20 novembre 2011

Ravioli alla polenta al tartufo

La domenica scorsa a Fabbro c'è stata la festa del tartufo; una deliziosa fiera composta da produttori e rivenditori dedicata a questa meravigliosa micorrizia il tutto nel centro storico di un paesino talmente bello da non parer vero come Fabbro (Terni, Umbria).
Qui ho avuto il piacere di assaggiare ogni sorta di salsa al tartufo.
La cosa che però mi sconcerta è come le persone preferiscano comprare una "crema di tartufi" o un "olio al tarufo" che di tartufo ha ben poco "perchè più profumata-o" rispetto ad un bel tartufo vero.
Le creme ai tartufi contengono molto raramente tartufi ma bensì essenze industriali: ed è proprio da quelle che ne viene il profumo.
Un profumo forte che sovrasta ogni altro sapore.



Il tartufo "vero" non ha mai quell'odore invasivo e non resterà mai difficile da digerire, il suo profumo è naturale e meno invasivo di quello chimico.
Mi sono stupita anche di come molte persone non conoscessero la differenza che intercorre tra tartufo nero estivo (varietà meno profumata e meno pregiata) da quello c.d scorzone o autunnale (ben più profumato).
Per non parlare poi del tartufo bianco.. c'è addirittura chi pensa che quello bianco abbia lo stesso profumo di quello nero solo che costi di più per il colore... 
Certe volte tanta ignoranza alimentare mi coglie di sorpresa..


Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta fresca:
500 gr di farina di tipo 00
2 uova intere + 2 tuorli
un pizzico di sale
Per il ripieno:
100 gr circa di polenta
50 gr di parmigiano
50 gr di fontina a cubetti
50 gr di taleggio
Per il condimento:
burro fuso qb
noce moscata a piacere
un pizzico di sale
scagliette di tartufo fresco

Procedimento:
  • Prima di tutto preparate la polenta come descritto nella confezione: quando sarà pronta ungete un piatto utilizzando olio evo ed un fazzoletto di carta, 
  • Mantecate bene la polenta a fuoco spento con i formaggi e ponetela nel piatto dandogli uno spesso di circa 2 cm, poi ponetela fuori in modo che si raffreddi bene.
  • A questo punto impastate bene gli ingredienti per la pasta fino ad ottenere una bella palla liscia ed omogenea che farete riposare per circa 15 minuti.
  • A questo punto si procede come per dei normali ravioli... quindi utilizzando la nonna papera  tirate le sfoglie: come per ogni raviolo più son fine e più son buone, io per paura che si potessero rompere in cottura le ho fatte un po' troppo spesse :( ma erano buonissimi lo stesso :D
  • Prendete la polenta ormai fredda ed utilizzando uno stampo piccolo e rotondo per biscotti fate dei cerchietti, prendetene due per volta e posizionateli sulla pasta.
  • Posizionate ben distanti i cerchietti di polenta in modo da ver lo spazio per chiuderli.
  • Posizionate una nuova sfoglia di pasta sopra quella con la polenta e pressate bene per chiudere i ravioli cercando di non incorporare aria nel raviolo.
  • A questo punto utilizzate un coppapasta più grande per ritagliare i ravioli.
  • Tuffateli in acqua bollente, portateli a cottura (circa 5') e scolateli direttamente su una tovaglia pulita utilizzando una schiumarola in modo da non rovinarli.
  • In una pentolina sciogliete il burro (senza farlo friggere!) aggiungete la noce moscata ed un pizzico di sale.
  • Ponete i ravioli nel piatto da portata, conditeli con il burro ed aggiungete delle scaglie di tartufo nero.
Con questo piatto partecipo al Contest di Giulia ^_^



Bon appetì ^_^

Ti potrebbe interessare anche:

8 Commenti

  1. siiii buoniiii buoniiii mamma miaaaaaa!!! cmq super d'accordo sul tartufo original vs oli etc!!! gnammmeté good domenica!

    RispondiElimina
  2. deliziosi!!! dal profumo irresistibile e dal ripieno insolito ma gustoso!!! ;)

    RispondiElimina
  3. Ricetta davvero raffinata... anche se sono totalemnte ignorante in fatto di tartufi!

    RispondiElimina
  4. Qui d a noi,nelle campagne di Gubbio è una zona ricchissima di tartufo, in questo periodo il bianco troneggia!!
    questi ravioli con il ripieno molto speciale starebbero bene anche col tartufo bianco sai che profumo!?
    un bacio

    RispondiElimina
  5. non avrei mai pensato ad un simile ripieno! stupendi, anche la foto!

    RispondiElimina
  6. Non amo molto il tartufo ma vado matta per la polenta e questi ravioli così perfetti e ben presentati li trovo assolutamente deliziosi!

    RispondiElimina
  7. mmm mi fanno venire ancora fame nonostante una mega magnata! ricettina inserita! good luck! baci

    RispondiElimina
  8. Ciao non conoscevo il tuo blog ma hai catturato il mio interesse con questi ravioli. Due ingredienti che mi fanno impazzire: polenta e tartufo, li proverò subito. Io ti linko i miei che ho fatto proprio oggi per pranzo http://torsolo-di-mela.blogspot.it/2012/04/mezzelune-di-cernia.html Buon primo maggio e a presto!!!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram