfittano, pensa che una volta mi presentai all'esame e trovai sulla porta un foglietto con su scritto che era stato rimandato a data da destinarsi!!! che rabbia davvero...comunque ti auguro buon week end e in bocca al lupo per tutto...;)

    RispondiElimina
  26. davvero molto interessante il tuo blog,mi unisco volentieri ,
    grazie per essere passata dal mio :))
    ciao a presto

    RispondiElimina
  27. Questa insalata (se così la posso chiamare) di foglie di ravanello è davvero curiosa Erica, mai provato a mangiare le foglie!
    Buon finesettimana ;)

    RispondiElimina
  28. Grazie per il tuo bel commento e ricambio pienamente i complimenti, ti ho anche aggiunta nella mia blog list cosi' ti vedo :)
    Coraggio.. chi la dura la vince, anche a luglio!

    RispondiElimina
  29. Ciao, mi fa piacere che tu ti sia fermata anche nel mio blog!
    Come vedi ho ricambiato molto volentieri la tua visita : )
    Lo sai che non avevo mai pensato di riutilizzare le foglie dei ravanelli!?
    A presto : )

    RispondiElimina
  30. Ciao Erica, come sempre mi stupisci, proverò anch' io le foglie di ravanello! buona domenica

    RispondiElimina
  31. Ma pensa te! Le foglie dei ravanelli si possono mangiare! E chi se lo aspettava!!!

    Erica come promesso sono passata a trovarti, il tuo blog è molto carino e mi unisco volentieri ai tuoi sostenitori!
    A presto!

    RispondiElimina
  32. Ciao Erica, complimenti per la tua fantasia e il buon gusto che hai in cucina. Ho fatto un giro fra le tue ricette e sono rimasta abbagliata dal polpettone di tua mamma. Pensa che ho già comprato il macinato per farlo! Domani me lo pappo, un bacio.

    RispondiElimina
  33. Non le ho mai mangiate le foglie di ravanello, grazie per la dritta! :-D

    Buona domenica!

    RispondiElimina
  34. Ciao, ho appena scoperto il tuo blog e guarda caso che mi sono trovata questa ricetta. Io sono messicana e da noi si mangiano tanto i ravanelli, ma non ho mai cucinato le foglie anche se devo dire che quando li pulivo mi sentivo malissimo di dover buttare tutte quelle belle foglie verdi.

    RispondiElimina
  35. ciao erica, ricambio volentierissimo la visita! il tuo header mi piace troppo con quell'uccellino riccioluto e forchetta-munito... salutami taaaaaaantissimo la toscana!

    RispondiElimina
  36. Ricambio molto volentieri la visita, bello il tuo blog mi aggiungo subito ai tuoi lettori, a presto...

    http://golosona.blogspot.com

    RispondiElimina
  37. @ Sdaura: sono amarognole! ^___^ devi assaggaire sia le foglie che i ravanelli!!! :D

    @Rossella: quest'anno penso proprio che non scenderò, mia nonna si, ma io no :(

    @tutti: grazie per la visista e i commenti, sn sempre felice di leggerli ^___^

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram