3 maggio 2015

Come fare la farina di mandorle


La farina di madorle è un ingrediente pricipale nella preparazione di molti dolci , basti pensare al marzapane, ma non solo, anche in preparazioni salate.
Ne esistono di due tipi ed entrambi sono facilissimi da fare in casa: il primo tipo è quello che vedete in foto, ottenuto da mandole pelate, il secondo tipo invece si ottiene da mandole non pelate e quindi risulterà integrale che trovo perfetta per le preparazioni salate.
Fare in casa la farina di mandorle è semplicissimo, vi spiego come:


Se vi occorrono 100 gr di farina di mandorle ovviamente dovrete munirvi di 100 gr di mandorle, se ve ne occorre 200 gr munitevi di 200 gr di mandorle e così via.

Se avete mandorle con la buccia:
  • e desiderate la farina integrale non vi resta che mettere le mandorle così come sono nel boccale del mixer.
  • e desiderate farina non integrale portate a bollore abbondante acqua non salata e fate bollire le mandorle per 5 minuti, dopo di che scolatele, pelatele e fatele asciugare bene prima di metterle nel boccale del mixer
Ovviamente dalle mandorle già pelate potrete ottenere solo farina di mandorle non integrale.
Una volta messe nel boccale del mixer azionatelo alla massima potenza ad intervalli di pochi secondi per evitare che le mandorle si surriscaldino altrimenti otterrete una farina oleosa.
Proseguite con 3 sec. di mix e 10 sec. di stop fino a che non avrete ottenuto la farina di madorle (occorrono pochissimi secondi!).
Potete anche scegliere voi il grado di granulosità, ad esempio quando la faccio per qualche dolce amo lasciare qualche pezzettino più grossolano, altrimenti basta proseguire per ridurre le mandorle in farina.
Un piccolo consiglio è quello di scegliere un buon mixer, che abbia la potenza di almeno 1000 watt, in modo tale da essere sicuri sul risultato.


Come si conserva la farina di mandorle?
Chiudetela in un barattolo di vetro con chiusura ermetica e riponetela in frigo, dura anche molte settimane, l'importante è che siate sicuri che la farina non sia in qualche modo entrata in cotatto con umidità altrimenti prima di chiuderla nel barattolo mettetela ad asciugare in un luogo caldo.



Ti potrebbe interessare anche:

1 Commenti

Lettori fissi

Google+ Followers

Instagram