20 ottobre 2015

Miyagawa, cosa sono? come sceglierli?

Da sempre curiosa di assaggiare cose nuove quando ho notato questa specie di "mandarino" nel banco frutta del supermercato non ho saputo resistere.
Scopro così che si chiama Miyagawa, il suo nome scientifico è Citrus unshiu e come si intuisce bene anche dal nome è un frutto di origine orientale, giapponese per la precisione.
In realtà occorre far precisione perchè non si tratta di un mandarino acerbo come potrebbe apparire alla vista, bensì di un incrocio tra il pompelmo ed la clementina.


Benchè dal colore della buccia, che può essere verde/arancione/gialla sembri un frutto ancora acerbo in realtà non lo è, basta aprirlo per rendersi conto della sua bella polpa arancione divisa in spicchi proprio come negli agrumi a cui siamo abituati.
Il sapore è dolce ed aspro, alcuni saranno un po' più dolci, altri un po' più aspri ma tendenzialmente in tutti quelli assaggiati la nota acidula è molto pronunciata.


Come sceglierli?
Il frutto deve essere tonico, al tatto consistente, assolutamente non moscio. La buccia deve essere lucida, priva di buchi o ammaccature. Perfetto se toccando la buccia riuscite ad individuare gli spicchi sottostanti.
Il colore deve essere verde o giallo acceso, fate attensione a macchie marroni.



Fatemi sapere se li avete mai visti o provati e cosa ne pensate!

Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

  1. Trovati della maturazione giusta secondo me sono buonissimi!!!

    RispondiElimina
  2. nuovo agrume! interessante. certo chi non sta in città è difficile trovarlo!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram