7 agosto 2012

Margarina homemade

Quello sulla margarina è un discorso molto lungo.
Quando leggo che c'è chi la preferisce al burro "perchè fa meno male" rabbrividisco.
In primis la margarina non fa meno male del burro: non solo contribuisce ad alzare il colesterolo cattivo - proprio come il burro- ma, persino, abbassa quello buono.
I grassi possono apportare anche sostanze benefiche alla nostra salute, l'importante è, come per tutte le cose, utilizzarlo nella giusta quantità.

Il processo di formazione della margarina è un processo che denatura grassi vegetali per renderli solidi, e conservabili più a lungo: questo processo si chiama idrogenazione.
Questi grassi "idrogenati" non esistono in natura! All'interno del nostro organismo agiscono come un vero e proprio veleno andando ad influenzare importanti reazioni cellulari.
Questi famigerati grassi idrogenati possono anche deviare il normale meccanismo fisiologico per l'eliminazione del colesterolo. 
Il fegato stiva l'eccesso di colesterolo nella bile e lo invia alla cistifellea che lo svuota nell'intestino tenue giusto sotto lo stomaco. 
I grassi di questo tipo (detti trans-grassi) bloccano questa conversione e contribuiscono ad elevare il livello di colesterolo nel sangue.
Fonte: qui
 
Adesso, vista la grande attenzione del consumatore ai  grassi idrgenati alcune grandi marche hanno deciso di fare un passo indietro e di utilizzare margarine non idrogenate.
Ma la margarina non idrogenata è un buon prodotto?

Non esiste solo l'idrogenazione per rendere solido un grasso che in natura si presenta liquido, anche il frazionamento è in grado di farlo. 
Il frazionamento è un processo fisico (un trattamento che implica solo l'uso della temperatura e della pressione, senza sostanze chimiche) in grado di separare la parte satura di una sostanza grassa da quella insatura. 
La parte satura, che ha tutte le caratteristiche desiderate in una margarina (solida a temperatura ambiente, poco deperibile) viene utilizzata per produrre la margarina non idrogenata.

Quando si valuta un prodotto la qualità dei grassi utilizzati è spesso il parametro più importante (e altrettanto spesso l'unico). Per scegliere in modo corretto possiamo indicare una scala di valori alla quale attenersi per evitare prodotti di scarsa qualità o peggio dannosi per la salute. In ordine decrescente di qualità, troviamo:
  1. oli/grassi estratti meccanicamente: olio extravergine, burro, altri oli vegetali estratti meccanicamente e non per raffinazione;
  2. oli/grassi raffinati ma specificati (olio di girasole, di oliva, ecc);
  3. oli/grassi vegetali non specificati (oli di semi vari, oli vegetali, grassi vegetali, ecc);
  4. margarina non idrogenata;
  5. margarina idrogenata e oli/grassi vegetali parzialmente idrogenati.
Notiamo come la margarina non idrogenata si trovi subito sopra il peggio del peggio. Perché? Semplice: per ottenere la margarina non idrogenata si prendono gli oli vegetali generici, si butta via la parte meno dannosa e si tiene quella peggiore (i grassi saturi).
Fonte: qui
 
Preferite grassi naturali: 
come del buon burro homemade che è pure facile da fare e potete falo anche salato che adesso va tanto di moda! 
O perchè non provare a fare il Ghee - ovvero il burro chiarificato che è ottimo anche come burrocacao e sopra le scottature? 
O perchè non provare l'Olio da spalmare?
O questa meravigliosa margarina di Olio extravergine di oliva.



Non ho resistito e l'ho assaggiata, subito, su un cracker con un pizzico di sale sopra, 
Il sapore è delizioso e la consistenza da appena fatta ricorda una crema morbidissima, Ovviamente poi in frigo assume una consistenza più simile alla margarina in commercio pur restando mille volte meglio non solo in termini nutritivi ma anche di sapore.
Ho visto davvero un sacco di ricette per questa margarina, ma per realizzarla ho preso spunto da quella di Cristina della Zucca Capricciosa.

Inoltre l'utilizzo della lecitina di soia (che come sapete è un grasso che fa dimagrire perchè si lega ad altri grassi impedendone l'assorbimento) fa si che questo tipo di grasso sia indicato anche in una dieta ipocalorica -ovviamente nelle quantità indicate dal nutrizionista!-

Proporzioni:
70 % di olio
20 % di acqua naturale
10 % di lecitina di soia*

Quindi per ottenere 100 gr di margarina di olio extravergine di oliva:
70 gr di olio evo
20 gr di acqua
10 gr di lecitina
Ponete il tutto nel boccale del minypimer: azionate e andate su e giù per qualche minuto finchè non vedrete che il composto si è ben addensato.
Ponete in un barattolo ed è pronta!

Note personali:
- Potete utilizzare anche dell'olio di semi magari un olio biologico.
- *La lecitina di soia si trova in quasi tutti i supermercati, è ottima per ogni tipo di dieta e per chi ha il colesterolo alto: si consiglia infatti l'assunzione di un cucchiaino anche sciolto nei propri pasti visto che è quasi totalmente inodore ed insapore!

Ti potrebbe interessare anche:

40 Commenti

  1. mi hai incuriosito e appena riapro "le padelle" ci provo !!! Grazie

    RispondiElimina
  2. Non utilizzo margarina, ma la versione home made, visti gli ingredienti, voglio provarla!!!!!
    Grazieeeeeeeee!!!!!!
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  3. grazie , non ho mai usato la margarina perchè avevo letto in passato quello che hai riassunto benissimo nel tuo post , ma credo che la tua ricette come molte altre sia utilissima , me la segno , ciao a presto!

    RispondiElimina
  4. Io non ho mai usato la margarina, neanche quella non idrogenata, perchè non mi fido. Preferisco l'olio extravergine d'oliva (di frantoio locale, altrimenti che siciliana sarei?? XD :P) e il burro biologico (soprattutto per il sapore, il classico burro di supermercato spesso ha un retrogusto orrendo, rovinando il prodotto finale ç_ç). E appena posso, provo la tua ricetta, è intrigante ^__^!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia questa ricetta. Ma la lecitina di soia che consistenza ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola la Lecitina di soia ha una consistenza granulosa: ed è di colore giallo.
      E' un grasso quasi del tutto inodore ed insapore che ha la capaittà di legare i grassi all'acqua :)

      Elimina
  6. Fantastico!appena rientro la provero'anke io!

    RispondiElimina
  7. complimenti per la tua margarina, è sicuramente una ricetta da provare! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. Se avessi scritto questo post qualche settimana fa, avrei usato il burro chiarificato sul mio dito!!!!!!!! provo anche la margarina home made... ;)

    RispondiElimina
  9. Ma sei davvero mitica.. anche il tuo blog è splendido e ti seguirò più che volentieri anche io. I miei più sinceri complimenti, di cuore. Mi hai incuriosita.. vediamo se ci riuscirò anche io! Margarina fatta in casa, che si può volere di più? Un bacione

    RispondiElimina
  10. Un post intelligente oltre che salutare ed utilissimo!!! Grazie!

    RispondiElimina
  11. parole sante...spero che legga questo tuo post chi è convinto che la margarina faccia bene, "perché vegetale", io poi non sopporto il suo sapore,ma questa tua ricetta mi incuriosisce molto, e la proverò....ciao carissima

    RispondiElimina
  12. bellissima idea ma sei bravissima

    RispondiElimina
  13. Originalissima, complimenti! Erika visto che la margarina verrebbe usata soprattutto nei dolci, pensi che la base di partenza possa essere fatta ad esempio con olio di semi di mais, perchè abbia un sapore più delicato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Barbara! la ricetta appunto prevedeva l'olio di semi di mais! ^__^ sono io che ho utilizzato olio extravergine perchè mi piace tanto ^_^

      Elimina
  14. Io purtroppo compro la margarina sia per evitare il lattosio dove posso perchè un po' intollerante,sia perchè mi da sempre l'idea di risparmiare sulle calorie(scelgo infatti quella vallè,che non pensavo fosse così terribile a dire il vero...).Ma ora che ho visto che è così semplice farsela da sè,penso che la userò molto spesso! Grazie per la ricetta e per il post molto interessante.Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancor meglio puoi provare con il burro chiarificato!! anche quello si fa velocemente in casa :) sopra nel post c'è il link!

      Elimina
    2. Per essere più aggiornati sulla margarina:

      L' Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA)

      ha recentemente riconosciuto il ruolo anche delle margarine e dei condimenti spalmabili nel controllo del colesterolo nel sangue, dando alla Commissione Europea parere favorevole all'uso di claim salutistici sulle etichette.
      In particolare è stato riconosciuto che gli alimenti con quantitativi ridotti di grassi saturi,inclusi i condimenti spalmabili come le margarine, possono aiutare a tenere sotto controllo il colesterolo LDL (quello "cattivo") e che la sostituzione di grassi saturi con i cosiddetti ‘grassi buoni’ (come i grassi mono e polinsaturi) nelle margarine e negli spalmabili leggeri in vaschetta, puo' indurre specifici effetti positivi non solo sul controllo ma anche sulla "riduzione" generale del colesterolo.

      Un'aggiornata rassegna stampa sul ruolo delle margarine di nuova generazione:

      http://www.lavalledelbenessere.com/benessere/blog-benessere/item/500-s%C3%AC-alle-nuove-margarine-ok-per-il-cuore-e-colesterolo.html

      Elimina
    3. Per essere ancora più aggiornati è inutile farsi infrocchiare da rassegne stampa ecc.
      Sono riconosciuti come benefici anche un sacco di additivi chimici, coloranti, conservanti ANCHE SE sono ampiamenti dimostrati come -Es.-cancerogeni.
      La scienza non si compra e dimostra che la margarina fa male, che venga poi difesa da chi la produce è ovvio.
      Le industrie alimentari hanno un grande potere, questo è indubbio, e ciò gli permette di far ciò che vuole assistite da autorità corrotte.
      NEL MIO BLOG PERO' NO. NON AMMETTO UNA DIFESA AD UN PRODOTTO COSì SCADENTE!
      Qui si parla di amore per il cibo, quello VERO.

      Elimina
    4. Inoltre seguendo il link da voi riportato si arriva ad una notizia quasi priva di fondamento, non si riporta neppure alcun link se non all'Associazione Nazionale dei produttori di margarina.
      ahahahahahah scusatemi, ma mi pare poco attendibile come fonte... come dire... un po' di parte! no?

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. Ciao Erica

      Ho solo riportato il parere dell' EFSA che è l'organismo Europeo per la Sicurezza Alimentare
      (Se poi preferisci, liberissima a legarti con idee obsolete, però rischi di essere anacronistica)

      Di seguito i link con i pareri scientifici:

      http://www.efsa.europa.eu/it/press/news/nda090731.htm

      http://www.nutraingredients.com/Regulation/EFSA-approves-margarine-cholesterol-claim

      Comunque continuo a seguire il tuo Blog perchè mi piace :)

      Buona giornata

      Elimina
    7. Sono anni che non utilizzo la margarina... mi ispira molto quella homemade, ma devo spezzare una lancia a "favore" della margarina industriale. Mia nonna faceva la ciambella con la margarina, e purtroppo, senza quell'ingrediente, il sapore e la texture non sono le stesse. Quindi capisco l'utilizzo di margarina come ingrediente della memoria e dell'emozionalità, ma non mi venite a dire che fa bene ....
      Insomma, consiglio alla Vallè, invece di puntare su partite perse, dovreste puntare su tradizioni ormai "storiche"... perchè è l'unico modo in cui potete ancora convincere ad usare la margarina!

      Elimina
  15. Non ho mai usato la margarina per cui non ne conosco il sapore, ma le notizie che hai condiviso con noi sono veramente interessati e utili. Grazie :)

    RispondiElimina
  16. io detesto la margarina! ma questa la devo provare!! GRAZIE!!

    RispondiElimina
  17. Eccomi! Alla fine sono passata e mi trovo questo post! Ti dico la verità.. la margarina fa più male del burro, inutile dire il contrario, come hai detto ci sono grassi idrogenati non presenti in natura e questo dice già tutto! Però... hai mai sentito il torcolo con la margarina invece del burro? mamma mia.. da me è molto tipico il torcolo (o come si chiama di solito: ciambellone) con margarina e non burro è tipico! Buonissimo! Comunque la tua "margarina" è molto molto meglio di quella compra e su quel cracker fa venire una fameeee :D Mi piace il tuo blog e mi aggiungo volentieri anche io ai tuoi followers! A presto! E continua con questi post! :)

    RispondiElimina
  18. FENOMENALE!!!!!
    Non sapevo di questa margarina e ti devo ringraziare per avermela fatta conoscere.Grande Erica.
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. E' una cosa meravigliosa che non conoscevo!! Fortissimo!!

    RispondiElimina
  20. grazie Erica, è una delle produzioni homemade che mi ha dato più soddisfazione.
    Grazie per averla provata ^__^

    RispondiElimina
  21. Ma dai, una margarina buona, fatta in casa e pure "dietetica"??? Che bella storia!! Io la margarina non l'ho mai usata, sarà perchè in casa mia non si è mai palesata, ma guardando la tua, cara Erica, mi viene proprio voglia di farla...è fantastica!! Ti farò sapere se riesco perchè non sono molto pratica di queste cose :) Un bacione!!

    RispondiElimina
  22. ma e' fortissima questa cosa!!! Io per principio non uso la margarina, perche' penso che all'interno ci infilino un sacco di schifezze, ma uso solo burro poco e con alta percentuale di panna (poi magari mi sbaglio)...
    Comunque questa tua versione la assaggerei volentieri!

    RispondiElimina
  23. grazie per i tuoi consigli sstepitsi

    RispondiElimina
  24. Ciao, che post interessantissimo.....non uso la margarina per il suo cattivo gusto, ma non pensavo fosse così facile farla in casa, devo provare!!! Una volta fatta e messa in frigo quanto dura???
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, non saprei ancora, io l'ho fatta la scorsa settimana ed ancora è buonissima!

      Elimina
  25. Non utilizzo la margarina e poco anche il burro. Purtroppo il colesterolo ce l'ho e devo fare attenzione.

    Baci

    RispondiElimina
  26. Post utilissimo, non uso mai margarina nelle mie ricette se posso evitare, preferisco usare l'olio e il burro dove indispensabile. Buona serata!

    RispondiElimina
  27. post davvero interessante...non ho mai utilizzato la margarina (meno male!!) ma proverò presto questa ricetta...in casa ci sono problemi di colesterolo per cui mi sarà utilissima!!! Grazie davvero ^_^

    RispondiElimina
  28. da provare assolutamente, ultra interessante, grazie cara Erica!!!!!!

    RispondiElimina
  29. il tuo blog è interessantissimo! Mi sono soffermata su questo post, ma ora leggerò anche gli altri. Complimenti per la cura che metti in ogni post, si percepisce davvero. Ovviamente mi aggiungo ai tuoi lettori ;)

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  30. lo ametto la margarina la uso - non sapevo queste cose ..ora però inizierò a tenere conto e cambiare mentalità! un bacio

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram