22 ottobre 2013

Arancini allo zafferano con besciamella, formaggio e prosciutto cotto

Quando ho visto che il tema del contest di Peperoni e Patate e Formaggi Svizzeri di quest'anno era lo street food la prima cosa a cui ho pensato sono loro:

Porcellane WALD
ebbene si.
Dei rotondi, dorati, invitanti arancini tutti da mordere per strada.
Mi viene in mente quando stavamo attraversando lo stretto di messina e la gente si mangiava allegramente arancini guardando il panorama... e così, se alla maggior parte delle persone quando si parla di streetfood vien in mente un panino... a me vien in mente un bell'arancino...


Un arancino di quelli buoni, anzi, buonissimi, di quelli con la crosticina dortata fuori e belli morbidi e profumati dentro...
Ho scelto di non fare la versione al ragù che vi ho già proposto ma di variare e di proporvi un'altra versione tipicamente siciliana: quella con il riso allo zafferano ed il ripieno di besciamella, prosciutto cotto e formaggio.
Fatene taaaaanti :D



Ingredienti per circa 20 arancini
1 kg di riso (scegliete un riso che si compatti)
200 gr di besciamella
20 cubettini di Gruyère
20 cubetti di prosciutto cotto il mio Parmacotto
3 uova
pangrattato q.b.
3 noci di burro
olio di semi per friggere ad immersione
sale q.b.

Procedimento
  • La sera prima: bollite il riso in acqua, a cottura ultimata del riso non scolatelo, ma fatelo appallottolare nella pentola stessa così che diventi lavorabile, magari conditelo con le tre noci di burro.
  • Il giorno dopo: Preparate la besciamella seguendo la vostra ricetta, 
  • Sbattete le uova e mettetele da parte, mettete il pangrattato in un piatto e mettete da parte
  • con la mano prendete un pò di riso (dipende dalla dimensione che volete gli arancini, quindi meno per averli più piccoli e di più per averli più grandi)
  • dategli una forma rotonda e con un dito premendo al centro fate un foro, riempitelo di besciamella e mettete il pezzettino di formaggio,e quello di prosciutto cotto.
  • richiudete il buco con altro riso, passate la pallina nell’uovo e nel pangrattato, in modo da impanarla,
  • A questo punto non resta che friggerle ad immersione in olio bollente :)

Note personali:
- Potete congelare gli arancini di riso una volta fatti, ma prima di friggerli, al momento in cui li vorrete utilizzare vi basterà scongelarli la sera prima e poi friggerli normalmente ;)



Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram