3 ottobre 2015

Gazpacho Andaluso

Il gazpacho mi ha da sempre incuriosita molto, tuttavia non avendolo mai ne assaggiato ne visto ero convinta che fosse una bevanda alcolica.
Immaginavo feste popolari spagnole...
mentre tutti brindavano a suon di Gazpacho,
musica a tutto volume nella piazza,
ballando con vestiti svolazzanti, 
capelli raccolti, 
nacchere,
gente che ride salutandosi dicendo "Olaaaaaa" 
....  forse mi sono un po' confusa con la sangria!


Così ho avviato una grande ricerca sul Gazpacho e scopro che, ricetta tipicamente spagnola, più precisamente della Regione Andalusa, è una zuppa da servire freddissima, da mangiare al cucchiaio o da bere in bicchiere.
Ingrediente principe è il pomodoro, questo viene poi accompagnato con ingredienti tipicamente mediterranei come olio extravergine di oliva, basilico, peperone verde, cipolla rossa... è fresco e delizioso. Merita di essere provato. 
Ho deciso di approfittare degli ultimi pomodori maturi offerti dall'orto e mi sono messa all'azione.


Di solito viene accompagnato dal piccadillo ovvero piccoli cubetti di peperone o cetriolo o cipolla ed a seconda della zona nella preparazione si può trovare un po' di mollica di pane o mezza mela.
Dalla vesione tradizionale ho poi ricavato un "gazpacho alcolico"

Ingredienti:
5 pomodori ben maturi
4 cm di cetriolo
1 peperone verde di tipo friggitello
1 pizzico di sale
1\4 di cipolla rossa
sale,pepe, olio evo e aceto qb
basilico fresco
1\2 fettina di pane raffermo
2 cucchiai di aceto

Procedimento:
  • Pelate i pomodori il cetriolo e l'aglio.
  • Tagliateli a cubetti e frullate il tutto con un minipymer,
  • A questo punto aggiungete olio, sale e pepe a piacere.
  • In una ciotola sminuzzate il pane e bagnatelo con l'aceto, tritatelo con un mixer ed aggiungetelo al composto di pomodoro.
  • Fate freddare per un paio di ore e servite ghiacciato con aggiunta di cubetti di peperone verde, foglie di basilico e cubetti di cipolla rossa.
Note personali:
- In una puntata di cuochi e fiamme Simone Rugiati suggeriva di aggiungere del Ketchup al gazpacho: perchè non essendo altro che pomodoro stracotto con aceto e zucchero dava stabilità alla preparazione :)  ma l'ho trovato ottimo così e non ho sentito la necessità di aggiungere altro. 
- In alcune zone si usa aggiungere l'aglio, io ho preferito evitarlo.


Tuttavia, non mi bastava provare il gazpacho classico ma ho ben pensato di provare a renderlo davvero alcolico: ecco un piccolo shot, un idea carina per un aperitivo, magari servito con dei nachos come ho fatto io!



Gazpacho alcolico
Come vedete dalla foto è davvero bello perchè dopo 2 minuti di riposo si divide il pomodoro dall'acqua e dalla vodka formando due strati! Io li trovo bellissimi ^_^ basterà mescolare e bere... offrite anche voi un gazpacho sprint ai vostri amici e vi diranno "il succo di pomodoro bevitelo te" o forse no... :D
- Preparate il gazpaco andaluso come sopra,
- Fatelo insaporire e freddare per almeno tre ore in frigo.
- A questo punto passatelo con un colino e raccogliete la parte liquida.
- Aggiungete vodka liscia, due cubetti di ghiaccio e servite magari proprio come aperitivo accompagnadolo con snack e crostini ;)



Ti potrebbe interessare anche:

17 Commenti

  1. Non ho parole.....non solo per la citazione che mi ha fatto un grandissimo piacere.....ma per la versione alcolica, deve essere eccezionale e sai che ti dico....per domani mattina la mia terroncina spagnola ha già l'ordine di preparare il gazpacho....e domani sera me lo berrò in versione alcolica alla tua salute!!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Questa unione di menti geniali tra tradizione e innovazione ha dato vita a due alternative allettanti da aperitivo! =)
    Bellissima idea!!!
    Buona serata
    Francesca di SingerFood & Chiccherie

    RispondiElimina
  3. non l'ho mai fatto, ma sembra buonissimo!!

    RispondiElimina
  4. mi hai fatto molto ridere, pensando alla scena dei brindisi a suon di gazpacho, ma la tua versione alcolica mi ispira molto...più della tradizionale!!! ;)

    RispondiElimina
  5. se lo vede mio marito devo farlo...sopratutto quello alcolico!!! baci!

    RispondiElimina
  6. Mi piace questa ricetta e mi piace molto la presentazione!

    RispondiElimina
  7. Neppure io ho mai assaggiato il Gazpacho. Che dici, mi consigli di porre rimedio?
    Vedendo il tuo bel bicchierino rosato un pensierino ce lo faccio...

    RispondiElimina
  8. Ciao cara, mai assaggiato deve essere buono!!
    bravissima !!
    Un bacio Anna

    RispondiElimina
  9. mai assaggiato alcolico!!ottimo come aperitivo ;) un abbraccio e buon weekend

    RispondiElimina
  10. Che idea sfiziosa!! Io non ho ancora provato il gazpacho, ma mi ispira molto:))

    RispondiElimina
  11. Ciao Erica, deve essere buonissimo, proverò la tua versione alcolica e grazie per la tua "genialata"!

    RispondiElimina
  12. Buono! Sfizioso e alternativo ;)
    Vevi :)

    RispondiElimina
  13. neanch'io l'ho mai fatto e mi sembra che sia ottimo, come ottima è anche la tua versione alcolica:) ciao ciao

    RispondiElimina
  14. Ma come?? Mi hai fatto la versione alcolica??? Generalmente non bevo ma qua ammetto che sei stata geniale! Un abbraccio e buon fine settimana Erica

    RispondiElimina
  15. Giuro che in questo momento me lo drinkerei.....ma con un bambino piccolo mi sa che devo aspettare qualche anno!

    RispondiElimina
  16. Sembra buono ed invitante, da provare sicuramente! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  17. i miei ricordi del gazpacho si perdono nella notte dei tempi, è arrivato il momento di rinverdirli, la tua ricetta casca a pennello !Buona domenica, un bacione

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram