2 ottobre 2015

Coniglio fritto alla toscana

Dopo il coniglio alla cacciatora la nuova ricetta della tradizione toscana che vi presento è il coniglio fritto.
Certamente non si tratta di un piatto light ma come dice il detto "Quando ce vò... ce vò!"
E' un piatto ghiotto che piace sempre a grandi e piccini, è semplicissimo e si realizza con pochi ingredienti, con lo stesso procedimento si può ottenere anche il pollo fritto alla toscana, tenete presente che però il pollo necessita di un minor tempo di cottura.

Ricetta toscana tradizionale coniglio fritto

Il segreto della mia famiglia per ottenere un buon coniglio fritto è quello di far marinare la carne per mezz'ora nel vino bianco, il profumo del vino si sentirà dopo la cottura in modo leggero ed il risultato, vi assicuro, è davvero ghiotto.

Ricetta del coniglio fritto

Altro piccolo trucchetto è quello di mantenere la temperatura dell'olio costante: il coniglio va messo a friggere solo quando l'olio sarà molto ben caldo, la'ggiunta del coniglio abbasserà la temepartura dell'olio e quindi la fiamma dovrà essere mantenuta alta per 3-4 minuti prima di abbassarla fino a fine cottura.
Ingredienti per 4 persone
1\2 coniglio fatto a piccoli pezzi
1 bicchiere di acqua frizzante ghiacciata
farina qb
1 uovo
2 bicchieri di vino bianco
sale e pepe qb

Procedimento:
  • Riducete il coniglio in piccoli pezzi, lavatelo per eliminare eventuali schegge di ossa e mettetelo a marinare nel vino bianco per massimo 30 minuti.
  • Trascorso questo tempo scolatelo, asciugatelo bene e mettetelo da parte.
  • Preparate la pastella con la farina, il sale, l'uovo e l'acqua frizzante.
  • Immergete i pezzi di congilio nella pastella.
  • A questo punto scaldate molto bene abbondante olio, la cottura dovrà essere ad immersione,  e quando questo sarà bollente aggiungete i pezzi di coniglio uno alla volta tenendoli ben distanziati tra di loro.
  • Girateli spesso, la cottura sarà ultimata in circa 5-6 minuti quando i pezzi di coniglio saranno ben dorati.
  • Una volta cotti scolateli, metteteli in carta assorbente e servite tiepido.
Note personali:
- Come ogni ricetta tradizionale varia a seconda delle tradizioni della zona e della famiglia, in alcuni casi il coniglio non si impastella ma si mette solo in farina e prima di tuffarlo nell'olio lo si passa nell'uovo sbattuto.
- Potete condire il coniglio con un mix di sale ed erbe aromatiche ma vi consiglio di farlo solo dopo la cottura per evitare che le erbe si brucino e diventino amare.

Coniglio fritto alla toscana ricetta facile








Ti potrebbe interessare anche:

4 Commenti

  1. Cavolo il coniglio fritto mi manca, non l'ho mai assaggiato! Ma deve essere una bontà :)

    Marco di una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  2. Wow che spettacolo! Non lo conoscevo e mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  3. Amo il coniglio, il tuo sembra delizioso!
    A presto,
    Ale
    www.golosedelizie.com

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram