25 settembre 2011

Panbioche II ROUND: i Pangoccioli

Andare a fare shopping mi distrugge il morale.
Se non hai i soldi: trovi qualcosa di carino.
Se i soldi ce li hai: non trovi proprio una cippa.
Se trovi qualcosa che ti piace da morire ed hai pure i soldi: non c'è la tua taglia.
Se trovi qualcosa di carino, hai pure i soldi e c'è pure la tua taglia: quella cosa ha qualche difetto di fabbrica nascosto.
Se trovi una cosa carina, hai pure i soldi, c'è la taglia e non ha difetti.....
dimmi dove che ci vado pure io.
Adesso capirete bene perchè odio fare shopping, e lo odio ancora di più se le commesse sono strafiche.
Cacchio tu mi abbatti l'autostima... già che gli specchi dei camerini secondo me hanno qualcosa che ti fanno apparire sempre un cesso... poi se esco mezza titubante e ti vedo la gnoccona... bèh il maglioncino verde che mi volevo comprare adesso non ha più molto senso perchè sembro uno di quei raccoglitori per le pile usate.
Ok, lasciamo perdere... prima o poi avrò il culo di trovare qualcosa che mi piace, avere soldi e trovare la taglia in un negozio senza commesse strafiche.
E tu commessa gnocca che mi dici "ma guarda che questo ti stà benissimo eh!!" con gli occhietti languidi neppure avessi fatto la permanente alle ciglia (ed ho scoperto che esiste davvero!!! ma questo in un altro post eheh) accetta un consiglio:
Risparmiatelo, che tanto non ci casco, lo sò che sembro un camaleonte stitico con questo cacchio di golfino verde... e non te lo compro!


Questa è la seconda cosa che ho preparato con il panbrioche, come vedete avrei dovuto toglierli dal forno qualche minuto prima ma sono buonissimi lo stesso ^_^, un po' diversi dagli originali nella consistenza, forse perchè cotti un pò troppo... ma il sapore era mille volte migliore ^___^
Sotto per il panbrioche rimando direttamente alla ricetta del panbrioche, ma vi consiglio di diminuire le dosi almeno alla metà.

Ingredienti per 10 pangoccioli
400 gr di pasta panbrioche
gocce di cioccolato

Procedimento:
  • Unite alla pasta le goccie di cioccolato ed impastate bene per amalgamarle. 
  • Formate un salsicciotto e tagliatelo in parti uguali di circa 40 gr l'una.
  • Formate una pallina con ciascun pezzettino di pasta.
  • Foderate la teglia con carta da forno e pontevi le palline ben distanti.
  • Fatele lievitare per 30 minuti in un luogo caldo della casa.
  • Spennellate la superficie con dell'uovo o del latte
  • Infornate a 180°C per 15 minuti circa.

Ti potrebbe interessare anche:

21 Commenti

  1. Tesò.....guarda che le commesse strafighe non esistono....la maggior parte sono manichini senz'anima!!! Quelle vere sono persone normali, belle o brutte....ma senza il manico di scopa su per........e la puzza sotto il naso!!!
    Sono andato a leggermi la ricetta e quando ho visto il nome di Adriano ho capito la qualità del prodotto! Questa è la seconda preparazione....quindi aspetto la terza! Un bacio

    RispondiElimina
  2. Insomma ti stai proprio sbizzarrendo con questo pan brioche!! ottimo esperimento, mi piace! Ciao ciao, Valentina*

    RispondiElimina
  3. Esiste la permanente alle ciglia?!?!?!?!?!? :O
    Io di solito quando entro in un negozio e le commesse si fanno troppo insistenti giro i tacchi e me ne vado.. non mi metto neanche a guardare se c'è qualcosa di carino..
    Consoliamoci con i tuoi pangoccioli valà, che devono essere squisiti :)

    RispondiElimina
  4. ... e vedrai quando gli anni cominceranno ad aumentare (i tuoi), ma quello dellle commesse no! ;)))

    RispondiElimina
  5. Stefania cacchio che prospettiva!!!!! eheheheheh

    RispondiElimina
  6. lavorando in un negozio ti posso dire che forse,sei sempre entrata in quelli sbagliati ;) anche io con le commesse insistenti mi irrito da morire!questi pangoccioli sono divini ...

    RispondiElimina
  7. Ah ah ah ...sembrava parlassi di me !! Pure io entro convinta, vedo qualcosa che mi piace e me la provo...esco e mi trovo davanti questa gran gnocca che con l'aria angelica, con tanto di luce luminosa bianca che la circonda!! Che nerviiiiiii quella sta bene pure con un sacco di yuta!!! Beh dai, ecchissenefrega!! Lei di sicuro sarà una schiappa in cucina ;-) Queste delizie non sa nemmeno cosa siano!

    RispondiElimina
  8. ahahaha... permanente alle ciglia.... mangiamoci un pangocciolo, va! buona domenica

    RispondiElimina
  9. uahahahah!!!Mi hai fatto morire!!! sono assolutamente d'accordo con te e non trovo mai una cippa di niente! per non parlare durante i saldi quando vedi tutte quelle che se ne escono con 209482947 sacchettini dai negozi e ovviamente io a mani vuote perchè non ho trovato neanche una spilletta o un calzino di mio gusto :/

    per fortuna questi pangoccioli sì che incontrano la mia benevolenza e se me ne vendi un paio torno a casa felice come una pasqua...e al maglioncino ci penso un altro giorno ;PPP

    RispondiElimina
  10. Non parlarmi di shopping.. grrrrrrrrrr mi trovo perfettamente con quello che scrivi uffollllllaaaaaaaaaaaa meglio mangiare un pangocciolo e non pensarci ;)

    RispondiElimina
  11. ...ma dove cavolo vai a fare shopping?!? ahahahahah!!! Io commesse strafighe non le ho mai trovate...acide come un limone andato a male, semmai...quelle sì, a bizzeffe!! :)) Per tutto il resto: completamente d'accordo con te!! ;D

    RispondiElimina
  12. Ciao Erica,me ne mandi due,tre... Buonissime

    RispondiElimina
  13. spettacolari questi panini!bravissima!

    RispondiElimina
  14. io devo avere il morale molto su per acquistare con soddisfazone.... diversamente non mi convince niente. Le ciglia riccette non le ho mai viste :)

    Invece, la tua ricetta mi piace anceh se con un pochino di colore in più. Sempre meglio di quelle confezionate

    RispondiElimina
  15. hai proprio ragione... io che in questo momento soldi non ne ho.. trovo tante di quelle cose!!

    buonissimi questi panini!!

    RispondiElimina
  16. io li adoro..ottimi bravissima...^.^

    RispondiElimina
  17. è cosi rilassante entrare in quelle boutiques in cui le commesse non ti calcolano manco di striscio :)))
    Però cavolini, questo per me è un periodo verdissimo (economicamente parlando) è meglio fare il giro largo dalle boutiques...
    Mitici pangoccioli!!!

    RispondiElimina
  18. Camaleonte stitico... io ti adoro! Mai parole furono più vere, no, non il camaleonte ma la commessa strafica con occhio languido... va là, mangio un pangocciolo che è meglio. Buona giornata

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram