21 ottobre 2014

Cavolfiore gratinato con Gruyère

Adoro il cavolfiore, c'è chi lo snobba perchè in effetti l'odore in cottura non è dei più invitanti, ma io lo trovo una volta cotto, davvero versatile e delizioso.
Preferisco farlo velocemente in padella con un po' di passata di pomdoro senza aggiungere grassi e senza bollirlo prima in modo da mantenere il più possibile il suo sapore (come descritto nel primo passaggio della ricetta sotto insomma) altre volte invece, quando ho tempo elaboro versioni più elaborate, sempre cose semplici e veloci così che al ritorno dall'ufficio non devo far altro che metterlo in forno!

Ricetta del Cavolfiore gratinato


Questa  ricetta è per il contest di Peperoni e patate in collaborazione con i Formaggi della  Svizzera,in particolare:  l'Emmentaler DOP e Le Gruyère DOP che ho utilizzato per questa ricetta.

http://www.peperoniepatate.com/2014/09/noicheeseamo-il-3-contest-dei-formaggi.html


Ingredienti per 4 persone
1 cavolfiore di medie dimensioni
150 gr di passata di pomodoro
1\2 cipolla
olio extravergine di oliva
150 gr di Le Gruyère DOP
200 ml di besciamella


Procedimento:
  • In una padella mettete il cavolfiore pulito e pezzi grossolani, la cipolla tritata e la passata di pomodoro, aggiustate di sale e cuocete con coperchio chiuso aggiungendo poca acqua all'occorrenza.
  • Quando il cavolo sarà tenero ungete una teglia con un filo di olio e spostate il cavolo dalla padella alla teglia, condite con dadini di Gruyère
  • Adesso non resta che preparare la besciamella e versarne un po' sopra il cavolfiore, senza esagerare.
  • Infornare a 200°C per circa 30 minuti: fino a che la besciamella non avrà fatto una corsticina in superfice, sfornare e lasciar intiepidire qualche minuto prima di servire.
Note personali:
- Per la besciamella: 200 ml di latte, 1 noce di burro, 1 cucchiaio di farina di tipo 00, noce moscata e sale secondo gusti personali. Nella pentolina mettete la farina con la noce di burro e fate sciogliere il burro a fuoco basso, aggiungete poi il latte, pochissimo per volta in modo da evitare di formare grumi ed a fuoco basso terminate la cottura fino a che la besciamella non avrà raggiunto la cremosità desiderata.

Gruyère



Ti potrebbe interessare anche:

2 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram